GP MONACO: regoliamoci - di Alessandro Rana

Dal Gran Premio di Monaco nasce una nuova rubrica su FUnoAnalisiTecnica: REGOLIAMOCI. Il nostro Alessandro Rana, regolamento sportivo alla mano, ci spiegherà il perché i commissari hanno inflitto una determinata penalità

Sono quattro gli episodi che hanno portato all'assegnazione di penalità da parte dei commissari di Monaco. Cerchiamo insieme di capire il perché.

- EPISODIO N°1: "cross the line at the pit exit per Vettel", punito con una reprimenda

Violazione del regolamento sportivo, in quanto è vietato tagliare la linea di uscita dai box. L’episodio solitamente viene punito con 5 secondi di penalità, se in gara. E’ stata assegnata una reprimenda in quanto si trattava delle qualifiche


- EPISODIO N°2: unsafe release per Wehrlein punito con 5 secondi di penalità.

Violazione dell’articolo 28.13 a)

“Le auto non devono essere rilasciate da una posizione di arresto in garage o piazzola in un modo che potrebbe mettere in pericolo il personale in corsia o un altro pilota.” 


Subito al termine del primo i giro, Button e Wehrlein rientrano in pit lane, ma alla loro uscita la collisione è evitata solamente perché il pilota della Mclaren ha rallentato in modo molto evidente sterzando verso la sua destra. E’ abbastanza chiaro che se Wehrlein fosse stato fatto ripartire correttamente, sarebbe stato dietro alla McLaren, quindi, per tenere la posizione, c’è stato un rilascio non sicuro.

- EPISODIO N°3: causing a collision per Button punito con 3 posizioni di penalità alla prossima gara e 2 punti patente

Incidente che rientra nei casi previsti dall’articolo 38

“Il direttore di gara può segnalare ogni incidente in pista o sospetto di violazione del presente Regolamento Sportivo o del Codice (un “incidente") agli steward. Dopo la revisione, sarà a discrezione dei Commissari Sportivi se procedere o meno con un’indagine. I commissari possono anche indagare su un incidente notato da loro stessi. (38.1). Sarà a discrezione dei Commissari Sportivi decidere se ogni pilota coinvolto in un incidente dovrà essere penalizzato. A meno che non sia chiaro ai Commissari Sportivi che un pilota ha avuto interamente o prevalentemente colpa di un incidente, non sarà imposta alcuna penalità. (38.2 a).”


Durante il tentativo di sorpasso da parte dell’inglese nei confronti di Wehrlein alla curva “Portier”, la gomma anteriore sinistra urta la posteriore destra del tedesco che prende letteralmente il volo e termina la sua corsa contro le barriere. Gara finita anche per Button, che rompe la sospensione anteriore. Penalità da scontare alla prossima gara ma siccome il pilota inglese della Mclaren a Montreal non ci sarà, la penalità non verrà mai scontata. 

Il tutto è successo mentre Vettel (attuale leader della gara) li stava doppiando; Wehrlein non si aspettava lì un attacco e ha chiuso la porta non vedendo Button che ha frenato tardi per provare il sorpasso. Non si può giudicare come un incidente di gara poiché per Button in quella zona era impossibile passare. 

- EPISODIO N°4: causing a collision per Perez punito con 10 secondi di penalità imposti dopo la gara e quindi aggiunti al tempo di gara e 2 punti patente 

Incidente che rientra nei casi previsti dall’articolo 38 

“Il direttore di gara può segnalare ogni incidente in pista o sospetto di violazione del presente Regolamento Sportivo o del Codice (un “incidente") agli steward. Dopo la revisione, sarà a discrezione dei Commissari Sportivi se procedere o meno con un’indagine. I commissari possono anche indagare su un incidente notato da loro stessi. (38.1). Sarà a discrezione dei Commissari Sportivi decidere se ogni pilota coinvolto in un incidente dovrà essere penalizzato. A meno che non sia chiaro ai Commissari Sportivi che un pilota ha avuto interamente o prevalentemente colpa di un incidente, non sarà imposta alcuna penalità. (38.2 a).”


Analogamente a quanto avvenuto per il contatto tra Button e Wehrlein, i commissari hanno valutato che pur essendo i piloti il lotta per la posizione e che Kvyat ha lasciato “la porta leggermente aperta”, Perez ha la colpa maggiore nell'incidente con il russo causandone il suo ritiro. A differenza di Button, la sua penalità è di tempo in questa gara in quanto è giunto fino al traguardo e non si è ritirato.

di Alessandro Rana - @AleRana95

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »