GP MALESIA: la Ferrari mette le "orecchie" per.... - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

giovedì 28 settembre 2017

GP MALESIA: la Ferrari mette le "orecchie" per....

Dopo il tanto, forse troppo chiacchierare nel post Gran Premio di Singapore sull'incidente che ha coinvolto le due Ferrari e Max Verstappen (oltre all'incolpevole Fernando Alonso), finalmente si torna in pista con la possibilità di analizzare le novità introdotte dai vari Team. 

E partiamo proprio dal Team da cui ci aspettavamo, come scritto nell'anteprima a questo quindicesimo appuntamento stagionale pubblicata nella giornata di ieri (maggiori informazioni), delle novità aerodinamiche ossia Ferrari

Ferrari SF70H - Foto confronto dell'airbox

Sulle Ferrari SF70H viste nei box del circuito malese di Sepang si è notata subito la nuova forma dell'airbox che ingloba, in questa nuova specifica, due ulteriori condotti di raffreddamento (le "orecchie") a lato della classica presa singola centrale. Un nuovo airbox che non ha necessitato di un nuovo crash test FIA poiché è rimasta intatta la zona centrale. 

Ferrari SF70H _ Radiatore dell'ERS utilizzato fino al GP di Singapore

I condotti di raffreddamento presenti nelle due orecchie vanno ad alimentare con aria fresca il radiatore dell'ERS (Energy Recovery System) che ha subito una importante modifica di layout (e di tipologia), e che ha permesso agli ingegneri del Team italiano di ridistribuire il peso nella parte posteriore della vettura.

The PJ

About The PJ

Subscribe to this Blog via Email :

15 commenti

Write commenti
Giac
AUTHOR
28 settembre 2017 11:32 delete

La Ferrari di quest'anno è tutta un' altra musica in quanto a sviluppo della macchina. Avanti così!La lotta per il mondiale è ancora aperta!

Reply
avatar
28 settembre 2017 12:35 delete

C'entra qualcosa con l'affidabilità della Power unit numero 4?

Reply
avatar
28 settembre 2017 13:15 delete

NON CREDO perchè dalle ultime info sembra che verrà posticipata a Suzuka. Per questo fine settimana, salvo problemi tecnici, verrà utilizzata la PU3

Reply
avatar
28 settembre 2017 13:56 delete

Per quanto riguarda le condizioni meteo?
Grazie.

Reply
avatar
Salvo
AUTHOR
28 settembre 2017 15:09 delete

Allora perchè questa soluzione?

Reply
avatar
Gilofe
AUTHOR
28 settembre 2017 16:00 delete

Ma l'aletta sopra l'airbox é scomparsa o la montano domani?

Reply
avatar
stefano
AUTHOR
28 settembre 2017 17:23 delete

Quella sopra l'airbox non credo proprio sia una aletta. Credo che siano le telecamere di bordo. Da un'altra foto che ho visto, sembra che adesso siano poste lateralmente alle nuove "orecchie"

Reply
avatar
Ric
AUTHOR
28 settembre 2017 17:25 delete

Dalle vostre info siete riusciti a capire se la modifica della portata dell'airbox sarà associata ad un nuovo disegno dello sfogo posteriore del cofano? Sin dall'inizio di stagione Ferrari ha sempre utilizzato, in realzione ai competitors, sfoghi del cofano molto generosi.

E' sensato pensare che tale incremento di portata di raffreddamento possa permettere una maggiore rastremazione della parte terminale del cofano alla ricerca di efficienza aerodinamica o piuttosto si lega ad una riconfigurazione dell'impianto di raffreddamento volta a modificare la distribuzione dei pesi in zona centrale?

Reply
avatar
Gilofe
AUTHOR
28 settembre 2017 17:43 delete

No non parlo Delle telecamere, dicevo quell'ala montata proprio sopra l'airbox che aveva solo la ferrari(forse pure qualcun altro) é una soluzione che in Ferrari hanno da 2-3 anni.

Reply
avatar
29 settembre 2017 17:23 delete

Le "ORECCHIE" hanno lo scopo di raffreddare l'ers visto che è stato ridisegnato e alloggiato diversamente in quanto è stato rivisto il layout di vari dispositivi sotto il cofano motore per redistribuire meglio il peso allo scopo di migliorare la trazione spostando di fatto il baricentro dei pesi

Reply
avatar
29 settembre 2017 17:31 delete

I tecnici ferrari quest'anno mostrano una vitalità tecnica stupefacente (era ora!) rispetto a come ci avevano abituati; anche se non non vinceremo il campionato io faccio un applauso comunque a loro.
Basti pensare alle soluzioni aerodinamiche ardite con cui si erano presentati all'inizio dell'campionato, anche se poi bocciate dalla fia dopo 4 gare; quelle soluzioni ci hanno fatto capire che questa squadra di tecnici erano molto attivi

Reply
avatar
29 settembre 2017 17:35 delete

Ma la distribuzione dei pesi non é bloccata per regolamento a 45 ant - 55 post? Se così fosse, la redistribuzione dei componenti interni avrebbe lo scopo di migliorare aerodinamica e/o affidabilità, ma non la trazione. (Imho)

Reply
avatar
29 settembre 2017 19:20 delete

rimane sempre la % che dici tu, ma quel 55% viene meglio distribuito! allo scopo di innescare una dinamica in fase di accelerazione che garantisce più reattività al posteriore; poi ovviamente il convogliamento di aria sotto il cofano oltre quella necessaria ai tromboncini di aspirazione del motore, ha lo scopo di ottimizzare le temperatura per aumentare l'efficienza della componentistica elettrica (ers, ecc.) cosa che non è di poco conto per il surplus di potenza, che il motore elettrico collegato all'albero del motore termico, può dare in fase di accelerazione

Reply
avatar
29 settembre 2017 19:24 delete

Quest'anno la ferrari la vedo molto sofisticata dal punto di vista aerodinamico come non mai; sono sulla strada giusta a mio avviso. All'inizio del campionato l'ho vista terribilmente stabile al retrotreno senza avere sottosterzo! merito della ardita soluzione del fondo che mi ha fatto capire sin da subito che stavo osando molto e non essere più conservativi come negli anni precedenti; quel fondo con le zone laterali che si flettevano per sigillare il flusso sotto il fondo allo scopo di renderlo più laminare riducendo le turbolenze e al contempo spostare all'indietro i montanti dell'alettone posteriore riducendo di fatto l'incidenza alare con conseguente meno resistenza all'avanzamento senza inficiare il carico aerodinamico, è stata degna del miglior Adrian newey

Reply
avatar

Powered by Blogger.