Gran Premio d’Australia 2016 – Qualifiche - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Gran Premio d’Australia 2016 – Qualifiche


NUOVA ERA DELLE QUALIFICHE A MELBOURNE: 
IL TEMPO DELLA POLE INFERIORE DI 2.5 SECONDI RISPETTO AL 2015

DIFFICILE PREVEDERE LA STRATEGIA DI GARA PER LA SCARSA
PERCORRENZA DOVUTA AL METEO VARIABILE

Oggi a Melbourne è iniziata una nuova era delle qualifiche, con i piloti eliminati uno a uno. Il nuovo format ha dato a tutti parecchio cui abituarsi, con piloti e Team che hanno cercato il miglior compromesso tra fare il miglior tempo e gestire il numero di pneumatici per massimizzare le opportunità per la gara. Il tempo della pole position del pilota della Mercedes Lewis Hamilton (la 50° in carriera) è stato di quasi 2.5 secondi più veloce di quello fatto lo scorso anno e a tre decimi dal record della pole sul circuito di Albert Park: una chiara indicazione dell’aumento delle performance rispetto alle monoposto della precedente generazione.

Paul Hembery, direttore motorsport Pirelli: “Oggi più che mai è stata tutta questione tra imparare e decidere al volo. I Team hanno affrontato un nuovo format di qualifiche con relativamente pochi dati sui pneumatici, vista la pioggia che ieri ha limitato la percorrenza. È stato fatto un lavoro più dettagliato nelle condizioni asciutte delle FP3 di oggi, con alcuni piloti che hanno provato la mescola supersoft per la prima volta. In qualifica, l’obiettivo fondamentalmente non è cambiato: si tratta sempre di passare la sessione usando il minor numero di set di pneumatici possibile. Ma abbiamo già visto diversi modi per arrivare a quell’obiettivo, che domani porteranno a strategie interessanti, specie per i piloti fuori dalla top 8, che saranno liberi di scegliere con quali mescole iniziare la gara”.
Come si sono comportati oggi i pneumatici:
Medium - Non molto usati finora nel weekend. È uno dei due set obbligatori in gara, assieme alle soft.

Soft - Il pneumatico favorito per la gara: in generale domani sarà scelto per gli stint più lunghi. Circa 1.2s più veloce sul giro rispetto alla medium*

Supersoft - L’unico pneumatico utilizzato in qualifica, circa 0.7s più veloce sul giro rispetto alla soft*
(*Dati da confermare dopo analisi completa)            
Strategia di gara: La pioggia e la percorrenza limitata di ieri, così come il nuovo format delle qualifiche, rendono difficile prevedere la strategia di gara. Ci saranno più informazioni dopo l’analisi approfondita dei dati.
FP3 – I 3 TEMPI MIGLIORI
1 HAM – Mercedes1m25.624sSuper Soft – nuove
2 ROS – Mercedes1m25.800sSuper Soft – nuove
3 VET – Ferrari1m25.852sSuper Soft – nuove
QUALIFICHE TOP 8
1Hamilton01m23.837sSupersoft nuove
2Rosberg01m24.197sSupersoft nuove
3Vettel01m24.675sSupersoft nuove
4Raikkonen01m25.033sSupersoft nuove
5Verstappen01m25.434sSupersoft nuove
6Massa01m25.458sSupersoft nuove
7Sainz01m25.582sSupersoft nuove
8Ricciardo01m25.589sSupersoft nuove
STINT PIU’ LUNGHI FINORA
SOFTVerstappen17 giri
SOFTSainz J17
SUPERSOFTEricsson15
SUPERSOFTNasr15
SUPERSOFTMassa15
SUPERSOFTBottas15
INTERMEDIATEWehrlein13
MEDIUM**Haryanto5
**Quasi mai usata finora
MIGLIOR TEMPO PER MESCOLA FINORA
MEDIUMRicciardo1m32.394s
INTERMEDIATEHamilton1m38.841s
SOFTRosberg1m26.149s
SUPERSOFTHamilton1m23.837s

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.