MAX VERSTAPPEN, IL PREDESTINATO - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

MAX VERSTAPPEN, IL PREDESTINATO

Foro Wikipedia
Il prossimo sarà un week end davvero emozionante per gli amanti della Formula 1. Domenica si correrà il Gran Premio d’Europa che quest’anno sarà ospitato dal circuito di Baku, in Azerbaijan, un tracciato mozzafiato e spettacolare: il circuito cittadino più veloce al mondo.

I piloti hanno fatto il loro giro del circuito a piedi per studiarne i particolari e uno di loro, Max Verstappen, non vede l’ora di rimettersi al volante della sua monoposto per riprovare l’emozione dell’avvincente duello con Rosberg al Gran Premio del Canada.

Da qualsiasi punto di vista la si guardi, l’ascesa di Max Verstappen nel mondo della F1 è stata senza precedenti e i pronostici dei bookmakers delle scommesse sulla Formula 1 di Bet365 lo confermano. Dopo una prima stagione esaltante, in sella alla Toro Rosso, la Red Bull ha sorpreso tutti affidandogli subito la sua monoposto.
Pur ricevendo qualche critica, la scuderia austriaca si è dimostrata fedele alla sua linea di scommettere sugli astri nascenti della Formula 1 così come era già successo con Vettel. Verstappen aveva già dimostrato in Formula 3 di essere un predestinato e la Red Bull lo ha saputo scovare.
Nato ad Hassel, in Belgio, nel 1997, Max ha sempre avuto i motori nel sangue: suo padre Jos è stato pilota di Formula 1, mentre sua madre Sophie Kumpen era una freccia nel mondo Kart. A quattro anni Max riceve il suo primo kart e nei primi tre anni di competizione vince quasi tutte le gare. La sua ascesa ha raggiunto l’apice nel 2012, quando, spazzando via tutti i rivali, si è laureato campione europeo e mondiale di kart.
Il successo di quall’anno lo ha spinse direttamente su una monoposto, dapprima nella Winter Series e successivamente in Formula 3 dove, senza particolari rodaggi, ha iniziato ad ottenere una serie di successi che hanno attirato su di lui gli occhi della Formula 1 ed in particolare della Red Bull. La scuderia “con le ali” non se l’è fatto sfuggire, incorporandolo immediatamente al programma di pilota junior, grazie al quale è stato messo su una Toro Rosso nel 2015 dove ha disputato un campionato al di sopra delle aspettative. Verstappen ha fatto correre la Toro Rosso in modo efficientissimo, non passando inosservato al quartier generale della Red Bull che, senza indugi, gli ha affidato la monoposto ufficiale nel maggio scorso, al post di Daniil Kvjat .
La sua guida è spettacolare ma allo stesso tempo razionale. Ha ricevuto numerose critiche dopo lo spettacolare incidente con Grosjean a Monaco, ma nella maggior parte delle gare ha mostrato una grande maturità mixata ad un atteggiamento esuberante, caratteristiche che gli hanno permesso di gareggiare in modo esaltante la Toro Rosso (e adesso la Red Bull) e di ricevere il plauso del paddock. Dallo scorso anno ha guadagnato 22 punti in più di qualsiasi altro esordiente raccogliendo meritatamente ben 3 premi FIA (Rookie of the Year, Personality of the Year and Action of the Year).
Fino ad ora ha soddisfatto tutte le aspettative e ci si chiede dove Verstappen possa arrivare: per ora non lontano, dato che è salito in sella alla Red Bull da poco tempo, ma nel tempo dovrà riuscire a vincere il duello interno con il numero 1 della scuderia, Daniel Ricciardo. Non possiamo sapere come andrà a finire, ma siamo certi che l’ascesa di questo ragazzo in Formula 1 è appena iniziata. 

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.