La Ferrari è stata costretta a rivedere i mozzi soffianti "dinamici" - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

La Ferrari è stata costretta a rivedere i mozzi soffianti "dinamici"

La Ferrari, visto la competitività mostrata in questa prima parte di stagione, è sotto attacco dai team rivali che stanno chiedendo continuamente delucidazione in merito a qualche soluzione tecnica estrema montata sulla SF70H. Della questione olio e fondo ne abbiamo già parlato diverse volta ma la rossa è stata costretta a rivedere anche il sistema dei mozzi soffianti. 

Su tale sistema, in queste ultime stagioni la Ferrari ci ha lavorato tantissimo tanto da riuscire a progettare dei mozzi soffianti "dinamici". Prima di spiegare di cosa si tratta è giusto fare un passo indietro per spiegare cosa sono i mozzi soffia(n)ti. 



I mozzi soffianti, utilizzati sulla Rossa già da diverse stagioni, permettono di espellere, direttamente dal mozzo, l'aria calda che si genera all'interno del cerchio. Questa soluzione, se ben tarata, contribuisce a ridurre le turbolenze che si vengono a generare dal rotolamento dello pneumatico che disturbano l'efficienza aerodinamica generale della monoposto, soprattutto tra parte centrale e posteriore della vettura. Unica controindicazione di tale sistema è che, ad alte velocità, aumentano la resistenza all'avanzamento ed è per questo che, le vetture che li utilizzano, negli anni scorsi, su tracciati come Monza si presentavano con i mozzi completamente chiusi.

La foto sotto è riferita al Gp del Belgio del 2016 dove, gli ingegneri di Maranello, hanno chiuso con un pezzo in carbonio i mozzi soffiati con lo scopo di andare a ridurre la resistenza all'avanzamento generata. L'efficienza di funzionamento dei mozzi soffianti diminuisce con l'aumentare della velocità, perchè l'effetto negativo, ossia l'aumento della resistenza all'avanzamento dovuto allo spostamento di una quantità maggiore di aria, è superiore rispetto agli effetti positivi.


La Ferrari aveva trovato lo "stratagemma" per ridurre gli effetti negativi in quanto, attraverso l'utilizzo di apposite valvole, i mozzi venivano chiusi alle alte velocità mentre continuavano a funzionare normalmente quando la velocità era inferiore rispetto a quella di taratura della valvola. In questo modo la SF70H poteva sfruttare i benefici del sistema eliminandone gli effetti negativi in rettifilo diminuendo la resistenza all'avanzamento. 

Questo sistema è stato  segnalato alla Federazione da qualche team rivale, la quale, secondo AMuS, ha raccomandato gli uomini in Rosso di continuare ad utilizzare il sistema dei mozzi soffianti, ma ha caldamente invitato a usare il mozzo forato o tutto aperto, o tutto chiuso. Tale sistema, secondo la Federazione, andava a violare l'articolo 3.14 del regolamento tecnico.

Articolo 3.14 del Regolamento tecnico.
3.14 Influenza aerodinamica: Con l'eccezione dei condotti descritti nell'articolo 11.4, una parte specifica della vettura che influenza le prestazioni aerodinamiche: a) deve rispettare le regole relative alla carrozzeria. b) deve essere rigidamente fissata alla parte interamente sospesa della vettura (mezzi fissati in modo rigido senza alcun grado di libertà). Con l'eccezione della carrozzeria regolabile dal pilota descritta nell'articolo 3.17 (oltre a parti minime esclusivamente connesse alla sua attuazione) ed i condotti descritti nell'articolo 11.4, una parte specifica della vettura che influenza le prestazioni aerodinamiche deve rimanere immobile rispetto alla parte molle della vettura. Qualsiasi dispositivo o costruzione che è progettata per colmare il gap tra la parte sospesa della vettura e il terreno è vietato in tutte le circostanze. Nessuna parte avente un'influenza aerodinamica e nessuna parte della carrozzeria, con l'eccezione degli elementi di cui all'articolo 3.12, può in alcun caso essere situata al di sotto del piano di riferimento. Con l'eccezione delle parti necessarie per la correzione di cui all'articolo 3.17, qualsiasi sistema dell'automobile, dispositivo o procedimento che utilizza il movimento del pilota come mezzo per alterare le caratteristiche aerodinamiche della vettura è vietato.

In Ferrari si sono già adeguati alla nuova direttiva della Fia ed hanno deciso di continuare ad utilizzare il sistema completamente aperto a dimostrazione che, i vantaggi di questa soluzione, sono maggiori rispetto agli aspetti negativi (almeno su una pista "lenta" come quella dell'Ungheria).

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

4 commenti

Write commenti
29 luglio 2017 22:58 delete

Ho capito che la ferrari essendo quest'anno molto competitiva ma solamente a me pare esagerato vietare molte delle soluzioni messe in campo da Ferrari?

Reply
avatar
29 luglio 2017 23:19 delete

Sopratutto dopo anni che Red Bull e Mercedes fanno come gli pare e solo a fine anno escono fuori le magagne che si sono inventate. Certo renderà la vittoria ancora più pulita e ancora più gustosa solo che però ....

Reply
avatar
Giac
AUTHOR
29 luglio 2017 23:21 delete

e allora annullassero i modiali alla mercedes che usava sospensioni irregolari!

Reply
avatar
31 luglio 2017 10:10 delete

Come brucia ai crucchi e ai theofili quando la Ferrari vince! Ma noi siamo leggenda...e siamo leggenda anche perché i nostri mondiali sono puliti...a differenza di molte vittorie Mercedes e Redbull ottenute con furbate.Possono fare quello che vogliono...noi continueremo a vincere e continueremo ad essere leggenda...forza Ferrari orgoglio italiano!

Reply
avatar

Powered by Blogger.