GP. CINA: configurazione aerodinamica scelta dai vari team - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP. CINA: configurazione aerodinamica scelta dai vari team

Andiamo ad analizzare la configurazione aerodinamica scelta dai top team per disputare le qualifiche e la gara.

MERCEDES

Sulla W06 Hybrid sono state utilizzate tutte le novità tecniche introdotte in questo fine settimana.
All'anteriore è stata utilizzata la nuova versione di ala anteriore che rispetto alla precedente versione è stata radicalmente cambiata nella parte più esterna che confina con le paratie (endplate). In questa zona è stato cambiata la forma dei flap aggiuntivi ma soprattutto è stata modificata la parte di collegamento tra i flap aggiuntivi e i veri e propri flap. Nella nuova ala sono state create due zone ben distinte: una più interna studiata per generare carico aerodinamico, ed una più esterna necessaria per evitare l'aumento di resistenza all'avanzamento creato dagli pneumatici. Le due zone nella nuova versione di ala sono separate da uno "scalino" netto e non più raccordate (in parte) dolcemente come sulla vecchia versione. Le soffiature sono rimaste cinque. Sembrano leggermente revisionati anche i flap che hanno ora un profilo leggermente più rettilineo.

Al posteriore entrambi i piloti hanno utilizzato l'ala con il flap mobile "tagliato" nella zona esterna dove va a collegarsi con le derive verticali. Nessuno dei piloti ha utilizzato il monkey seat.

Tutte queste modifiche erano finalizzate per ricercare una miglior efficienza aerodinamica e riuscire ad avere una buona velocità sui rettilinei, cose che, nelle prime gare era mancata. A giudicare dalla speed trap sembra che queste modifiche abbiano dato ottimi risultati in quanto le Mercedes sono state le vetture più veloci allo speed trap: 334,6 Km/h per Rosberg e 332,1 Km/h per Hamilton.
   


FERRARI

Sulla SF15-T è stato utilizzato da entrambi i piloti la versione di cofano posteriore "chiusa" per privilegiare l'efficienza aerodinamica ed avere un flusso più d'aria più pulito nella zona posteriore. 


Dopo aver analizzato i dati, gli ingegneri, hanno deciso di utilizzare su entrambe le vetture il setup aerodinamico con più carico al posteriore, provato durante le prove libere da Kimi Raikkonen. Nessuno dei due piloti ha utilizzato il monkey seat al posteriore. Le velocità massime della SF15-T nsono state leggermente inferiori a quelle registrate dalla Mercedes W06 Hybrid. 331,6 Km/h per Vettel e 330,6 km/h per Raikkonen.


WILLIAMS

In casa Williams è stata "bocciata" la carenatura posteriore che era stata vista durante le verifiche tecniche di giovedì, la quale è stata provata durante le qualifiche da entrambi i piloti.
 

Nonostante le basse temperature, gli ingegneri di Grove hanno scelto di usare la carrozzeria posteriore "tagliata" che si era già vista in Malesia e Australia. Scelta fatta per garantire il giusto raffreddamento della Power Unit a discapito dell'efficienza aerodinamica della FW37. 

sfoghi posteriori della Williams - Qualifiche
La nuova ala anteriore, di cui non ci sono immagini a disposizione, è stata utilizzata e distrutta da Massa durante le prove libere. La Williams aveva portato per questo GP un solo esemplare di questa nuova ala anteriore. Con molta probabilità, già dal prossimo appuntamento in Bahrein, vedremo in pista questo nuovo componente aerodinamico. 

RED BULL

Entrambi i piloti hanno utilizzato la nuova specifica di ala anteriore a dimostrazione che, le prove comparative effettuate nella giornata di ieri hanno dato i risultati sperati agli ingegneri. 
La nuova ala presenta  un bordo d'ingresso del profilo principale molto più arcuato nella zona di collegamento con gli enplate, su cui sono state rimosse tutte le soffiature. 



Al posteriore, come di consueto, per ovviare ai problemi di potenza della Power Unit Renault, è stata utilizzata un'ala piuttosto scarica senza monkey seat. Le velocità massime non sono state entusiasmanti: 322 Km/h allo speed trap.

LOTUS

La Lotus aveva portato per questa gara alcune modifiche all'anteriore che non sono state utilizzate per le qualifiche e che verranno testate nuovamente in Bahrein.
E' stata utilizzata la "vecchia" versione di muso e di ala anteriore.


Al posteriore a differenza di quanto hanno fatto Mercedes, Ferrari, Williams e Red Bull è stato utilizzato da entrambi il monley seat.


SAUBER


In casa Sauber hanno differenziato la configurazione aerodinamica tra i due piloti. Sulla monoposto di Nasr, come potete osservare dall'immagine in basso, è stata utilizzata la nuova versione di ala anteriore.

Sulla monoposto di Ericsson è stata utilizzata la "classica" ala anteriore,




Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

2 commenti

Write commenti
11 aprile 2015 12:00 delete

Ripropongo qui il commento che ho fatto all'articolo del l'analisi del passo gara:
Facendo dei veloci calcoli mi risulta che la Mercedes sia molto a rischio con una strategia a 2 soste:
Voglio dire che essendo ottimisti faranno 10-11 giri mentre con le medium vedo pressoché impossibile per loro riuscire a superare i 20-22 giri, tenendo dei tempi decenti. Questo vuol dire che usando una strategia SOFT/MEDIUM/MEDIUM riusciranno a coprire una distanza di poco inferiore a 55 giri (distanza di gara) se a questo aggiungiamo che dovranno partire con delle SOFT usate vedo sempre più difficile fare solo 2 soste.
Al contrario la Ferrari ha dimostrato di riuscire a fare più di 20 giri sulle Prime con tempi che rimanevano competitivi, oltre a questo nella simulazione di gara di Vettel con le Option dopo circa 12 giri non aveva il crollo prestazionale rilevato sulla vettura di Hamilton con la stessa mescola del ferrarista. La Ferrari, poi, secondo quanto hanno riportato durante le qualifiche non ha utilizzato un set di gomme SOFT in modo da averlo fresco in ottica gara. Personalmente mi sembra quasi impossibile, nonostante il basso degrado che accusano, che riescano a fare più di uno stint con le Option a meno che di fare 3 soste (molto più che improbabile). Quindi vi chiedo cosa pensate che la Ferrari abbia intenzione di fare in gara e se la Mercedes riuscirà a evitare la 3 sosta.

P.S. Io penso che alla fine la Mercedes non farà la 3 sosta ma nel caso uno dei 2 piloti in qualche momento spiattellasse, nemmeno troppo pesantemente, una gomma si ritroverebbero in una difficile situazione

Reply
avatar
Ale92
AUTHOR
11 aprile 2015 12:55 delete

Si sa qualcosa del nuovo muso corto della red bull?

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.