GP ABU DHABI: Toro Rosso ripropone l'ala posteriore a "cucchiaio rovesciato" - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP ABU DHABI: Toro Rosso ripropone l'ala posteriore a "cucchiaio rovesciato"

In questo fine settimana Toro Rosso ha portato in pista due versioni di ala posteriore: quella da medio carico (Foto 2)  e quella a "cucchiaio rovesciato" (Foto 1) che è stata provata in qualche sessione di libere ma nessuno dei due piloti l'ha mai utilizzata per qualifiche e gara.

La versione di ala posteriore a "cucchiaio rovesciato" va a scaricare maggiormente la parte centralecaricando più gli estremi come se Toro Rosso avesse bisogno di caricare maggiormente le zone in prossimità alle ruote posteriori liberando dal carico il centro vettura (lasciano lavorare il resto della aerodinamica / diffusore).

Foto 1 @AlbertFabrega
Foto 2 @AlbertFabrega

Va ricordato che soluzione analoghe di ala venivano utilizzate sulle vetture di Formula 1 negli anni 2007 -2008 come potete osservare dall'immagine in basso relativa alla McLaren MP4-23 del 2008.


Il funzionamento di questa versione di ala è più complesso da spiegare rispetto a quella della Mercedes in quanto, la versione proposta dal team anglo-tedesco, è quella in teoria "migliore" perchè tende ad allontanare la zona di forte differenza di pressione tra ventre e dorso dell'ala nella zona esterna generando dei vortici di estremità meno intensi e migliorando, quindi, la  "bidimensionalità" del flusso.

Foto @AlbertFabrega

Per capire la scelta fatta dagli aerodinamici della Toro Rosso bisogna concentrarsi inizialmente sul sostegno dell'ala posteriore. Come potete osservare dall'immagine in alto, sulla STR11 viene utilizzato un supporto dell'ala che non va interamente sopra al profilo. Questa cosa è un po' in controtendenza con quanto hanno fatto gli ingegneri di altri team in quanto, con il passare degli anni, i supporti dell'ala posteriore sono passati da essere da sotto il profilo principale dell'ala a sopra. Questa cosa viene fatta principalmente per 2 motivi; aerodinamici e strutturali. 

Aerodinamicamente conviene perchè si "sporca" meno il dorso dell'ala che è quello che crea la depressione e quindi, metterlo supra, fa si che lo stallo venga ritardato (all'aumentare dall'incidenza) e pulisce molto il flusso sulla parte "sotto" dell'ala principale che crea il 90% del carico dell'ala. Quindi sporcare il dorso dell'ala con il supporto non conviene. Meglio farlo sul ventre cioè sulla superficie superiore.

Quindi la scelta di questa versione di ala a banana rovesciata potrebbe essere stata fatta dall'equipe diretta da James Key per evitare uno stallo del centro dell'ala. Questa zona è quella che è investita dal flusso d'aria che ha già passato il cupolino motore quindi è aerodinamicamente più sporca e vorticosa e quindi meno efficace. Quindi se devi togliere ala e resistenza meglio toglierla dalla parte meno efficiente cioè quella sporca che viene dal cupolino motore. 

I vortici di estremità si hanno e si possono solo limitare e quindi, gli aerodinamici di Faenza per cercare carico,  hanno preferito utilizzare la massima corda nella zona esterna dell'ala e una minore nella parte centrale dove il flusso d'aria viene "sporcato" dal cofano motore.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.