SUPER GT | 500 KM DEL FUJI: PNEUMATICI KO PER I TEAM IMPUL E KUNIMITSU - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

SUPER GT | 500 KM DEL FUJI: PNEUMATICI KO PER I TEAM IMPUL E KUNIMITSU

Foto: Twitter Michael Krumm
Con la conclusione della seconda gara della stagionale, la 500 km del Fuji (corsa eccezionalmente di mercoledì a causa della Golden Week in corso in terra giapponese), che ha visto la seconda vittoria consecutiva in GT500 per la Nissan GT-R #1 di NISMO con i campioni in carica Tsugio Matsuda e Ronnie Quintarelli, mentre in GT300 la prima vittoria è stata conquistata dal NDDP Racing with B-Max con la Nissan GT-R (GT3) #3 guidata da Jann Mardenborough e Kazuki Hoshino; la gara ha visto anche i due ritiri della Nissan GT-R #12 (Team Impul) e Honda NSX Concept-GT #100 (Team Kunimitsu) a causa delle rispettive esplosioni dello pneumatico posteriore sinistro durante la percorrenza della 100 R. Entrambe le vetture sono gommate Bridgestone.


Al giro 72 (dei 110 previsti), la Honda #100 del Team Kunimitsu, pilotata in quel momento da Takuya Izawa, causa un'esplosione dello pneumatico posteriore sinistro in un uscita dalla 100 R, molto dispendiosa per gli pneumatici (specialmente in quelli d'appoggio), andando a danneggiare palesemente tutta la fiancata sinistra oltre a far saltare il cupolino del cofano motore (ricordiamo che la Honda monta il motore in posizione centrale). Izawa esce indenne dall'incidente.

Il momento dell'esplosione



Situazione identica accaduta alla Nissan #12 del Team Impul. A quattro giri dal termine (giro 106/110), Joao Paulo de Oliveira sta conducendo la gara con Ronnie Quintarelli (Nissan #1) che si fa sempre più minaccioso alle sue spalle. Il pilota brasiliano si sta per immettere nella 100 R (passando all'esterno della curva per effettuare un doppiaggio su un'Audi) e,  al momento del rientro da tale manovra, s'incomincia a notare del fumo che esce dallo pneumatico posteriore sinistro, finendo per esplodere in pochissimi millesimi di secondi dopo, mandando in testacoda la vettura, con un retrotreno danneggiato in modo evidente. Nessun problema per de Oliveira, che esce dalla vettura deluso a causa della mancata vittoria, mancava davvero poco alla bandiera a scacchi.

Il momento dell'esplosione

Come già indicato prima, sono stati degli incidenti identici per entrambe le vetture. Alla Honda l'esplosione è capitata in uscita di curva, mentre alla Nissan durante la percorrenza della stessa e dopo il rientro a causa di un doppiaggio. Il problema potrebbe essere legato ad un difetto di fabbricazione, dato che entrambi i team montano tali pneumatici.

Matteo Milani

About Matteo Milani

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.