GT VARI: TEST PER LE GTE 2016 A LADOUX E NOVITA' REGOLAMENTARI - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GT VARI: TEST PER LE GTE 2016 A LADOUX E NOVITA' REGOLAMENTARI



Superata la metà dell'anno, ci si proietta sempre più al 2016, tracciando i punti della situazione, anche di fronte agli imminenti nuovi regolamenti GTE e sulle nuove vetture che gareggeranno, oltre a quelle che subiranno aggiornamenti come la Corvette e l'Aston Martin.
In questo contesto, la Michelin, ha richiamato i costruttori nella propria pista collaudi di Ladoux, per una sessione di test di almeno una vettura per marca. Di fatti ogni costruttore dovrà fornire una vettura, lo scopo di questo test (obbligatorio) sarà rivolto sul fronte sicurezza.

In merito al nuovo regolamento, ci sarà una perdita di peso per le vetture oltre che un incremento dell'aerodinamica con la possibilità di utilizzare un diffusore esteso (vedi la Ford) ed un'ala posteriore più grande, scelta su cui la Porsche potrebbe indirizzarsi.

Il punto sulle GTE:




La Ford ha annunciato il ritorno alle competizione a partire dal 2016, durante il Salone di Detroit in cui ha presentato la concept car di quella che sarà la Ford GT, ed è proprio quella la vettura su cui si basa la versione GTE, spinta da un 3.5 Ecoboost  V6, preparato da Roush, lo stesso usato attualmente sulla Riley-Ford del Chip Ganassi nello United Sportscar.
Presentata con livrea ufficiale nel weekend di Le Mans, giorno in cui è stato svelato quello che sarà il debutto in gara, ovvero alla 24 Ore di Daytona (30-31 gennaio 2016). La vettura sarà affidata al team Ganassi e l'altro sarà quello di Felix Sabates, la partecipazione vedrà due auto nello United Sportscar e due nel WEC, mentre a Le Mans correranno ben quattro auto in classe GTE, per la casa di Detroit la 24h di Le Mans 2016 rappresenta il cinquantesimo anno dalla prima vittoria nel 1966. Resta ancora da capire la line-up; nel frattempo la Ford GTE è scesa in pista sulla propria pista a Detroit, per poi andare a Road America e Sebring, accumulando km.




La Ferrari ha debuttato con la 488 GTE ad agosto a Adria, con i primi km eseguiti da Davide Rigon; la vettura è costruita dalla Michelotto, storico partner Ferrari. I test poi hanno proseguito a Vallelunga sempre con Davide Rigon e Gianmaria Bruni, mentre nella giornata di giovedì 27 agosto, a Adria, Giancarlo Fisichella ha potuto eseguire i primi km con la nuova GT.
Cosi come la stradale, il motore è un 4.0 biturbo V8, si tratta di un ritorno ad un motore sovralimentato dopo quasi vent'anni con la Ferrari F40 LM. La 488 GTE andrà a sostituire la plurivincente 458 Italia GTE dalla prossima 24 Ore di Daytona, sarà affidata a Risi Competizione con la quale correrà nell'IMSA United Sportscar e AF Corse con la quale farà l'intera stagione, oltre a Le Mans, del WEC. I test continueranno anche nei prossimi mesi, anche a Monza, nelle giornate del 26 e 27 ottobre.




Ancora in fase di lavorazione l'Aston Martin, presso la Prodrive, avrà un aspetto leggermente diverso rispetto alla Vantage GTE attuale. Ai test Michelin a Ladoux potrebbe arrivare più tardi rispetto agli altri per avere il tempo di eseguire i primi km di shakedown.
Viene reso noto inoltre, che una nuova Aston Martin GTE sarà pronta nel 2018 in attesa della presentazione del nuovo modello, che andrà a sostituire la Vantage V8, ulteriori formazioni nei prossimi mesi.




La Porsche ha già confermato la presenza nell'IMSA United Sportscar con le due 911 RSR nella classe GTLM, affidate al team Porsche North America. Per quanto riguarda il WEC, ci sono delle perplessità su cui Porsche possa continuare con il Manthey, preferendo attendere il 2017 e ritornare con la nuova macchina, anche se il responsabile del programma GT, Frank-Steffen Walliser, ha detto che verrà presa una decisione definitiva nei prossimi mesi, per cui ancora tutto è in gioco e che molto dipenderà dal risultato della stagione attuale. L'ipotesi di molti è che qualche team privato possa correre in GTE Pro, proprio come nel 2012 con Felbermayr Proton, utilizzando i piloti ufficiali, concessi da Stoccarda.




La Corvette, come sempre, presezierà full time nell'IMSA United Sportscar e sarà presente, come ogni anno, a Le Mans. Le C7-R saranno riviste, cambierà poco l'aspetto esteriore, mentre internamente dovranno avere una nuova cellula di sicurezza.




La BMW ha annunciato che omologare la nuova M6 anche in versione GTE (questa in foto è la versione GT3) sta in una delle priorità per il reparto BMW Motorsport, avente sempre il 4.4 turbo V8 ed andrà a sostituire la Z4 GTE nello United Sportscar, in classe GTLM. Ma tutto questo sembra essere oggetto di conferme prima di avere notizie ufficiali.

Matteo Milani

About Matteo Milani

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.