GP BAKU: il pensiero dei lettori - di Vito Quaranta

Mai come il GP di ieri, da quando è iniziato questo esaltante mondiale 2017, ha diviso gli appassionati che lo hanno guardato.

Naturalmente mi riferisco al famigerato fattaccio che è successo al giro 19 tra Lewis e Seb. I fatti, li conosciamo tutti, il problema è cercare di distinguere ciò che è giusto da quello che non lo è...e non sempre ci si riesce!

Ieri, dopo aver sbollito l'adrenalina (lo confesso: all'inizio mi sono schierato eccome!!) riflettendo sul comportamento dei piloti e sui tanti commenti letti su Twitter sono giunto ad una conclusione: l'unica differenza tra l'azione commessa da Lewis e quella commessa da Seb sono i modi! Infatti, sebbene ci sarà sempre il dubbio sull'intenzionalità dell'inglese; su quella del tedesco non ce ne sono!!!

L'errore di Seb è clamoroso, ma non tanto per il gesto in se e per tutto quello che ha scaturito; ma perché un professionista come lui deve sapere a cosa può portare un'azione del genere!
Certo, col senno di poi è semplice per me dire questo (io stesso dal divano avevo la vena chiusa!!), ma la differenza tra me e Seb è che io non sono nessuno, lui è pagato profumatamente anche per evitare situazioni del genere...se non altro perché guida per la Ferrari!!



A volte mi pongo la domanda: ma siamo sicuri che Seb sia tedesco? Non è che per caso ha sangue campano come il mio?? No perché, dire che il ragazzo è passionale e fumantino è dire poco! Non dimentichiamo che non è nuovo a tutto questo....solo l'anno scorso (per dirne una) mandò allegramente affanculo il direttore di gara in piena diretta!!!

In tutto questo però, lo stesso Lewis comunque la si mette, non esce bene anche lui. I suoi modi furbi (qualcuno direbbe "di mestiere") di cercare di raggiungere il risultato rasentano la scorrettezza. Ma sebbene possa sorvolare sul suo rallentamento (voluto? sicuramente! si può dimostrare? non del tutto!!), di certo l'inglese ha macchiato la sua gara chiedendo al box di "attivare" Robottas (ormai io e Mariano Froldi siamo lanciati!!) per far rallentare Seb al fine di poterlo superare! No mio caro Lewis, non è cosi che ci si comporta e anche tu come Seb; dalla ragione sei passato nel torto!

Almeno, la pantomima dell'amore sbocciato tra i due (sebbene questa sia una cosa tutta dell'inglese) ormai è definitivamente conclusa....sono due campioni del mondo che non guardano in faccia a niente e nessuno (come giusto che sia!) pur di raggiungere il risultato. 

La mia conclusione?
Purtroppo entrambi hanno torto, entrambi ne escono male da questa storia...entrambi sarebbero dovuti essere puniti; l'uno più pesantemente dell'altro!
Un'ultima considerazione: fino all'anno scorso la F1 era ingessata, imbalsamata in un regolamento al limite dell'assurdo per quanto restrittivo (forse Seb, se avesse sportellato volontariamente Lewis l'anno scorso gli avrebbero dato il 41bis!!), regolamento che ci ha condizionato a tal punto che siamo noi stessi ad invocare il "magistrato" per risolvere il sorpasso in pista!

Quello che è successo ieri era la normalità prima, anzi vi dirò che è stato proprio il corpo a corpo che ha contribuito alla fortuna della F1 stessa. Naturalmente ribadisco che il comportamento dei due campioni avuto ieri è esecrabile, per carità...ma ben venga la lotta; quella sportiva, quella dura e corretta...quella che tanto amiamo nella nostra F1.

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »