TUSC: è tempo di salutare alcune vetture - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

TUSC: è tempo di salutare alcune vetture


La stagione 2015 dello United Sportscar è giunta ufficialmente al termine proprio con la Petit Le Mans e già si pensa ovviamente al 2016; la prima gara sarà, come scritto anche nell'articolo di riassunto della Petit Le Mans, la 24 Ore di Daytona, che si correrà il 30-31 gennaio. Ecco qualche novità.

Il Team Falken Tire ha corso con la Petit Le Mans, la sua ultima gara IMSA con la Porsche 911 RSR, ma questa non è una novità visto che già mesi fa aveva ufficializzato il ritiro a fine stagione. Finisce l'avventura del team statunitense, iniziata in American Le Mans Series nel lontano 2009, e con cui ha sempre corso con la Porsche; prima della nuova versione (utilizzata l'anno scorso con la 911 RSR) ha corso con la 911 GT3-RSR, su base della 997, vincendo due gare nel 2011 (Mid-Ohio e Baltimora), una nel 2012 (Baltimora) e una nel 2013 (Petit Le Mans, classe GT). Nel 2014 con l'unione della Grand-AM e ALMS, divenuti poi United Sportscar, prese parte alla classe GTLM e vinse la Petit Le Mans, mentre quest'anno ha tronfato alla 6 Ore di Watkins Glen. Come piloti ricordiamo la lunga militanza della coppia Wolf Henzler e Bryan Sellers, con l'utilizzo del terzo pilota ovviamente solo nelle gare più lunghe; terzi piloti come Nick Tandy, Martin Ragginger, Marco Holzer e Patrick Long.

La Porsche 997 GT3-RSR con cui il team disputò l'American Le Mans Series dal 2009 al 2013

Livrea speciale "squalo" durante la Petit Le Mans 2013

Tempo dei saluti anche per la Ferrari 458 Italia GTE e per la BMW Z4 GTE, ufficialmente in pensionamento nelle gare IMSA. La 458 Italia debuttò alla 12 Ore di Sebring nel marzo del 2011, in sostituzione della F430 GT2, affidata a Risi Competizione, Luxury Racing e Extreme Speed Motorsports; macchina vincente in quell'anno, nell'ALMS a Road America con Risi Competizione e Petit Le Mans con AF Corse. Nel 2012 vinse a Mosport e Petit Le Mans con l'Extreme Speed Motorsports; nel 2013 vinse in Virginia con Risi Competizione, mentre nel 2014 nello United Sportscar vinse a Road America e Virginia sempre con Risi Competizione. 

Nel 2016 a Daytona, vedremo in azione la nuova 488 GTE. Ricordiamo però che la 458 Italia GTE continuerà a correre nelle restanti gare del WEC e ELMS con AF Corse, prima del pensionamento definitivo ed il cambio con la 488 GTE anche per quanto riguarda WEC.

Ferrari 458 Italia GTE durante la 12 Ore di Sebring 2011
La BMW Z4 GTE debuttò alla 12 Ore di Sebring del 2013, in sostituzione della M3 GT2, affidata esclusivamente al Team RLL; vinse la sua prima gara a Long Beach nello stesso anno, oltre a bissare la vittoria in classe GT a Lime Rock. Quest'anno, nello United Sportscar ha vinto a Long Beach, Laguna Seca e Austin. Il prossimo anno verrà utilizzata la nuova M6 GTE, sempre affidata al Team RLL. La Z4 GTE compierà la sua ultima gara assoluta nell'ELMS in occasione della 4 Ore dell'Estoril, prima del pensionamento definitivo.

BMW Z4 GTE in azione alla 12 Ore di Sebring 2013

Altro addio quello relativo alle vetture GTD, esse erano l'unione tra le vetture GT della Grand-AM e quelle della classe GTC dell'American Le Mans Series, disponevano di un'aerodinamica inferiore alle GTLM oltre a delle differenze a livello motoristico. Dal 2016 prenderanno piede invece le GT3.

Vetture GTD in azione a Lime Rock
Infine ci sarà il cambio di nome del campionato, la serie non si chiamerà più TUDOR United Sportscar, ma WeaterTech Sportscar; tale nuovo nome del campionato entrerà in vigore il prossimo 1 novembre.




Nelle giornate di martedì 17 e mercoledì 18 novembre, a Daytona, andranno in scena i test, facoltativi, per i team che vorranno mettere a punto le loro vetture per la 24h di fine gennaio. Test aperti ovviamente anche alle GT3 e alle nuove GTE.


Matteo Milani

About Matteo Milani

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.