TEST BARCELLONA 2: la FERRARI ha testato un muso con un foro nella parte inferiore

Nella seconda sessione di test prestagionali in casa Ferrari si è portata in pista una SF71H che presentava delle novità rispetto a quella vista sul Montmelo nella settimana precedente. Modifiche principalmente invisibili ai nostri occhi poichè situate in zone nascoste da altre componenti come l'impianto frenante, sempre più fondamentale per la corretta gestione degli pneumatici, e parti meccaniche.

Oltre a ciò però non è passato inosservato ai nostri occhi la versione di muso leggermente modificata rispetto a quella vista alla presentazione e durante i primi giorni di test. Come potete osservare dal confronto in basso, nella parte bassa della protuberanza è stata creata una sorta di slot che nella versione precedente non era presente. 


Per definire meglio la sua funzione è bene aspettare foto migliori, magari del muso completamente smontato, che potrebbero già arrivare tra meno di due settimane nel primo weekend della stagione, quello australiano. Due le nostre supposizioni preliminari: o uno slot per il fissaggio di una parte della sensoristica per la classica raccolta dati pre stagionale o, meglio ancora, una soluzione che ci riporta in mente cosa RedBull sta utilizzando all'anteriore della propria vettura fin dalla passata stagione. Di cosa stiamo parlando? Del foto nella parte anteriore del muso utilizzato per due scopi: il primo è collegato alla diminuzione della resistenza aerodinamica generata dalla superficie frontale della protuberanza del naso. Il secondo è collegato al sistema chiamato S Duct posizionato qualche decina di centimetri dietro la parte iniziale del muso. Grazie al foro RedBull riesce ad alimentare maggiormente il sistema, energizzando maggiormente lo strato limite sia sotto che al di sopra del telaio della sua RB14. Se cosi fosse, è evidente come la soluzione proposta dagli ingegneri di Maranello sia sicuramente meno estrema rispetto a quella proposta dagli ingegneri di Milton Keynes visto che la parte anteriore del muso della Red Bull è completamente forata. Ma come abbiamo scritto poco sopra, siamo ancora nel campo delle ipotesi, sperando in un chiarimento quanto prima. 

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »

3 commenti

Write commenti
10 marzo 2018 11:15 delete

Ma è sicuro che sia un foro? Sembra solo il riflesso della parte in carbonio dell'ala anteriore, e poco sopra c'è anche il riflesso dell'adesivo ACTION FOR ROAD SAEFTY della fia.

Reply
avatar
10 marzo 2018 17:51 delete

Ma è un riflesso.... si vede chiaramente ingrandendo la foto !

Reply
avatar
14 marzo 2018 14:02 delete

Questo mi fà capire il valore di alcuni post! Questo sostanzialmente è un post creato su della fuffa, facendo delle supposizioni di fuffa, corrobate con della fuffa! Su questo blog oramai non leggo più di tanto le descrizioni, mi limito a guardare le foto e farmici il mio punto di vista, perchè qua parlate sempre delle stesse fuffe (che tanto sapete che van sempre bene come il sale) tipo: serve ad energizzare...serve a migliorare ridurre la resistenza...etc...etc...e grazzie al quarzo! questo lo sò anch'io! Fateme vedè qualche "analisi VERAMENTE tecnica", con modelli 3D e analisi fem per vedere sti filetti fluidi e come si modifica il flusso. Sò che non è facile, maaah parliamoci chiaro....siete voi che avete scelto il nome di questo blog....onoratelo!

Reply
avatar