GP MONACO: Le configurazioni aerodinamiche scelte dai vari team - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP MONACO: Le configurazioni aerodinamiche scelte dai vari team

Prima dell'inizio del Gp di Monaco andiamo a riepilogare le configurazioni aerodinamiche scelte dai team.

Red Bull

Il team di Milton Keynes è arrivato sulle strade del principato con le idee molto chiare, infatti, durante tutte le prove non ha fatto nessuna prova comparativa tra varie versioni di ala ma ha lavorato esclusivamente con entrambi i piloti per trovare il giusto setup meccanico della monoposto.
Su questa pista è stata portata ed utilizzata sia da Ricciardo che da Verstappen una nuova ala posteriore che rispetto a quella utilizzata a Barcellona presenta delle modifiche nella parte basse degli endplate



Rispetto a quella utilizzata a Barcellona sono state modificate le derive verticali situate nella parte della paratia, con l'aggiunta  tre profili (utilizzati anche a Sochi sull'ala da più basso carico) utili ad aumentare l'efficienza aerodinamica delle paratie.

foto @AMuS

Al posteriore nessuno dei due piloti ha utilizzato il monkey seat .

Mercedes
Sulla W07 di entrambi i piloti è stato scelto di utilizzare l'ala anteriore classica e non quella usata nel recente Gp di Barcellona.


Confermate, invece, tutte le altre modifiche portate in Spagna (turning vanes, prese di raffreddamento radiatori) compresa l'ala posteriore da alto carico abbinata al monkey seat a 3 elementi.

Per migliorare il raffreddamento della vettura, sia Rosberg che Hamilton, sono scesi in pista con il cofano leggermente "maggiorato" al posteriore. 




Ferrari
Nessuna novità tecnica presente sulla SF16-H. La Ferrari ha portato in pista il pacchetto da alto carico utilizzato anche a Barcellona. 

Ala anteriore con l'aggiunta di una soffiatura sul flap superiore, prese di raffreddamento dei radiatori miniaturizzate e ala posteriore da alto carico con l'aggiunta del monkey seat a due elementi collocato sul pilone di sostegno. 


McLaren
In casa McLaren, durante le prove libere, sono state effettuate parecchie prove comparative sia all'ala anteriore che al posteriore dove è stata collaudata una nuova versione di monkey seat ad alto carico. 
Dopo aver analizzato i dati è stato scelto di utilizzare, su entrambe le monoposto, l'ala anteriore n versione "mista" e il monkey seat di vecchio tipo. 


Williams
Durante le libere i due piloti hanno continuato a comparare il vecchio muso con quello nuovo, introdotto dalla scuderia di Grove a partire dal Gp del Bahrain. Per le qualifiche e la gara è stata scelta la nuova versione. Al posteriore, vista la mancanza di carico, è stato utilizzato anche sulla FW38 il monkey seat che durante le prove di giovedì non era stato utilizzato da nesusno dei due piloti. 


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.