FERRARI SF70H: c'è il FlowViz sull'ala posteriore - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

FERRARI SF70H: c'è il FlowViz sull'ala posteriore

Quella scesa in pista nella prima giornata di test a Barcellona è una Ferrari molto simile a quella presentata nella giornata di venerdì scorso in quel di Fiorano.

Immagine 1

Confermato il muso corto con la protuberanza visto già a Fiorano la settimana scorsa e molto simile alla versione utilizzata sulla SF16-H nella stagione passata di Formula 1. L'ala anteriore a freccia è similare a quella montata nel 2016 con il concetto aerodinamico generale dell'ala confermato: la parte esterna espelle l'aria ai lati e al di sopra degli pneumatici anteriori. Sempre presente la piccola novità sugli endplate con lo scalino che va a condizionare il flusso d'aria passante nella zona esterna degli pneumatici anteriori.

Immagine 2

Confermata anche presenza dell'S Duct, nella versione simil Mercedes con quindi una posizione dell'ingresso del sistema in una posizione molto avanzata seguendo la filosofia tracciata lo scorso anno dalla Mercedes. Tutto ciò per avere un condotto ad S molto meno pronunciato e quindi con una maggiore efficienza.

Sulla SF70H che sta attualmente girando sul circuito di Barcellona sono confermati i mozzi soffianti che permettono di espellere, direttamente dal mozzo, l'aria calda che si genera all'interno del cerchio. Una soluzione che se ben tarata, contribuisce a ridurre le turbolenze che si vengono a generare dal rotolamento dello pneumatico che disturbano l'efficienza aerodinamica generale della monoposto, soprattutto tra parte centrale e posteriore della vettura.

Immagine 3

Saltando la parte centrale, secondo noi ben spiegata in questo articolo della settimana scorsa, al posteriore è stato confermata l'ala utilizzata nel filming day di venerdì scorso a Fiorano cosi come il monkey seat stile Mercedes 2016. Confermata anche la pinna stabilizzatrice per cercare di "ripulire" il flusso d'aria diretto verso la bassa ala specifica 2017. Sull'estremità della pinna è stata collocata una piccola aletta, testata proprio nella giornata di ieri anche da Mercedes. Una soluzione completamente legale poiché posizionata fuori dalle misure indicate dall'articolo 3.8.4. La funzione di questa aletta è quella di energizzare il flusso d'aria diretto verso l'ala posteriore con un suo conseguente miglioramento nell'efficienza di generazione del carico aerodinamico.

Da segnalare che la Ferrari ha, fin dal primissimo giro di pista effettuato, voluto raccogliere dati aerodinamici tramite la classica vernice colorata chiamata FlowViz, come potete ben vedere nell'immagine 3 dell'articolo. Sarà fondamentale per i Team raccogliere quanti più dati possibili da analizzare nella pausa che vi sarà tra il primo e secondo test e soprattutto tra le settimane che separano la conclusione del pre stagione e il primo weekend in Australia.

The PJ

About The PJ

Subscribe to this Blog via Email :
Powered by Blogger.