GP. MALESIA: LE PAGELLE - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP. MALESIA: LE PAGELLE

Sul circuito di Kuala Lumpur in Malesia a vincere, contro tutti i pronostici della vigilia, è Sebastian Vettel. Sul secondo gradino del podio troviamo Lewis Hamilton, sul terzo il compagno di squadra Nico Rosberg. Di seguito i voti ai protagonisti.

SEBASTIAN VETTEL   Voto 10
Che voto posso dare se non un 10 a colui che conduce una gara perfetta, gestisce alla grande l’usura delle gomme (anche con l’aiuto della SF15-T) e mette dietro le due Mercedes? Il tedesco disputa un ottima qualifica. Sfiorando la pole e mettendosi in prima fila, infatti, si assicura una gara da protagonista. La SF15-T è una monoposto docile con i pneumatici e Seb sfrutta al massimo le caratteristiche della sua “Eva” andando a vincere la sua 40esima gara in carriera. Sul podio, Sebastian sembrava un bambino che ha realizzato il suo più grande sogno. Era da tanto che non vedevamo quell’indice alzato. Campione.


LEWIS HAMILTON   Voto 9
Sinceramente Lewis non poteva fare molto di più. Sul circuito malese, il due volte campione del mondo è riuscito ad acciuffare la pole e ha provato invano a riprendere il biondino che scappava via con la sua Ferrari. La strategia della Mercedes non è stata perfetta e il pilota inglese è stato costretto a fare l’ultimo stint con le gomme più dure. Lewis, da sconfitto, rende onore alla Ferrari e a Vettel ma sa comunque che ha ancora tra le mani la vettura più prestazionale. Concreto.

NICO ROSBERG   Voto 7
Nico sembra in difficoltà, non riesce ad essere efficace come lo scorso anno. E’ autore di una gara anonima, subisce passivamente sempre il passo della Ferrari di Vettel e della Mercedes del compagno di squadra. Nel finale di gara, quando monta le gomme più morbide, il pilota tedesco si sveglia ma ormai è troppo tardi. Inefficace.
KIMI RAIKKONEN   Voto 8 e mezzo
Se avesse fatto delle qualifiche all’altezza, avrei sicuramente messo un 9 in pagella. Il finlandese si tocca nei primissimi giri con Ericsson e fora la posteriore sinistra (eh si, proprio quella che gli costò il ritiro a Melbourne!). Da lì, sarà autore di una rimonta magistrale, chiudendo al quarto posto. In queste prime due gare, a causa della sfortuna, non abbiamo visto il vero potenziale di Raikkonen, ma, secondo me farà un grande campionato. Ritrovato.

MAX VERSTAPPEN   Voto 8
Il 17enne pilota Toro Rosso chiude settimo e diventa il più giovane pilota di sempre ad andare a punti in Formula 1. Non male per uno che non ha ancora la patente di guida! In palla.

DANIEL RICCIARDO   Voto 4
Dov’è finito il pilota che lo scorso anno faceva divertire i tifosi di Formula 1? Mister Sorriso non riesce a far uscire la Red Bull dalla situazione critica in cui si trova e, con la partenza di Vettel, tutta la pressione grava sulle spalle dell’australiano. Per lui il campionato deve ancora iniziare. Assente.

FERRARI   Voto 10
Il quattro volte campione del mondo ha guidato splendidamente, ma un plauso va fatto anche alla Ferrari. Infatti, la scuderia di Maranello ha azzeccato la strategia, ha messo a disposizione di Vettel una vettura molto competitiva e, confermando la sensazioni positive di Melbourne, si candida come prima rivale della Mercedes. Grazie Ferrari! Rendi questo campionato meno noioso. Rinata.

FELIPE MASSA   Voto  6

VALTTERI BOTTAS  Voto 6 e mezzo


CARLOS SAINZ  Voto 7 e mezzo

di Antonino Giampaolo

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.