RENAULT RS16: già mostrato il naso in versione 2016? - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

RENAULT RS16: già mostrato il naso in versione 2016?

RENAULT RS16: già mostrato il naso in versione 2016?


E' passato qualche giorno dalla "scarna" presentazione del Team Renault Sport (QUI il nostro veloce articolo), ma non sembra ancora essere calato l'interesse degli addetti ai lavori, per una scuderia che a dire il vero, farà molta molta fatica in questo campionato del mondo 2016 di Formula 1. 

2016: UN ANNO DI TRANSIZIONE GUARDANDO AL FUTURO
In Renault non lo stanno nascondendo, anzi, per essere il più chiari possibili lo stanno affermando perentoriamente ad ogni intervista: il 2016 sarà per la scuderia francese solo un anno di transizione in vista degli anni successivi dove il Team capitano dal rientrante Fedreric Vasseur (neo eletto Team Principal), tenterà dapprima l'assalto al podio (entro il 2018) e poi al titolo mondiale (entro il 2020).
A detta del Direttore Sportivo Abiteboul, in questa stagione la squadra francese non si porrà alcun obiettivo. Si cercherà solo di "sviluppare" il Team per renderlo affidabile e competitivo, doti necessarie se si vuol costruire un futuro vincente. Proprio per partire da basi solide, si è deciso di lasciare la base operativa riguardante lo sviluppo della parte telaistica e aerodinamica resterà ad Enstone, mentre a Viry rimarrà il Team addetto a sviluppare le principali idee riguardanti la tanto chiacchierata Power Unit francese.

ALLA PRESENTAZIONE MOSTRATO GIÀ' IL MUSO IN VERSIONE 2016?
Passando ad argomenti più tecnici, durante la presentazione è stata mostrata la livrea provvisoria che la Renault utilizzerà durante gli 8 giorni di test invernali, su una vettura che fin da subito è sembrata molto simile alla Lotus E23 Hybrid. Sono bastate poche decine di minuti per avere la conferma ufficiale che la vettura presentata era solo una show car, basata sul telaio della Lotus 2015.

Ma secondo le informazioni raccolte da F1ANALISITECNICA, il muso della show car mostrata poche ore fa, potrebbe essere una versione non troppo differente a quello che debutterà in pista sulla vera RS16 2016, il 22 febbraio. Una versione molto simile poichè nell'occasione della presentazione, il naso si è dovuto adattarlo all'altezza del telaio Lotus 2015, differente rispetto a quello che verrà portato in pista da Palmer e Magnussen tra poco più di due settimane sul circuito del Montmelo.

Come è nostra prassi ormai, abbiamo creato le classiche foto confronto tra varie versioni di nasi portati in pista nel 2015 dalla Lotus, con quello mostrato pochissimi giorni fa da Renault alla presentazione.  




E' abbastanza intuibile come la nuova versione di naso si discosti moderatamente dalle due versioni mostrate alla sua destra, utilizzate/mostrate sul finire della stagione scorsa dalla Lotus. Si può dire che la nuova, sia una versione di mezzo tra i due nasi precedenti, con un pellicano molto pronunciato ma diverso da quello presente sul naso mostrato nel GP di Abu Dhabi 2015, e una parte anteriore invece più simile al naso utilizzato per gran parte della stagione.

Da un punto di vista tecnico, ricordiamo che avere la "gobba" o un muso con pellicano permette di incrementare da deportanza generata all'anteriore con però un piccolo effetto negativo dovuto all'incremento di resistenza all'avanzamento dovuto alla presenza della protuberanza e della distorsione che questa crea al flusso d'aria che la investe. Da notare come comunque la parte esterna del nuovo muso, abbia un diverso raccordo con la parte più pronunciata del pellicano, ossia quella centrale.


FIRED UP SETTIMANA PROSSIMA E NESSUNA PRESENTAZIONE PRIMA DEI TEST
Grazie ad una intervista che Abiteboul ha rilasciato ad AMuS, si è venuti a conoscenza che il Team Renault cercherà di accendere la propria Power Unit, chiamata per questo 2016 RE16 (da Renault Energy 2016) montata all'interno della RS16 (da Renault Sport 2016) nella prossima settimana. Insomma, come molti altri Team, l'ormai classico "fired up" day verrà effettuato piuttosto sotto data dei test, questo per sfruttare a pieno i giorni a disposizione per lo sviluppo e l'assemblaggio della vettura.

Una Power Unit 2016 che a detta di Renault, sarà il più grande sviluppo effettuato dall'inizio dell'era dei motori ibridi da parte del motorista francese. Ma sempre secondi rumors tedeschi, lo svantaggio in termini di potenza (Renault ha dichiarato 875 CV) rispetto a Mercedes sarà ancora importante, intorno ai 60 CV, oltre ad un peso di circa 10 kg superiore. Una PU che verrà condivisa in tutto e per tutto con Redbull, poiché Renault al contrario di Mercedes e Ferrari ha optato a quanto sembra per la completa trasparenza. Quindi stessa Power Unit e stessa disponibilità di aggiornamenti da parte di Redbull così come il Team ufficiale. 

Per concludere l'articolo è bene sottolineare un'altra informazione importante: al contrario di quanto circolava a ridosso della presentazione, e a quanto abbiamo potuto raccogliere nelle ultime ore, Renault non effettuerà una presentazione vera e propria della vettura 2016 prima dei test di Barcellona. Era balenata nei cervelli dei francesi l'idea di fare un'altra, più sobria presentazione, ma essendo i tempi molto stretti per riuscire ad arrivare in tempo per i test, è stata subito accantonata. 

Piergiuseppe Donadoni

About Piergiuseppe Donadoni

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.