Gran Premio della Malesia 2016 – Qualifiche - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Gran Premio della Malesia 2016 – Qualifiche

LEWIS HAMILTON IN POLE POSITION CON I PNEUMATICI SOFT,

VICINISSIMO AL GIRO PIÙ VELOCE DI SEMPRE A SEPANG

LE TEMPERATURE IN CALO INFLUENZANO L’EVOLUZIONE DELLA PISTA 
E IL COMPORTAMENTO DELLE GOMME DURANTE LE QUALIFICHE 
CHE SI SONO SVOLTE NEL TARDO POMERIGGIO

PROBABILE STRATEGIA SU DUE SOSTE


Sepang, 1 ottobre 2016 – Dopo le temperature record della pista, che ieri hanno superato i 60°C, oggi le qualifiche si sono svolte nelle condizioni meno calde del tardo pomeriggio, con 43°C.

Lewis Hamilton è stato il più veloce in qualifica sui pneumatici soft (l’inglese ha fatto segnare il miglior tempo anche nelle FP3) con un tempo della pole di 1m32.850s: oltre sei secondi in meno rispetto a quello dello scorso anno, fatto nel Q2, di 1m39.269s, e vicino al giro più veloce di sempre a Sepang, 1m32.582s (segnato da Fernando Alonso nelle prime qualifiche nel 2005).

Durante la sessione è stato utilizzato un mix di soft e medium, con l’eccezione del pilota della Williams Felipe Massa, che ha completato un giro di installazione sulla mescola hard. Strategie diverse sono state usate da Daniel Ricciardo – che ha impiegato un solo set di medie per passare al Q2 – e da Fernando Alonso che ha completato un solo run sulle medie, dato che domani partirà da fondo griglia per via delle penalità.

Le temperature della pista hanno continuato a scendere durante il Q2. Tutti i piloti hanno usato le soft dall’inizio alla fine, la maggior parte di loro effettuando un solo run. Questo significa che i primi 10 domani partiranno sulle soft, di circa 1,2 secondi più veloci rispetto alle medie.

Anche lo shoot-out finale dei top 10 per decidere la pole, da cui in Malesia sono state vinte nove gare su 17, si è svolto interamente sulle soft. A metà Q3 è caduta qualche goccia di pioggia, con Hamilton che si è assicurato la pole nel primo tentativo.

La strategia di gara ottimale per domani sembra essere quella su due soste, con consumo e degrado ridotti rispetto agli scorsi anni grazie alla superficie riasfaltata. Le previsioni meteo indicano però pioggia, che potrebbe alterare i piani per la gara.


Paul Hembery, direttore motorsport Pirelli: 
“La nuova superficie della pista ha chiaramente migliorato grip e trazione: le nostre soft oggi hanno fatto segnare uno dei migliori giri mai visti in Malesia, di oltre sei secondi più veloce rispetto alla pole dello scorso anno. Durante tutta la sessione c’è stato un calo delle temperature che ha spostato il target per i team, rapidi nell’adeguarsi ai cambiamenti. Resta ancora l’incognita meteo ma, con i primi 10 che partiranno tutti sulle soft, ci aspettiamo strategie interessanti”.

Come si sono comportati i pneumatici:
Hard: usati solo da Felipe Massa per un giro di installazione nel Q1, obbligatori in gara.
Medium: visti nel Q1 ma non usati in seguito: alcuni piloti potrebbero non usarli in gara.
Soft: usati per stabilire il secondo miglior giro di sempre nella storia di Sepang: la mescola con cui partiranno i primi 10.
PROVE LIBERE 3 – I PRIMI TRE TEMPI
Hamilton1m34.434sSoft new
Verstappen1m34.879sSoft new
Rosberg1m35.053sSoft new
QUALIFICHE TOP 10
Hamilton1m32.850sSoft new
Rosberg1m33.264sSoft new
Verstappen1m33.420sSoft new
Ricciardo1m33.467sSoft new
Vettel1m33.584sSoft new
Raikkonen1m33.632sSoft new
Perez1m34.319sSoft new
Hulkenberg1m34.489sSoft new
Button1m34.518sSoft new
Massa1m34.671sSoft new
MAGGIOR NUMERO DI GIRI FINORA
HardOcon24 giri
MediumGrosjean20
MediumHamilton20
SoftGutierrez20
SoftVettel20
SoftWehrlein20
MIGLIOR TEMPO PER MESCOLA FINORA
HardHamilton1m35.956s
MediumRicciardo1m35.079s
SoftHamilton1m32.850s

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.