GP SPA: La RedBull con due versioni di ala posteriore - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP SPA: La RedBull con due versioni di ala posteriore

Proseguiranno anche durante le prove Libere 3 le prove comparative in casa RedBull. Prove comparative focalizzate, come nella giornata di ieri, sopratutto sull'ala posteriore. 

Come potete osservare dall'immagine in basso il team dei bibitari ha portato a SPA due versioni di ali posteriori. Entrambe sono ali molto scariche ma quella in basso potremmo chiamarlo Monza Spec. Tali ali si differenziano tra di loro nella zona degli endplate, sul mainplane e per la dimensione del flap mobile.  

La prima, in alto, presenta due slot nella parte alta degli endplate ed è presente anche la soffiatura verticale sul bordo d'ingresso della deriva che va poi a collegarsi con la prima soffiatura orizzontale. La seconda, in basso, non presenta nessuna soffiatura sulla deriva verticale proprio perché essendo un'ala da bassissimo carico, ha angoli di attacco del mainplane molto piccoli tali da non necessitare delle ormai famose feritoie sulle derive verticali . 

Diverso anche il profilo principale: quella in alto ha un bordo d'ingresso più arcuato mentre quello in basso è molto piatta.

Sarà interessante capire quale soluzione sceglieranno gli ingegneri Red Bull per le qualifiche a gara. 


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.