GP AUSTRIA: Analisi Gara - Un Vettel da terzo posto - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP AUSTRIA: Analisi Gara - Un Vettel da terzo posto

La gara austriaca ha messo in luce, se ce ne fosse stato ancor bisogno, lo strapotere della Mercedes W06 che ha dimostrato di non avere nessun rivale in questo mondiale 2015. Le PL avevano ingannato molti ma, ormai è una costante della stagione, il team anglo-tedesco, durante le simulazioni gara utilizza un quantitativo superiore alla Rossa di circa 15-20 Kg e non va sfruttare a pieno la potenza della propria Power Unit.

Se andiamo a confrontare la simulazione di gara, effettuata da Lewis Hamilton, durante le FP2, possiamo notare che, il pilota inglese, con gomme SS aveva effettuato 15 giri con passo medio del 1:12,9. Passiamo alla gara: nel primo stint, entrambi gli alfieri Mercedes hanno girato mediamente sul 12,5. Quindi, ben mezzo secondo sotto al passo fatto vedere il venerdì.

Il passo in gara, dimostrato da Rosberg e Hamilton è stato molto simile, ma la differenza l'ha fatta il pilota tedesco quando, grazie ad un'ottima partenza, è riuscito a scavalcare il proprio compagno di squadra. C'è da sottolineare il fatto che  il pilota tedesco, da questa gara, utilizza una frizione molto simile a quella del 2014. Con quella nuova, che aveva debuttato a inizio anno e in cui erano stati portati degli aggiornamenti a Barcellona non era mai riuscito ad adattarsi nel migliore dei modi e, proprio per questo motivo, insieme agli ingegneri è tornato alla precedente versione con cui aveva un ottimo feeling. Dopo il primo giro, neutralizzato verso la fine da una SC, Lewis non è più riuscito a pressare il compagno di team durante il primo stint. Dopo la prima sosta, il campione del mondo, ha definitivamente compromesso la gara andando ad oltrepassare la linea bianca in uscita dai box che gli è costata una penalità di 5s che sono stati aggiunti al tempo totale. Il secondo posto, nonostante questa penalità, non è mai stato messo in discussione e Lewis ha pensato esclusivamente a portare alla fine la macchina portando a casa un buon secondo posto. 

La gara della Ferrari è stata molto deludente perché, il potenziale della vettura era da terzo posto. Terzo posto che non è arrivato per via del problema al pit stop sulla macchina di Vettel dovuta ad un dado spanato ed il meccanico ha faticato non poco ad estrarre la pistola di avvitamento. Questo problema, non nuovo in casa Ferrari, è dovuto al fatto che, a partire da questa stagione vengono utilizzati, sulla SF15-T, dei dadi costruiti con una particolare lega di alluminio che crea delle problematiche con le pistole che hanno l'aggancio in titanio.

Il passo di Sebastian non si è dimostrato molto competitivo rispetto alla Mercedes, soprattutto con gomme SS. In questo primo stint, il pilota tedesco della Ferrari, ha girato con un passo medio peggiore di quasi 4 decimi rispetto ai due Mercedes. In ogni caso, le prestazioni della Ferrari erano sicuramente migliori rispetto alla Williams di Massa. 

Nel secondo stint, con gomme soft, il pilota più veloce si è dimostrato Sebastian Vettel che ha girato con un passo migliore di 1/1,5 decimi rispetto a Rosberg ed Hamilton. Questo, secondo noi, non sta a significare che in questa parte di gara la Ferrari fosse più veloce della Mercedes. Bensì, il team anglo-tedesco, non aveva più ragione di spingere eccessivamente  e, quindi, ha gestito semplicemente la gara. 

Quindi, riassumendo il tutto, la Ferrari poteva agguantare molto tranquillamente il terzo posto ma non aveva nessuna possibilità di andare ad infastidire i piloti Mercedes. Con molta probabilità, se non ci fosse stato il problema ai box sulla vettura di Sebastian, i due Mercedes avrebbe abbassato ulteriormente il proprio ritmo di gara permettendo a Lewis di costruire un vantaggio superiore ai 5s dovuti alla penalità di cui abbiamo parlato sopra. 

ANALISI STINT DI GARA



PILOTA1°STINT2°STINTMEDIA
ROSBERG01:12,52601:11,98801:12,257
HAMILTON01:12,56701:12,00801:12,287
MASSA01:13,12701:11,95801:12,542
VETTEL 01:12,90701:11,84901:12,378


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

3 commenti

Write commenti
23 giugno 2015 08:35 delete

Purtroppo non abbiamo le proiezioni dei consumi, perchè io pur essendo certo che la Mercedes abbia il propulsore più performante, non sono altrettanto sicuro del fatto che abbiano alzato il piede volontariamente solo per "gestire" ma molto probabilmente ciò sarebbe dovuto alla necessità di risparmiare carburante, perchè in più di una occasione abbiamo visto la MB comportarsi in questo modo cioè: spingere molto nella prima parte per poi gestire i consumi a vantaggio acquisito, tanto più che la SC ha agevolato questo loro "modus operandi".

Io sono sempre più convinto che il loro "over boost", con la SC che gli ha concesso di risparmiare un bel po di carburante, nel primo stint di gara, sia stato usato per un periodo di tempo maggiore, Massa che, invece era quarto (ed ora sappiamo che anche i clienti MB hanno questa possibilità), non aveva la stessa strategia ed ha potuto spingere invece nel secondo stinti di gara, non a caso anche il brasiliano in più di una occasione è stato anche lui più veloce delle Mercedes.

Reply
avatar
23 giugno 2015 09:37 delete

Comunque Massa è incredibile, dopo quel brutto periodo in Ferrari riesce ancora ad avere prestazioni di tutto rispetto anche confrontate con il suo compagno di squadra che non è certamente roba da poco. Solo 5 sono i punti che li dividono, grande Felipe! Qui si parla tanto di Bottas, Hulkenberg come possibili sostituti di Raikkonen, ma sarebbe fantastico avere Felipe sulla rossa solo per un altro anno, magari l'ultimo della sua carriera e chissà se non ci sorprenderà.

Reply
avatar
26 giugno 2015 10:05 delete

Caro Daniele, sposo la tua tesi nel giudizio che hai espresso su Massa ma a mio avviso un ritorno in Ferrari non porterebbe a nessuna parte per il semplice motivo che diventerebbe seconda guida lo agnenterebbe psicologicamente.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.