GP MESSICO: FERRARI conferma le novità e porta in pista il "nuovo" monkey seat - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP MESSICO: FERRARI conferma le novità e porta in pista il "nuovo" monkey seat

Ferrari si presenta sul nuovo tracciato del Messico confermando il nuovo pacchetto aerodinamico che era stato introdotto sulla SF15-T sul tracciato di Austin. 

Come potete osservare dalle immagini in basso, la SF15-T che si è presentata alle verifiche tecniche di  questo Messico GP, ha montata la nuova specifica di ala anteriore che presenta dei flap superiori che ora hanno una forma più filante; il mainplate presenta una soffiatura più ampia che corre lunga l'asse trasversale della vettura e la parte di ingresso dell'ormai famoso tunnel è stata modificata ed è ora meno rotonda ma un po' più "spigolosa". Confermato, inoltre, nella zona interna degli endplate, il piccolo flap che permette di incrementare il carico deportante dell'ala e  garantisce di spostare verso l'alto un maggior quantitativo d'aria.

Confermati i nuovi turning vanes a tre elementi collocati sotto al muso della vettura abbinati alla piccola appendice in stile Mercedes che ha la funzione di migliorare le gestione dei flussi nella zona della chiglia della vettura che è una delle zone nevralgiche proprio per il campo di alta pressione che si genera al crescere della velocità. Oltre a ciò, sulla bat wing in stile Mercedes, è montato anche un sensore che verifica le altezze da terra della monoposto.

foto @AlbertFabrega

foto @AlbertFabrega


La zona esterna del diffusore ha lo stesso layout di Austin: ricordiamo che nel GP USA era stata portata una nuova versione di diffusore, che aveva i gurney flap al di sopra del diffusore modificati, per farli interagire nel miglior modo possibile con il ricciolo situato posteriormente. Se volete maggiori informazioni sul funzionamento di questa soluzione tecnica potete recarvi al seguente link - Come funziona diffusore Ferrari.

foto @AlbertFabrega

NOVITA' invece nella zona posteriore dove, per la prima volta, si è visto in pista il monkey seat che era stato provato durante i test che si sono disputati sul tracciato del Red Bull Ring. Rispetto alla versione che era stata utilizzata in qualche GP di questa stagione 2015, il nuovo monkey seat presenta degli endplate completamente rivisti.

foto @AlbertFabrega

Per ora non si sono viste, installate sulla Ferrari, delle particolari soluzioni tecniche per migliorare il raffreddamento della Power Unit che, su questo tracciato, sarà messa a dura prova. Le aperture per ora scovate sono quelle utilizzate nei GP più caldi della stagione (es. Malesia e Ungheria) e non sono state studiate appositamente per affrontare nel migliore dei modi le criticità che si dovranno affrontare in questo fine settimana. Da considerare che comunque, in Messico, non si avranno temperature alte, e quindi le aperture sono utilizzate per sopperire ad una carenza di aria all'altezza del circuito, quasi 2300 m slm.

foto @AlbertFabrega

foto @AlbertFabrega


foto AMuS


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.