Analisi GP. Cina - Aveva ragione Rosberg a lamentarsi? Raikkonen aveva la possibilità di scavalcare Vettel? - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Analisi GP. Cina - Aveva ragione Rosberg a lamentarsi? Raikkonen aveva la possibilità di scavalcare Vettel?

Il Gp di Cina ha dimostrato, se ancora ce ne fosse bisogno, il potenziale della W06 Hybrid. La vittoria di Hamilton è stata netta ed analizzando i tempi ci si può rendere conto che poteva essere ancora più stracciante in quanto, il campione del mondo, ha spinto al massimo solo in alcune fasi conservando in modo magistrale gli pneumatici e la meccanica della propria vettura. 

In casa Ferrari la gara è stata buona ed i piloti hanno portato a casa il massimo risultato ottenibile. Tra i tifosi della Rossa si è molto discusso dei motivi che hanno spinto il muretto Ferrari a richiamare ai box, per la seconda sosta, Raikkonen quando sembrava che avesse il ritmo ed il passo per stare davanti al compagno di squadra. La Formula 1, essendo uno sport basato sui numeri, troviamo giusto, analizzare questa cosa per capire se la scelta degli strateghi Ferrari sia stata giusta o se sia stata fatta solo per salvaguardare il terzo posto a Vettel. 

Iniziamo con il riportare la tabella con tutti i tempi ed il passo medio di Vettel, Raikkonen e Hamilton

LAPVETTELPasso MedioRAIKKONENPasso MedioHAMILTONPasso Medio
105:25,00005:25,00005:22,000
201:44,90301:45,10601:44,678
301:44,57401:45,01101:44,317
401:44,86001:44,64201:44,317
501:44,35101:44,60301:44,149
601:44,63901:44,35101:44,102
701:44,39601:44,40401:44,234
801:44,51101:44,52301:44,178
901:44,45801:44,57201:44,230
1001:44,74701:44,78201:44,492
1101:44,87401:45,10401:44,399
1201:44,76601:44,80301:43,935
1301:49,45401:44,64401:44,96401:43,689
1402:01,55201:44,72401:48,29901:44,227
1501:43,01801:50,17001:44,73802:02,245
1601:43,78702:01,90001:44,222
1701:44,12801:43,58901:44,869
1801:44,00901:43,42801:44,078
1901:43,74401:43,72301:44,176
2001:43,66201:43,58001:43,905
2101:43,55501:43,38901:43,735
2201:43,50901:43,25701:43,696
2301:43,59201:43,42901:43,887
2401:43,88001:43,43501:43,592
2501:43,61601:43,77701:43,702
2601:43,60501:43,86201:43,508
2701:43,64901:43,89701:43,647
2801:44,12601:44,35701:43,644
2901:44,00601:44,19301:43,239
3001:48,68701:43,72601:44,21801:43,008
3102:00,65701:44,04401:42,208
3201:43,49701:43,69201:42,297
3301:44,36801:43,57101:47,50401:43,613
3401:43,71501:48,81501:43,73202:01,001
3501:43,87102:00,88001:43,595
3601:43,92701:43,34401:43,697
3701:43,78501:43,29501:43,064
3801:43,51801:43,45101:43,125
3901:43,56401:43,40001:42,763
4001:44,12801:43,68501:43,816
4101:43,69801:43,66801:43,249
4201:43,84801:43,77001:42,948
4301:43,82401:44,04901:43,382
4401:43,77401:43,45601:42,766
4501:44,02501:43,65001:43,230
4601:43,41901:43,84801:42,954
4701:43,33601:43,61901:42,788
4801:43,46001:43,02601:43,339
4901:43,71501:43,21501:43,459
5001:43,48701:43,40801:43,047
5101:43,75801:43,60201:43,493
5201:44,04401:43,77001:43,050
5301:43,67401:43,74701:43,33801:43,53301:42,66801:43,181
5402:13,58402:13,50802:11,653
5502:20,69302:19,85702:40,586
5602:33,15602:33,47202:32,459


La Ferrari, analizzando il passo gara di Vettel e Raikkonen si è difesa abbastanza bene nei confronti di Lewis Hamilton con la mescola soft, accusando un gap di circa mezzo secondo. Personalmente credo che, lo stint da analizzare sia essenzialmente il primo perché nel secondo, Hamilton, ha effettuato uno stint molto conservativo controllando gli avversari e gestendo perfettamente le gomme. Questo lo si capisce benissimo osservando i tempi realizzati nei due giri precedenti al pit stop girando in 1:42,2 mentre per l'intero stint aveva girato inizialmente in 1:44 basso per poi rimanere costante sul 1:43 alto. I problemi di degrado su questo tracciato non si sono visti, tanto che Hamilton era l'unico che riusciva a realizzare i migliori tempi con gomme soft, alla fine di ogni stint.
In Cina la Mercedes sembra essere riuscita a sfruttare al massimo le potenziali della propria Power Unit, cosa che in Malesia, per via delle elevate temperature non era riuscita a fare. In alcune fasi i due piloti della Mercedes sono riusciti a spingere la propria Power Unit intorno ai 13.000 giri/min, cosa che, nelle prime due gare non era mai stata fatta.


In casa Mercedes ha tenuto banco la polemica fatta da Nico Rosberg, il quale ha accusato il compagno di squadra di non aver spinto abbastanza danneggiando la sua gara. Nico Rosberg avrebbe accusato molto sottosterzo soprattutto nella prima curva e vista la "vicinanza" di Lewis non sarebbe riuscito a correre con il proprio passo e la cosa gli avrebbe fatto degradare molto più velocemente gli pneumatici.

Verità o solo scuse? Difficile dare una risposta.

Quello che possiamo dire è che Rosberg non aveva il passo gara del compagno di squadra con nessuno dei compound a disposizione.

ROSBERGPasso Medio
05:24,000
01:44,518
01:44,297
01:44,361
01:44,165
01:44,128
01:44,105
01:44,385
01:44,294
01:44,501
01:44,409
01:44,340
01:44,583
01:44,698
01:49,46901:44,368
02:01,104
01:43,937
01:44,171
01:44,388
01:43,831
01:43,541
01:43,613
01:43,757
01:43,672
01:43,479
01:43,809
01:43,727
01:43,868
01:43,613
01:43,508
01:47,94601:43,780
02:01,370
01:43,572
01:43,365
01:43,335
01:43,239
01:42,805
01:42,881
01:42,565
01:43,427
01:43,229
01:42,819
01:43,772
01:42,860
01:42,690
01:42,803
01:42,897
01:43,363
01:43,568
01:43,890
01:44,283
01:44,169
01:43,96101:43,309
02:13,066
02:31,167
02:32,533

Verso la metà del secondo stint Nico Rosberg ha cominciato a lamentarsi via radio del fatto che Hamilton fosse troppo vicino. Il distacco minimo tra i due è stato raggiunto al 25° giro con un gap di 1,8 s. L'aerodinamica di queste vetture è sicuramente molto complessa ma il distacco non mi sembra tale da compromettere la gara di un pilota. Anche gli ingegneri, per far risparmiare le gomme ai piloti quando sono in contatto ravvicinato con chi li segue, consigliano sempre di mantenere un gap tra 2 e i 2,5 s.
Guarda caso, proprio al 25° giro Rosberg ha realizzato il suo miglior tempo con 1:43,4. A partire dal 26°giro, come si vede dal grafico in basso, Hamilton incrementa il proprio ritmo e Rosberg non riesce a reagire tanto che, al giro 30, il gap tra i due sale sopra i 3s.
Secondo Nico, se non fosse stato tappato da Lewis, poteva tenere un ritmo 43,3 - 43,4. Cosa, secondo me, non vera in quanto tale target non è riuscito a tenerlo nemmeno ad inizio stint con gomme soft nuove e con un gap da Hamilton di oltre 3s. L'1:43,5, ottenuto a fine stint, è la dimostrazione che il degrado degli pneumatici di Rosberg fosse in linea con le prestazioni che poteva ottenere e che il compagno di squadra era nettamente più veloce.




La Ferrari che in Malesia aveva sorpreso per la "gentilezza" sugli pneumatici su questa pista ha sofferto più di quello che ci si aspettava con il degrado. Con le gomme soft il decadimento prestazionale è stato molto più evidente rispetto a quanto visto sulla W06 Hybrid. Questo potrebbe essere dovuto alla mancanza di carico aerodinamico che è fondamentale per essere veloci nel settore 2. In questa zona, caratterizzata da tante curve veloci, la SF15-T tendeva a scivolare stressando molto le gomme. La mancanza di carico aerodinamico potrebbe essere la causa delle prestazioni della SF15-T con gomme medie. La SF15-T, sia con Vettel che con Raikkonen, ha dimostrato di avere con queste coperture, parecchi problemi in quanto non riusciva a portarle nel giusto range di temperatura. C'è comunque da sottolineare che, la conformazione del tracciato di Shanghai, andava a stressare maggiormente le gomme anteriori, specialmente quella sinistra, mentre in Malesia le coperture a soffrire maggiormente erano le posteriori.
La prossima gara, sul tracciato del Bahrein, sarà un bel banco di prova per la SF15-T, in quanto, diventerà nuovamente fondamentale l'usura delle posteriori. Le temperature, seppur maggiori rispetto a quelle di questo fine settimana, non saranno incredibili anche perché si correrà di sera.

Anche in casa Ferrari ha tenuto banco, tra gli appassionati, la strategia adottata dal muretto in Rosso.

Poteva realmente Raikkonen scavalcare Vettel se fosse andato lungo nel proprio secondo stint?
Le possibilità per Raikkonen di riuscire in questa impresa erano pressoché impossibili.
Analizziamo il grafico in basso per capire i motivi. La costante, rappresentata con una linea rossa (20,6 s), è il gap che doveva raggiungere Raikkonen per riuscire a fare il pit e rientrare davanti al proprio compagno.
Giro 30 - Vettel si ferma ai box per montare un set di gomme medium nuove. Raikkonen rimane in pista con le soft e prosegue il suo stint con buoni tempi.

 L     VET                 RAI

3001:48,687
01:44,218GAP
3102:00,65701:44,04416,674
3201:43,49701:43,69216,509
3301:44,36801:43,57117,276

Al giro 33, giro prima del pit stop di Raikkonen, il vantaggio del pilota finlandese nei confronti del tedesco è di 17,2 s (riga blu). Avrebbe bisogno di ulteriori 2,4 s che vedendo il trend in pista sarebbero stati impossibili da recuperare. Ipotizzando che Raikkonen potesse viaggiare con un ritmo di 1:43,5, due decimi migliore del suo passo medio, avrebbe dovuto allungare il suo stint di ben 10 giri per riuscire a costruire il gap necessario (linea verde).
 Per questo dico che la cosa sarebbe stata pressoché impossibile. 


Però, vedendo che il passo al momento del pit stop era ancora buono, la Ferrari poteva attendere almeno altri 3-4 giri prima di richiamare il finlandese ai box. In questo modo, avrebbe avuto la possibilità, di essere in pista con una gomma media molto più fresca e, credo, avrebbe potuto insidiare la posizione al proprio compagno di squadra. 




Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

5 commenti

Write commenti
13 aprile 2015 22:17 delete

questa ottima analisi mi conferma l'impressione avuta a caldo che è stata una gara tirata nei primi 30 giri, con la Ferrari che ha provato con Vettel ad attaccare. bravi

Reply
avatar
13 aprile 2015 23:31 delete

Condivido pienamente tutto! :)
Con le medie era evidente che non riuscivano a portarle in temperatura.. Del resto era stato così anche nelle libere.. Con Ferrari che con il cambio di compound guadagnava 2.5 secondi, mentre gli altri non troppo di più di 1.4...

Per quanto riguarda il degrado di Hamilton anche lì bisogna considerare che era in testa e le gomme se le è sapute gestire bene.. A inizio stint andava di parecchio sotto il suo passo potenziale così da spingere quando gli altri tentavano l'undercut.. Intelligente :D

Ferrari mi è parsa a mezzo secondo al netto di tutto qui... Aspettiamo il Bahrain... Lì il motore conta tanto... Sarà la prova del nove del recupero Ferrari.. Williams potrebbe rifarsi sotto parecchio!

Reply
avatar
Ale
AUTHOR
13 aprile 2015 23:53 delete

Dove prendete tutti i tempi?

Reply
avatar
14 aprile 2015 06:07 delete

In Ferrari perché non hanno optato per una configurazione aereodinamica che prevedesse il monkey seat per avere più carico e stressare meno le gomme?

Reply
avatar
15 aprile 2015 19:07 delete

Perchè la cina ha anche il rettilineo più lungo di tutto il mondiale di f1 e con più carico si consuma anche più benzina, quindi per finire la gara si mette più carburante e questo stressa di più le gomme.
Insomma alla ferrari avranno fatto i loro calcoli e le loro simulazioni e hanno optato per la migliore

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.