GRAN PREMIO DI MONACO PROVE LIBERE - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

giovedì 25 maggio 2017

GRAN PREMIO DI MONACO PROVE LIBERE

SEBASTIAN VETTEL MIGLIOR TEMPO NELLE PROVE LIBERE
CON IL GIRO PIÙ VELOCE DI SEMPRE A MONACO

LA DIFFERENZA DI PERFORMANCE TRA SUPERSOFT E ULTRASOFT
È DI CIRCA 0,7 SECONDI 

USURA E DEGRADO AL MINIMO SU UN CIRCUITO CON BASSO GRIP. 
L’AZIONE IN PISTA RIPRENDERÀ SABATO



Monaco, 25 maggio 2017 – Il giro più veloce dei 75 anni di storia del Gran Premio di Monaco è stato segnato da Sebastian Vettel nelle FP2 di questo pomeriggio: con un tempo di 1m12.720s, il pilota della Ferrari ha infatti battuto il precedente record di 1m13.622s, registrato da Daniel Ricciardo.
Come previsto, la ultrasoft è stata di 0,7 secondi più veloce della supersoft. Con un degrado quasi pari a zero, la Purple sarà con molta probabilità la mescola preferita sia per le qualifiche che per la gara. L’inusuale programma di Monaco, che anticipa le prove libere al giovedì, con nessuna azione in pista il venerdì e le strade riaperte al pubblico dopo le sessioni, ha effetti anche sulla normale evoluzione della pista, che risulta così poco gommata. 

Per ottenere il massimo dai pneumatici, a Monaco molti piloti hanno effettuato un giro di installazione prima del giro lanciato; su questa pista la gestione del traffico è un ulteriore elemento-chiave oltre, ovviamente, ad un tempo veloce.

MARIO ISOLA - RESPONSABILE CAR RACING

“Quello di Monaco è un circuito che generalmente non riserva molte sorprese: la mescola soft è stata poco utilizzata oggi, e la maggior parte dei piloti ha optato per la ultrasoft, esattamente come ci aspettavamo. Questa mescola risulta essere forse dura per le caratteristiche di grip molto basso del circuito di Monaco: idealmente avremmo dovuto portare mescole specifiche per questa gara, addirittura più morbide rispetto alla attuale ultrasoft. Tuttavia, già nelle FP1 è stato registrato un nuovo record della pista, poi abbassato ulteriormente nelle FP2. Alcuni piloti potrebbero provare strategie diverse in  qualifica e scegliere di usare la supersoft in Q2: in caso di safety car ad inizio gara  questa strategia potrebbe rivelarsi decisiva.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :
Powered by Blogger.