TEST BARCELLONA: Tu chiamale se vuoi...impressioni - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

TEST BARCELLONA: Tu chiamale se vuoi...impressioni

Barcellona. Montmeló. Ieri un caldo bestiale. Oggi clima semi uggioso. Cosa può raccontare il vostro modesto cronista, ai propri 25 lettori, di questi due giorni di test, fondamentali, in terra iberica? 

Intanto alcune impressioni. Anche perché per la tecnica c'è il nostro Cristiano che ci può ben erudire in materia. Per prima cosa, molte monoposto, a dispetto delle tante incognite per un regolamento che ne muta decisamente le caratteristiche, hanno ormai raggiunto un elevato grado di affidabilità. Eccetto, almeno sino ad ora, e credeteci ce ne spiace assai, l'arancione Mc-Laren. Immagino quanto debba ribollire dentro l'Alonso furioso.
Per la Ferrari, nonostante il clima generalizzato non dico di sfiducia ma certamente non di attesa messianica, diverse note positive. La monoposto é certamente un bel gradino sopra quella della scorsa stagione. Motore e soprattutto trazione sembrano a posto. In generale la monoposto sembra ben bilanciata. Certo poi ci sarà da capire se il team di Maranello sarà capace di evolverla durante i gran premi. Questo è, in definitiva, il vero problema che attanaglia il cavallino rampante da quasi due lustri.

Williams di bianco vestita, balla che manco un Martini a digiuno.

Capitolo Mercedes. A proposito, per il sottoscritto livrea bellissima e monoposto esteticamente altrettanto bella. Certo il grande Ferrari ci ricorda che la monoposto più bella é quella che vince, tuttavia in questo caso ci pare di trovarci davanti allo stato dell'arte di questa F1. Tuttavia la monoposto ha espresso, questa l'impressione degli esperti, solo parte del suo potenziale. Sapete però come sono i teutonici. Procedono con calma e regolarità secondo la loro rigida tabella di lavoro predeterminata, efficienti e pratici. Se non abbiamo toppato tutti qui in circuito, aspettiamoci al primo gran premio la solita astronave. Piccola parentesi Mercedes-pubblico, ma salvo lodevoli eccezioni, il discorso vale per tutta la F1. Vedere un pilota dal vivo, poterne avere l'autografo o una foto é estremamente complicato. Abbiamo notato soprattutto per la Mercedes una carina quanto anguicrinita (é un arcaismo del sommo poeta Parini, ma descrive bene il personaggio), addetta stampa che circonda Bottas e Hamilton di un rigido cerimoniale, con tanto di doppia "cintura di sicurezza" che manco fossero capi di stato. Sono piloti, diamine! Ecco, vorrei sommessamente ricordare che la F1 vive dei suoi fan, e che allontanarli non credo sia la ricetta migliore. Anche alla Ferrari...mica scherzano. A proposito di gastronomia e dintorni. L'unico "ristorante" dei vari team che ha i vetri completamente oscurati, non ci crederete, é quello Ferrari. Come dire...noi siamo noi...beh la frase celebre pronunciata dal marchese del Grillo la conoscete tutti.

Capitolo Red Bull, tanto "antipatici" in gara, quanto gentili e disponili con i fan. Ecco, la Reb Bull é un po', per il sottoscritto, l'oggetto misterioso. La butto lì: quel geniaccio di Newey ha trovato due o tre cosucce al limite del regolamento se non un millimetro dopo. Ma il pacchetto "comopleto", quello con la massima efficienza aerodinamica, lo vedremo dopo i primi gran premi. Perché avvantaggiare i rivali mostrando tutte le tue potenzialità? E poi probabilmente in casa Red Bull ci stanno ancora "studiando" sopra.

Gommoni Pirelli. Voglio sentire i commenti dei piloti al primo gran premio. Magnanimo, non mi pronuncio ancora.

E per ora...ho detto tutto.

Mariano Froldi

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

17 commenti

Write commenti
8 marzo 2017 12:45 delete

beh! già non leggere di "casini vari" in Ferrari, lo trovo incoraggiante!...Bravo Mariano....e grazie...

Reply
avatar
8 marzo 2017 13:19 delete

Mariano che dire in parte sono d'accordo con Lei, io non credo che MB riserva grosse sorprese la macchina è difficile da mettere a punto i primissimi giorni era molto nervosa e i piloti hanno fatto un sacco di errori, le novità areodinamiche sembrerebbe che non hanno dato i risultati sperati "altro che i pronostici di Lauda" insomma credo che la MB sia più al limite di quello che si pensa solo la PU ha ancora pochissimo vantaggio nei confronti della PU Ferrari, parrebbe poi che con la nuova evoluzione da parte di Maranello si sfiori i 1250 vc a banco quindi notevole direi insomma la MB è li come del resto si poteva immaginare ma la Ferrari gli è addosso!!

Reply
avatar
8 marzo 2017 13:45 delete

1.21.3 di media sui run con le soft non è un gran soffrire. Poi guardo Massa e i suoi tempi e dico che è un gran bel motore. Io non sono per niente ottimista. Anche perché il Ferrarista è condannato a guardare il secondo posto come un'inaccettabile sconfitta.

Reply
avatar
8 marzo 2017 13:45 delete

mi correggo, con le medie! scusa.

Reply
avatar
PasquAle
AUTHOR
8 marzo 2017 13:54 delete Questo commento è stato eliminato dall'autore.
avatar
PasquAle
AUTHOR
8 marzo 2017 13:58 delete

Sei la seconda persona che sento citare i fatidici 1250cv...e per la seconda volta io esorto nel fare attenzione a ciò che si legge che molto probabilmente sono 1025cv, tradotti in gara tipo 985-995cv...quando effettivamente questa evoluzione sarà impiegata!
Per il restante discorso mi trovo in disaccordo, stiamo parlando di una monoposto, quella tedesca, tutta nuova, nel passo e nell'aereodinamica quindi ancora molto acerba e su cui certamente si evolveranno e miglioreranno, per cui partono sempre in vantaggio su Ferrari, vantaggio a mio avviso quantificabile tra i 4 e 8 decimi, sperando davvero in una evoluzione più rapida del Cavallino rampante sui crucchi!
Detto ciò a Melbourne avremo un'idea ancor più chiara sugli attuali valori in campo!
P.s. Ah, occhio alla RedBull...

Reply
avatar
8 marzo 2017 14:25 delete

Tutto è opinabile sta di fatto che questa Ferrari non è la Ferrari degli anni scorsi per me e per molti addetti ai lavori ha un grosso potenziale staremo a vedere chi dei 2 avrà ragione.
Certo se consideri che potrebbero barare come hanno fatto in questi 3 anni be allora hai ragione tu la MB sarà sempre un passo avanti fino a quando non sibstancheranno di vincere.

Reply
avatar
Unknown
AUTHOR
8 marzo 2017 15:22 delete

Ma perchè tutti pensano che tutti svilupperanno la macchina e la Ferrari rimarrà ferma al palo? Quest'anno non è come gli altri anni: già negli ultimi gran premi della scorsa stagione si era visto un recupero: a me sembra che la nuova gestione funzioni, e che abbiano le idee molto chiare su dove erano i punti deboli e su come correggerli, non a caso stanno girando con le mescole con le quali soffrivano di più, a quanto dicono i presenti a Barcellona i problemi di trazione sono praticamente risolti, si vedono idee nuove (fondo scaldato)... La mia idea è che invece siano gli altri che quest'anno hanno un pò toppato: la mercedes con un pullman inguidabile, e la red bull troppo conservativa e con un motore che non può spingere come Ferrari e Mercedes perchè non è affidabile

Reply
avatar
PasquAle
AUTHOR
8 marzo 2017 15:56 delete Questo commento è stato eliminato dall'autore.
avatar
PasquAle
AUTHOR
8 marzo 2017 15:58 delete

Ovvio che la Ferrari non resterà a guardare e quest'anno dovrebbe essere più reattiva nel portare più aggiornamenti, ricordando che l'anno scorso ha influenzato l'addio di Allison, ma bisogna avere i piedi ben piantati per terra e non dimenticarsi che Mercedes quest'anno parte da dove ha lasciato il 2016, cioè da un vantaggio tecnico (sia di PU che telaistico-aereodinamico) importante e che difficilmente può perdere nell'arco di un inverno!
Per questo io dico che sarà molto importante per Ferrari portare più aggiornamenti (funzionanti!) In breve tempo possibile per cercare di fare il passo più lungo della gamba (Mercedes).
La SF70H sembra nata bene avendo risolto buona parte dei punti nevralgici degli scorsi anni ma parte sempre da lì, un passo dietro la Mercedes che nel frattempo non è rimasta certamente a girarsi i pollici!

E in fine, come sempre, FORZA FERRARI!

Reply
avatar
Unknown
AUTHOR
8 marzo 2017 16:17 delete

Io penso che la Mercedes, è il caso di dirlo, abbia fatto il passo più lungo della gamba :D :D

Reply
avatar
PasquAle
AUTHOR
8 marzo 2017 16:26 delete

Sinceramente è quel che spero anche io, hanno fatto un "grosso" cambiamento influenzando tutto il comportamento telaistica della monoposto e adesso devono imparare "da zero" il comportamento della W8, si sono presi un bel rischio ma del resto per essere i migliori bisogna sempre osare!
Io sono molto curioso di vederla sui circuiti lenti e tortuosi...in linea teorica lì dovrebbero soffrire rispetto agli altri, ma vedremo, anche perché sono poche le piste così lente!

Reply
avatar
8 marzo 2017 16:33 delete

Mettiamola così: più km fatti finora, più precisione di inserimento in curva, trazione visibilmente migliorata ... i presupposti oggettivi ci sono per poter fare un buon inizio di pacchetto telaio, motore, assetto, aerodinamica. Solo il tempo la farà da padrone e ci dirà se é ancora un fuoco di paglia o se vedremo tornare al vertice una gloria del mondo delle corse motoristiche.

Reply
avatar
Luca M.
AUTHOR
9 marzo 2017 01:29 delete Questo commento è stato eliminato dall'autore.
avatar
Tyler
AUTHOR
9 marzo 2017 02:13 delete

Ciao Mariano, complimenti come sempre! volevo solo precisare una cosa, il ristorante Ferrari che vedi con i vetri oscurati non é un ristorante, ci stanno costruendo dentro la vettura a passo lungo per questo i vetri sono oscurati:)

a parte le battute condivido con te il problema del pubblico troppo lontano dai tifosi, e che questo sia un male molto piú grande dei non sorpassi in pista, io amo guardare le gare nascar e vedo cose che mi fanno pensare alla F1 come ad una setta segreta dove devi conoscere la parola segreta per entrare e una volta passato il primo controllo devi anche far eun ballo segreto e poi devi farti controllare il conto in banca per accedere... io andavo al GP di monaco anni fa, quando ancora i box guardavano sul traguardo e non dalla parte opposta, e li potevi veramente avere il contatto con i piloti che ci piace avere, non quello da groupie, ma il sano piacere di incontrare Villeneuve per strada e chiedergli come mai e perché delle cose che avevi visto poche ore prima appollaiato sul piccolo prato del principato. o di stalkerare Irvine davanti alla sua barca fino a che non scende e dirgli semplicemente che il casco che usava in jaguar era di un brutto assurdo:)

dovrebbero fare qualcosa per noi poveri appassionati, non ci rimane molto da vedere in pista in questi periodi, zero test prezzi dei biglietti del GP assurdi e reti molto alte... speriamo negli americani...

Reply
avatar
GT1
AUTHOR
9 marzo 2017 09:21 delete

Aridaje co sti 1250cv...andrea...ma DOVE hai sentito una simile assurdità?

Reply
avatar
9 marzo 2017 13:02 delete

Mi sa che questa struttura orizzontale e che il reparto corse in generale funzioni meglio di quello che pensavate e di come la descrivevate (solo politica, incompetenti al potere, ingegneri terrorizzati e bloccati dalla paura, dilettanti allo sbaraglio). Qualcosa si era capito anche dal modo con cui è terminata la scorsa stagione e cioè senza il solito tracollo. Stagione che è stata influenzata terribilmente da: affidabilità motore e cambio, lutto famiglia Allison, strategie assurde, solita riorganizzazione estiva.

Tutto ciò mentre la MB mostra la superiorità più schiacciante mai vista in F1, e la RB per superarti ricorre a sospensioni irregolari...

Reply
avatar

Powered by Blogger.