GP SINGAPORE: Mercedes torna a "caricare" il posteriore della W08

Per Mercedes, quello di Singapore, potrebbe essere un fine settimana anche difficile visti i problemi accusati dalla W08 a Montecarlo e in maniera meno vistosa anche a Budapest. Sui circuiti da alto carico la W08 ha dimostrato in questo 2017 di non essere la miglior vettura del lotto ma gli ingegneri del Team anglo tedesco, in queste settimane, hanno lavorato durissimo per cercare di migliorare la competitività della loro vettura anche su questa tipologia di tracciati. Non saranno modifiche visibili poiché il grosso del lavoro si è concentrato sulle infrastrutture presenti in fabbrica che simulano il setup con cui le vetture scendono in pista il venerdì. Ciò, sommato con i dati provenienti da weekend come quello di Monaco e Ungheria, dovrebbe garantire delle migliori prestazioni della W08 rispetto soprattutto alla gara di Monaco anche se sarà molto difficile riuscire a tenere il passo di una SF70H che ha sempre mostrato grandi feeling con tracciati da bassa efficienza aerodinamica. 

Oltre a ciò c'è da segnalare una modifica aerodinamica al cofano motore visto che è stata portata a Singapore una versione con pinna dorsale allungata (nella parte centrale, la parte superiore ha una lunghezza simil vecchia specifica). Come potete vedere dal confronto in basso la pinna dorsale ora è diventata una vera e propria "vela". Non sembrano esserci novità invece per quanto riguarda la T-Wing che rimane quella utilizzata dal Team anglo nelle ultime gare, a due piani (e mezzo). 


Sempre parlando del posteriore, c'è da segnalare che sulla W08 per il Singapore GP è stato installato nuovamente il monkey seat a due elementi per cercare di incrementare il carico nella zona posteriore della vettura. Una appendice aerodinamica utilizzata solo in Spagna e a Monaco e non in Ungheria.


Per quanto riguarda l'ala posteriore, da quello che si è potuto vedere non ci sono novità: sulle W08 sarà montata l'Ungheria Spec

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »