GP CINA: Analisi passo gara - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP CINA: Analisi passo gara

Andiamo come di consueto ad andare ad analizzare il passo gara dei principali team mostrato durante le secondo prove libere del GP di Cina. 

In configurazione da qualifica con gomme morbide il team da battere è senza dubbio la Mercedes che, grazie al campione del mondo ha realizzato i migliori tempi sia nella prima sessione che nella seconda. La simulazione di gara di Rosberg è stata compromessa da un errore all'ultima curva anche se, vedendo gli intertempi, non sembrava potesse impensierire il compagno di team. 

Bene la Ferrari, soprattutto con Kimi Raikkonen che ha dimostrato di essere competitivo con entrambi i compund di gomme. Vettel è sembrato leggermente più un difficoltà rispetto al compagno di squadra. Il tedesco, rispetto al finlandese ha utilizzato un assetto aerodinamico molto più scarico che gli ha permesso di raggiungere una velocità massima, allo speed trap, di circa 337 Km/h contro i 328 Km/h del finlandese. Vedendo il comportamento in pista della SF15-T non è da escludere che, gli ingeneri, dopo aver analizzato i dati utilizzino anche sulla monoposto di Sebastian un assetto più carico che ha funzionato molto bene con Raikkonen.

Analisi Passi

Per analizzare dettagliatamente i passi è necessario capire le gomme che i singoli piloti hanno utilizzato nei vari stint, in quanto, sono stati effettuati lavori completamenti diversi da pilota a pilota.

Nel primo stint della simulazione di gara sono stati utilizzati gli pneumatici morbidi da:

- Hamilton
- Vettel
- Ricciardo

Mentre, Raikkonen, Rosberg e Bottas hanno inizialmente utilizzato il compound medio. 

Con gomma soft il pilota che ha girato con il passo migliore è stato Daniel Ricciardo anche se, i giri percorsi dall'australiano, rispetto ad Hamilton e Vettel sono relativamente pochi. 

Il passo di Hamilton con gomma soft  stato buono ed ha girato con una media di 1:42,6 contro 1:43,2 di Vettel. L'inglese della Mercedes ha effettuato un lavoro molto strano nel suo primo stint in quanto ha tenuto un ottimo ritmo nei primi 9 giri per poi effettuare 4 giri su tempi relativamente alti. Il degrado sulla W06 su questo tracciato, viste anche le basse temperature, non sembra preoccupare più di tanto gli ingegneri anglo-tedeschi. Anche il "tempo di attacco" dello stint è nettamente migliore per Hamilton rispetto a Vettel. La Ferrari, pur essendo meno veloce della Mercedes, dimostra anche su questa pista di essere molto "gentile"con gli pneumatici

In casa Ferrari le note più incoraggianti arrivano da Kimi Raikkonen che ha effettuato una simulazione di gara con gomme medie con uno stint di ben 20 giri con un passo medio di 1:43,5. Ha iniziato lo stint con un tempo di 1:43,0 e dopo 19 giri girava ancora sul 1:43 alto.

Passo analogo al finlandese della Ferrari per Rosberg anche se, lo stint del tedesco, è stato di 13 giri contro i 20 del finlandese e il degrado sembra essere leggermente maggiore sulla W06 rispetto alla SF15-T

Come prevedibile, visto le basse temperature sulla pista, la Mercedes è tornata a farla da padrone anche se la Ferrari non è poi così lontana. 

Analizzando i passi gara e considerando altri fattori le forze in campo sembrano essere le seguenti per questa terza gara della Stagione:

1 - Mercedes
2 - Ferrari
3 - Red Bull
4 - Williams
5 - Lotus




Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

3 commenti

Write commenti
10 aprile 2015 12:18 delete

non ha fatto un run da 30 giri circa kimi?
magari hanno sbagliato a dirlo a sky o ho capito male io...

Reply
avatar
Ale92
AUTHOR
10 aprile 2015 12:53 delete

Guardando gli on board camera secondo me anche in mercedes hanno optato per 2 strategie differenti, rosberg infatti sembrava più scarico rispetto ad hamilton dato che soffriva di un evidente sottosterzo ed era molto veloce in rettilineo.

Reply
avatar
11 aprile 2015 11:58 delete

Facendo dei veloci calcoli mi risulta che la Mercedes sia molto a rischio con una strategia a 2 soste:
Voglio dire che essendo ottimisti faranno 10-11 giri mentre con le medium vedo pressoché impossibile per loro riuscire a superare i 20-22 giri, tenendo dei tempi decenti. Questo vuol dire che usando una strategia SOFT/MEDIUM/MEDIUM riusciranno a coprire una distanza di poco inferiore a 55 giri (distanza di gara) se a questo aggiungiamo che dovranno partire con delle SOFT usate vedo sempre più difficile fare solo 2 soste.
Al contrario la Ferrari ha dimostrato di riuscire a fare più di 20 giri sulle Prime con tempi che rimanevano competitivi, oltre a questo nella simulazione di gara di Vettel con le Option dopo circa 12 giri non aveva il crollo prestazionale rilevato sulla vettura di Hamilton con la stessa mescola del ferrarista. La Ferrari, poi, secondo quanto hanno riportato durante le qualifiche non ha utilizzato un set di gomme SOFT in modo da averlo fresco in ottica gara. Personalmente mi sembra quasi impossibile, nonostante il basso degrado che accusano, che riescano a fare più di uno stint con le Option a meno che di fare 3 soste (molto più che improbabile). Quindi vi chiedo cosa pensate che la Ferrari abbia intenzione di fare in gara e se la Mercedes riuscirà a evitare la 3 sosta.

P.S. Io penso che alla fine la Mercedes non farà la 3 sosta ma nel caso uno dei 2 piloti in qualche momento spiattellasse, nemmeno troppo pesantemente, una gomma si ritroverebbero in una difficile situazione

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.