La REDBULL nel 2016 con una Power Unit "mista" - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

giovedì 5 novembre 2015

La REDBULL nel 2016 con una Power Unit "mista"

Finalmente gli ultimi tasselli in vista della stagione 2016 si stanno sistemando. Secondo le nostre informazioni, raccolte negli ultimi giorni, nonché nella mattinata odierna, e che coincidono con quanto riportato nella tarda serata di ieri dal sito Thejudge13, sembra finalmente essersi risolta la nel migliore dei modi la questione che riguarda la fornitura delle Power Unit di Red Bull e Toro Rosso per il 2016.

Per quanto riguarda Toro Rosso, nessuna grossa sorpresa in quanto, il Team italiano andrà ad utilizzare la Power Unit Ferrari specifica 2015. A Faenza, come scritto qualche giorno fa sul noto Social Network Twitter, stanno lavorando 24 h su 24 h per adattare la STR11 al manichino della Power Unit Ferrari 2015 (Spec Austin). Infatti, la vettura 2016 del team italiano era stata inizialmente progettata per contenere all'interno la versione 2016 della PU Renault, cosa bloccatasi nel mese di Luglio.


RedBull, dopo aver invece ricevuto il (tardivo) NO di Mercedes e dopo non essere riuscita a trovare un accordo per la fornitura di una unità motrice Ferrari 2016, utilizzerà nella prossima stagione per la propria Power Unit, la parte endotermica Renault 2015 rimarchiata molto probabilmente Infiniti. Per quanto riguarda la parte ibrida invece, sarà direttamente RedBull a metterci i vari componenti necessari a completare la PU e quindi a lei spetterà lo sviluppo di una parte che è diventata ormai fondamentale per la F1 moderna.

In questo 2015, come in molti sanno, la Renault è stata aiutata per risolvere alcuni importanti problemi presenti sulla parte endotermica della PU francese, dall'ex tecnico Mercedes, ora consulente di RedBull, Mario Illien,  Il lavoro svolto da Illien è stato importante, tanto che alcune (poche) delle novità proposte dal tecnico svizzero durante l'estate, saranno montate sull'ICE dell motore Renault che debutterà finalmente in pista nel weekend di Interlagos, a bordo di almeno una delle due RedBull.
E' proprio questa unità endotermica che la RedBull utilizzerà come BASE (verrà modificata da Renault e Illien nell'inverno) nelle prime gare del prossimo campionato del mondo di F1, e per questo il team austriaco ha tutto l'interesse a testare e portare in pista la prima vera evoluzione di Renault. RedBull ha temporeggiato qualche settimana nel decidere se portare in pista la nuova PU Renault, proprio perchè voleva capire se la proposta relativa alla vendita di una PU unbranded, fatta all'amministratore delegato di Renault Ghosn fosse fattibile e accettabile. E' facile dedurre quindi che, nel 2016 solamente la Lotus (la squadra si chiamerà ancora Lotus molto probabilmente, e solo dal 2017 Team Renault) monterà una Power Unit Renault completamente ufficiale, quella che potrà quindi contare anche di ulteriori sviluppi pensati dai tecnici della casa transalpina durante il prossimo inverno (32 gettoni disponibili).


Una soluzione che va ad accontentare tutti e quattro i motoristi. Ferrari e Mercedes in primis che cosi non vedono a rischio la loro supremazia in questa nuova F1; Honda e McLaren che non vedono incrinarsi dopo solo un anno il loro per ora intenso rapporto e soprattutto Renault che cosi facendo, non andrà a metterci direttamente la faccia e potrà comunque contare sul lavoro durante la stagione di Illien che svilupperà la Power Unit sulle vetture dei bibitari. 

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

Powered by Blogger.