GP GERMANIA: quante novità sulla Toro Rosso STR11 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP GERMANIA: quante novità sulla Toro Rosso STR11

La Toro Rosso si è presentata in Germania con un grosso pacchetto evolutivo che comprende: ala anteriore, brake ducts, turning vanes, deviatori di flusso davanti alle fiancate e fondo. 

Analizziamo la nuova ala anteriore modificata dagli aerodinamici di Faenza in vari punti:

  • Cambiata la forma del bordo d'ingresso del tunnel (freccia verde) per cercare di aumentare l'efficienza dell' ala anteriore andando a ridurre la resistenza all'avanzamento, ma nel contempo mantenendo un adeguato livello di carico aerodinamico all'anteriore.
  • Modificato l'attacco del mainplane alla zona neutra dell'ala (freccia gialla) che nella nuova versione non presenta nessuna curvatura ed è completamente lineare.
  • Modificato nella forma il deviatore di flusso ancorato agli upper flap (freccia rossa) che ha la funzionalità di spostare il flusso d'aria nella zona esterna agli pneumatici anteriori.
  • Cambiata la forma dei profilo interno dell'ultimo flap superiore (freccia arancio). Questa è una zona molto importante dell'ala anteriore poiché è da qui che si stacca il grosso vortice chiamato "Y250". E' proprio dall'intensità e dalla qualità di questo vortice che dipende molta della generazione di carico aerodinamico tra parte centrale e soprattutto finale della vettura.

Oltre alle modifiche sopra spiegate nella zona anteriore della STR11 è stato modificato il deviatore di flusso che ora presenta un piccolo ponte; nella parte alta della nuova versione si può vedere infatti come sia ora ancorato al generatore di vortice collocato sopra la fiancata. Modifica utile per migliorare il flusso d'aria diretto nella zona posteriore della vettura. 


Per ultima modifica, sempre rispetto alle immagini che abbiamo in possesso, che riguarda il posteriore della vettura 2016 della Toro Rosso.


Modifica che riguarda gli slot presenti nella zona davanti agli pneumatici posteriori (freccia verde) necessari a ridurre le interferenze del flusso turbolento creato dal rotolamento degli pneumatici stessi. Questi slot sono necessari per migliorare l'efficienza aerodinamica delle attuali vetture di Formula 1. Le fessure sono state modificate oltre che nella forma anche in numero, ora 12 contro i 15 della vecchia specifica di fondo. Piccole modifiche anche alle rear brake winglets (freccia rossa) ossia quelle piccole alette a scopo puramente aerodinamico messe nella zona dei freni posteriori ma anche da notare la modifica del piccolo profilo alare (freccia gialla) ancorato al di sotto del triangolo inferiore della sospensione.


Per concludere, Toro Rosso sembra aver scelto anche per il Gran Premio di Germania la versione di cofano motore in versione XXL che mantiene le orecchie ai lati dell'airbox introdotte nei test post GP di Gran Bretagna



Nei box dell Hockenheimring si sono viste due versioni di ala posteriore; la più scarica si può vedere nella foto appena sopra dove gli estremi dell'ala mobile sono leggermente tagliati per ridurre leggermente la resistenza all'avanzamento, riducendo però anche la generazione di carico aerodinamico.


Mentre la più carica vede la presenza di un profilo di uscita dell'ala mobile completamente rettilineo.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

1 commenti :

Write commenti
Unknown
AUTHOR
28 luglio 2016 18:29 delete

Sapete dirmi se James Key è un ingegnere aerodinamico?
Vero è che il DT Toro Rosso ha sempre fatto un ottimo lavoro e che le sue vetture sono sempre competitive ma, anche se egli fosse un aerodinamico, non sarebbe giusto dare tutti i meriti di tutte queste soluzioni soltanto a lui percui volevo sapere se c'è qualche altro nome importante nel team aerodinamici della Toro Rosso.
Thanks!

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.