STAGIONE 2016: la Mercedes si aspetta una Ferrari più vicina in Australia - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

STAGIONE 2016: la Mercedes si aspetta una Ferrari più vicina in Australia

In un periodo di tanto cibo e divertimento, il Team di F1ANALISITECNICA è sempre al lavoro sotto traccia per poter darvi notizie interessanti e in qualche modo "esclusive". Siamo a fine del 2015, in un periodo dove la maggior parte delle squadre sta ancora testando, modificando e in alcuni casi anche sviluppando parti delle vetture che debutteranno lunedì 22 febbraio sulla pista di Barcellona.


NEL 2016 SOLO OTTO GIORNI DI TEST PRECAMPIONATO
Nel precampionato 2016 i giorni di test saranno solo otto, contro i dodici del 2015 (-33%) con una unica località dove verranno percorsi dalla varie vetture i fondamentali km precampionato, Barcellona. 

Ecco le date da segnarsi sul calendario:

- PRIMI QUATTRO GIORNI DI TEST - da lunedì 22 a giovedì 25 febbraio 2016
- ULTIMI QUATTRO GIORNI DI TEST - da martedì 1 a venerdì 4 marzo 2016

TEST FONDAMENTALI PER LA NUOVA FERRARI 2016
Della Ferrari 2016 ve ne abbiamo già parlato diffusamente nelle scorse settimane (LINK 1 - LINK 2 e LINK 3), ma è bene sottolineare che i soli otto giorni di test potrebbero non aiutare il Team italiano ad ottimizzare quella che per ora sembra essere una ottima vettura (i dati in arrivo dal simulatore ci dicono essere molto buoni). 

Riflettendo, quello che ci si potrebbe aspettare dalla prima parte di stagione, è una ferrari non troppa vicina alle due Mercedes ma che grazie ad una curva di sviluppo più ripida possa arrivare al livello delle vetture tedesche in Europa e provare addirittura il sorpasso nella seconda parte della stagione. 

Per il mondiale, che Vettel e la Ferrari cercheranno di riportare in Italia, è chiaro che saranno fondamentali gli otto giorni di test a Barcellona; se in quel frangente, la Ferrari riuscirà ad ottimizzare tutto il materiale che arriverà dall'Italia, allora si che il team italiano potrebbe dare del vero filo da torcere alla Mercedes.

MERCEDES SI ASPETTA UNA FERRARI VICINA, MA NON TROPPO, IN AUSTRALIA
La Ferrari ha terminato la stagione 2015 con un distacco in configurazione gara di circa 4-5 decimi al giro rispetto alle due frecce d'argento. L'obiettivo ovviamente non può essere che uno solo: cercare di arrivare in Australia con un gap inferiore e il più piccolo possibile per poter sfidare le due Mercedes già nella prima gara.

Dalle ultime notizie che ci sono state comunicate, la Mercedes si aspetta che il divario con il Team italiano di assottigli leggermente rispetto al termine della stagione 2015, passando dai 4-5 decimi ai 3 decimi. Un divario che, analizzando i dati del Gran Premio 2015 di Australia, sarebbe circa la metà (Vettel terminò la gara con 34 secondi di distacco in 58 giri).

Al contrario, la Ferrari si aspetta di essere invece ancor più vicina (ci parlano di 1-2 decimi a giro) al Team che ha dominato la Formula 1 negli ultimi due anni.  

LA FERRARI 2016 PROGETTATA CON UNA VERSIONE PIÙ EVOLUTA DI LASER TRACKER  
Era notizia di più di un anno fa, quella relativa all'acquisto da parte di Ferrari di un sistema di laser tracker (ecco l'articolo del nostro collaboratore Fabio Rossi) dall'azienda Hexagon Metrology di Torino, seguendo le ottime orme di RedBull (un po come sull'ormai famoso banco dinamico). Abbiamo scoperto da pochi giorni che la vettura 2016 è stata sviluppata utilizzando nella galleria del vento, anche la versione più evoluta del laser tracker dell'azienda italiana, versione che fino al 2014 era stata acquistata solo dalla RedBull. Per terminare il discorso ed essere sempre precisi, Ferrari nella seconda parte del 2014 acquistò la versione "media" di laser tracker, aggiornata poi alla versione più evoluta e completa durante questo 2015. 

PRESENTAZIONI: MERCEDES A BARCELLONA, FERRARI LA SETTIMANA PRECEDENTE
Avvicinandosi all'inizio della prossima stagione, è curiosità di tutti gli appassionati di Formula 1 conoscere le date di presentazione delle vetture che affronteranno il campionato 2016. 

Ci è stato confermato che Mercedes seguirà l'ormai propria "tradizione vincente", presentando la futura W07 Hybrid solo a Barcellona nel primo giorno di test, il 22 febbraio 2016.

Per quanto riguarda Ferrari non abbiamo ancora una data certa: ci è solo stato detto che i tre giorni in cui è più probabile che il team italiano presenti via Web la vettura 2016 sono giovedì 18 febbraio, venerdì 19 febbraio e sabato 20 febbraio. D'altronde, i test nel prestagione 2016 inizieranno veramente tardi e tutti i Team, chi più chi meno, cercheranno di arrivare il più in la possibile con l'assemblaggio della vettura. 

Con un dubbio che vi lasciamo: qualcuno potrebbe addirittura portare in pista prima del 22 febbraio 2016, la vettura che debutterà ufficialmente nei test di Barcellona, per un filming day di 100 utilissimi chilometri.

Piergiuseppe Donadoni

About Piergiuseppe Donadoni

Subscribe to this Blog via Email :

3 commenti

Write commenti
30 dicembre 2015 23:37 delete

Personalmente non do alcun credito alla misurazione del distacco, perchè per avere dei dati affidabili occorrerebbe sapere fino a che punto la Mercedes ha spinto la sua PU ed onestamente credo che qualcosina in più in termini di pressione di sovralimentazione potevano anche rischiarla, vista l'enorme affiadabilità dimostrata. Se ci si vuole attenere a quello che abbiamo visto in pista, i dati cronometrici sono quelli ma la stima non mi sembra corretta, visto che in fin dei conti con i 4 gettoni di sviluppo non utilizzati la Ferrari avrebbe potuto contare su un'altra 20ina di cavalli extra che gli avrebbero consentito un incremento di oltre un decimo, quindi dire che nel 2016 sarebbero a 3 decimi vorrebbe dire rimanere fermi ai valori del 2015.

Reply
avatar
31 dicembre 2015 12:21 delete

Io penso che la vera arma in più del progetto 667 possa essere il ripartire da un foglio bianco. Cambiando musetto, sospensione anteriore, posizionamento dei radiatori, dimensioni del motore e delle componenti elettriche, di conseguenza telaio, la veste aerodinamica non sarà certo un'evoluzione della macchina dello scorso anno. Mentre Mercedes credo che evolverà ulteriormente la macchina 2015, ma senza stravolgere il concetto di base. Se in Ferrari azzeccassero in pieno il progetto, anche con un motore con ancora un minimo di deficit, si potrebbero insidiare pesantemente le loro prestazioni.

Reply
avatar
1 gennaio 2016 14:32 delete

In primo luogo lascio i miei auguri per un 2016 ricco di soddisfazioni a tutti e poi ripropongo una domanda:

In termini di peso la nuova Ferrari sarà molto più leggera di quella del 2015, sappiamo che in termini di regolamento dovrà raggiongere comunque i 702 kg, me il peso in cesso per raggiungere tale limite sarà tutta zavorra?

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.