TEST PIRELLI: Vettel e Raikkonen in pista al Paul Ricard - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

TEST PIRELLI: Vettel e Raikkonen in pista al Paul Ricard

Pirelli pochi giorni fa ha confermato quanto era stato concordato nella passata stagione: il prossimo 25 e 26 gennaio, sul circuito francese del Paul Ricard, si terrà un test per lo sviluppo delle gomme Full Wet (no intermedie), in vista della stagione 2016 di Formula 1.

SOLO TRE TEAM IN PISTA PER MOTIVI DI MILLIMETRI D'ACQUA
Come in molti sanno, scenderanno in pista "solo" 3 team: Ferrari, RedBull e McLaren. Il motivo è presto spiegato: per riuscire a mantenere il livello di acqua in pista il più costante possibile, Pirelli ha scelto di non avere più di tre vetture in pista nello stesso momento. Tra queste non c'è Mercedes, che per evitare ulteriori polemiche dopo il tanto famoso test segreto (1000 km in tre giorni) di maggio 2013, ha deciso di non dare la propria disponibilità. I tedeschi, secondo una nota ufficiosa rilasciata da persone molto vicine al Team, avrebbero preferito restare in fabbrica e concentrarsi sulla vettura 2016.

I TRE TEAM, SECONDO LA FIA, NON AVRANNO NESSUN VANTAGGIO DAL TEST
Le regole del test sono state concordate tra Pirelli e la FIA, spiegate poi in una lettera inviata via mail ai vari Team. Per un maggiore controllo del lavoro svolto dai vari Team, oltre ad essere presente del personale Pirelli all'interno di ogni garage, sarà presente anche un componente della FIA che avrà accesso alla radio con cui il Team/Pirelli comunicherà con il pilota seduto in auto.

Come abbiamo già anticipato qualche giorno fa, le auto presenti al test dovranno essere quelle utilizzate nel 2015, anche se non è stata specificata la configurazione aerodinamica con cui le auto si dovranno presentare. A quanto ci è stato detto, le tre vetture saranno in pista in una configurazione aerodinamica molto simile a quella utilizzata nel test di Abu Dhabi. Ovviamente non si potranno testare nuovi componenti aerodinamici, meccanici e motoristici; vietati pure i test di set-up, che saranno invece imposti da Pirelli.

Pirelli avrà poi il completo accesso alla telemetria delle tre vetture in pista, e parte di questi dati verranno condivisi con tutte le altre squadre non presenti in pista tramite un rapporto generato nei giorni successivi ai test. Nel file verranno anche inseriti tutti i tempi sul giro e i vari tempi dei settori.

NEL 2016 LE REGOLE SULL'USO DEGLI PNEUMATICI SONO CAMBIATE
Il nuovo regolamento si applica solo alle gomme slick mentre il regolamento per intermedie e wet non cambia. Ricordiamo che con l’introduzione della nuova mescola Ultrasoft (colore Viola) il numero delle mescole slick sale a 5.

In accordo con la FIA, Pirelli deciderà in anticipo le tre mescole che potranno essere utilizzate a ogni weekend di Gran Premio (nei primi 4 Gran Premi, le scelte sono cadute su SUPERSOFT, SOFT e MEDIUM) e le comunicherà ai Team.

Il numero totale dei set utilizzabili fra prove, qualifiche e gara (13 in totale) rimarrà uguale a oggi.

Pirelli assegnerà a ogni vettura 2 set obbligatori. Inoltre, un set della mescola più morbida tra quelle selezionate verrà imposto e dovrà essere conservato per il Q3.
I due set scelti e resi obbligatori da Pirelli potranno anche essere di due mescole diverse, all'interno delle tre nominate. Tali set saranno ovviamente identici per tutte le vetture.
I rimanenti 10 set potranno essere scelti da ogni Team all'interno delle tre mescole nominate da Pirelli.
I Team effettueranno la loro scelta (di quanti e quali set, fra le mescole decise da Pirelli, portare a ogni GP) rispettando una deadline decisa da Pirelli. Comunicheranno la scelta a FIA, e FIA comunicherà a Pirelli il totale delle gomme da produrre. Nessuno, esclusa FIA, verrà a conoscenza delle scelte per le singole vetture fino due settimane prima della gara. Se un team non rispetterà la deadline per la scelta, l’allocazione verrà deciso d’ufficio dalla FIA. Una volta resa nota la scelta delle singole vetture, FIA procederà all'allocazione random degli pneumatici tramite barcode, così come avviene ora.

La scelta da parte del Team verrà fatta per ogni singola vettura: saranno quindi possibili allocazioni diverse per piloti dello stesso Team.

Per la gara verrà mantenuto un sistema di restituzione identico a quello attuale, ma sarà il Team a decidere quale set restituire:

- 1 set dopo i primi 40’ di FP1
- 1 set al termine di FP1
- 2 set al termine di FP2
- 2 set al termine di FP3

I due set assegnati e resi obbligatori da Pirelli non potranno essere restituiti durante le prove e dovranno essere entrambi disponibili in gara. Almeno uno di questi due set dovrà essere utilizzato in gara: saranno i Team a scegliere quale.
Per i top ten al termine delle qualifiche, continuerà ad esserci l’obbligo di restituire il set utilizzato in Q3 (che sarà della mescola più morbida) e l’obbligo di partire in gara con il set con il quale si è fatto segnare il miglior tempo in Q2 (stessa regola di oggi). Per tutti gli altri il set conservato per Q3 sarà disponibile per la gara (stessa regola di oggi).

LA FERRARI IN PISTA CON LA LINE-UP UFFICIALE 2016
Fin da subito è scoppiato in rete il toto line-up delle tre scuderie, e se McLaren e RedBull ci hanno già comunicato i loro piloti (VANDOORNE per McLaren, RICCIARDO e KVYAT per Red Bull) che prenderanno parte al test del 25 e 26 gennaio, la Ferrari ancora non si è pronunciata.

F1ANALISITECNICA ha capito che, a fine gennaio sulla SF15-T scenderanno in pista sia Vettel che Raikkonen, quindi la line-up UFFICIALE 2016. Ferrari dividerà cosi come RedBull la giornata in due, facendo provare i prototipi Pirelli di gomme WET a entrambi i piloti.  

Piergiuseppe Donadoni

About Piergiuseppe Donadoni

Subscribe to this Blog via Email :

4 commenti

Write commenti
16 gennaio 2016 16:59 delete

ma dire "potete usare pneumatici di queste 3 tipologie, usandone obbligatoriamente 2 tipi in gara , per un massimo di X treni di gomme; dopo la qualifica decidete cosa usare; fatto salvo per wet e full wet sempre a disposizione"
troppo poco complicato?

Reply
avatar
Pasquale
AUTHOR
17 gennaio 2016 10:01 delete

secondo voi come cambierà il lavoro dei team con 3 mescole a disposizione?? cioè vedremo uso di 2 mescole già nelle fp1 oppure tale scelta si attuerà nelle fp2 e 3??? grazie 1000 aspetto una vostra risposta

Reply
avatar
17 gennaio 2016 18:16 delete

Vi diamo tot treni di gomme per il weekend e poi fate come vi pare? Troppo scontato?

Reply
avatar
Ros
AUTHOR
20 gennaio 2016 14:23 delete

troppo casino! in particolare, se ho capito bene, le mescole saranno scelte ben prima della gara senza poter analizzare le condizioni della pista, temperature, umidità etc...
praticamente il solito terno al lotto caro a mister E.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.