GP BAHRAIN – Una sessione tormentata per la Ferrari - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP BAHRAIN – Una sessione tormentata per la Ferrari

E’ il calar del sole a sancire l’inizio della seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Bahrain, primo assaggio di quelle che domenica saranno le condizioni in cui si svolgerà la gara. Illuminazione artificiale e temperature più basse per i novanta minuti che chiudono la giornata inaugurale del weekend arabo, con una classifica dominata ancora dalle Mercedes di Nico Rosberg (1.31.001) e Lewis Hamilton (1.31.242). Quinto e sesto crono per le SF16-H di Kimi Raikkonen (1.32.452) e Sebastian Vettel (1.32.650), impegnati in prove di assetto e pneumatici con diversi carichi di benzina. Soft-Supersoft la sequenza delle mescole per entrambi i ferraristi. Nessuno dei due è però riuscito a sfruttare a fondo la mescola più tenera, per problemi di traffico in pista e, nel caso di Vettel, per un piccolo errore di guida. Lo stesso Sebastian è poi stato costretto a concludere la sua prova a circa quindici minuti dal termine a causa di un problema a una ruota, quando aveva già percorso cinque giri.

Kimi Raikkonen: “E’ stata una giornata normale e abbastanza positiva, tutto ha funzionato e più o meno siamo riusciti a completare il nostro programma. Abbiamo fatto molti giri e non è andata male, ho solo trovato un pò di traffico nel mio giro con le gomme Supersoft, ma a parte questo è andato tutto bene. Non abbiamo fatto molta attenzione a quello che facevano gli altri, eravamo concentrati sul nostro programma. Ovviamente i tempi sul giro sono qualcosa che si nota, ma è domani che si vedrà cosa succede. Ora analizzeremo tutti i dati per capire meglio come è andata la giornata. Cerchiamo sempre di fare il massimo, ma per sapere quale sarà il risultato finale dobbiamo aspettare fino a domenica. Domani speriamo di avere una buona giornata e poi da lì andremo avanti.”
Sebastian Vettel: “Non sappiamo al 100% cosa sia successo, in uscita dalla curva 4 ho perso il controllo della vettura, così ho deciso di fermarmi. Non volevamo prendere rischi, arrivati a questo punto, danneggiando la monoposto o magari il motore. E’ un peccato perché avrei voluto completare altri giri, ma va bene così. Credo sia normale non voler rischiare quando ci si rende conto che qualcosa non va. Oggi era importante fare tanti chilometri per acquisire maggiori informazioni, ma è altrettanto importante accertarsi che la vettura sia in buone condizioni per l’intero weekend e per l’intera stagione. Quanto a domani, credo non sia un segreto che per qualificarsi fra i primi sia necessario usare le Supersoft. Oggi molti hanno completato il loro programma di lavoro, ma io non ho fatto tutto quello che avrei potuto a causa dello stop anticipato. Tuttavia, Kimi ha effettuato diversi giri, per cui la giornata ha avuto un suo perché. Riguardo agli avversari, non so cosa abbiano fatto. Credo si possa migliorare domani, speriamo di poterci avvicinare ancora un pò.”

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.