GP GIAPPONE: la Ferrari evolve il muso della SF16-H

Tra le novità che la Ferrari tra il Gran Premio di Singapore e il Gran Premio di Malesia ci è scappata l'evoluzione da parte del Team italiano al muso della SF16-H.


Come si può notare dal nostro foto confronto la Scuderia italiana ha modificato i piloni, allungandoli (freccia gialla) oltre ad apportare due altre piccole modifiche nella parte anteriore segnalate con la freccia verde e la freccia colorata di un giallo più chiaro. 


Modifiche utili a condizionare il flusso in arrivo poi ai turning vanes, modificati opportunamente nel Gran Premio di Malesia per adattarsi alle novità del muso. 


Da notare come già da questa foto confronto che avevamo pubblicato una settimana fa si poteva notare la piccola modifica interna al bordo di attacco dei piloni con il nuovo muso che ha un angolo più pronunciato rispetto alla vecchia specifica. 

Modifiche che Ferrari ha scartato per il Gran Premio della Malesia perchè non hanno dato i risultati sperati, ossia la macchina si comportava meglio con la vecchia soluzione di componenti. Come già scritto nella giornata di ieri, il Team italiano li testerà nuovamente testarli in Giappone, circuito da medio o medio - basso carico (dipende dalle vetture) quindi diverso rispetto al circuito da alto carico aerodinamico come è quello di Sepang. C'è da capire se con i dati raccolti in Malesia e con un po più d'esperienza, accoppiati alla diversa configurazione aerodinamica della pista di Suzuka, Ferrari potrà confermare questi aggiornamenti per la gara che si correrà domenica alla ore (italiane) 7.00. 

Aggiornamenti finalizzati all'evoluzione della SF16-H e non pensati per la vettura 2017 che avrà una aerodinamica piuttosto modificata: Ferrari sta cercando di aumentare il carico aerodinamico generato dal corpo vettura modificando l'interazione del vortice Y250 con i componenti presenti nella parte anteriore della vettura.

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »