GP MELBOURNE: analisi delle qualifiche - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP MELBOURNE: analisi delle qualifiche

Si sono da non molto concluse le prime prove ufficiali della stagione 2015 di Formula 1. Come previsto il dominio Mercedes è stato netto in quanto, il poleman Lewis Hamilton oltre ad aver rifilato ben 6 decimi al compagno di squadra ha rifilato addirittura 1,4 s alla Williams di Massa e alla Ferrari di Vettel.

Il giro di Hamilton è stato perfetto, infatti, sommando i Best Sector time realizzati dal pilota inglese, lo scarto ottenuto rispetto al tempo realizzato è di soli 7 millesimi.  Rosberg, fin dalle prime prove libere non si è trovato completamente a suo agio con la vettura per dei problemi di bilanciamento della W06 Hybrid. Analizzando a posteriori le libere  2 si può certamente dire che nella giornata di ieri Hamilton ha cercato di sistemare il secondo e terzo settore sentendosi già molto forte nel primo (si è nascosto) dopo le prime libere. In qualifica, il pilota tedesco poteva fare senz'altro meglio, in quanto, il miglioramento ottenibile sommando i best sector time è di circa 3 decimi. Nonostante questo, il divario di Rosberg nei confronti di Hamilton sarebbe restato comunque intorno ai 3 decimi, un'eternità per il PoleMan 2014.

Abbastanza bene la Ferrari anche se il potenziale della vettura era probabilmente maggiore con la terza posizione alla portata di entrambi i piloti. Raikkonen non è riuscito a realizzare un giro completamente pulito considerando che tra i top 7 è quello che potenzialmente poteva migliorare di più. Infatti, analizzando i best sector time, il pilota finlandese poteva piazzarsi tranquillamente in terza posizione con un gap di circa 1s rispetto alla Mercedes di Hamilton. Al contrario invece Vettel ha percorso un giro quasi perfetto considerando che il miglioramento possibile era nell'ordine solo dei centesimi di secondo.

Possiamo infine notare come Massa e Ricciardo abbiano spremuto nel migliore dei modi il potenziale delle proprie vetture. Il miglioramento possibile, per entrambi, è nell'ordine dei millesimi di secondo per entrambi.


TEMPO IDEALE
DRIVERSET.1SET.2SET.3T. IDEALET.REALIZ.DIFF.
HAM28,72523,0934,50586,32086,3270,007
ROS29,10823,19234,32986,62986,9210,292
MAS29,24923,42235,03887,70987,7180,009
VET29,03423,53335,15487,72187,7570,036
RAI29,02323,52234,84987,39487,7900,396
BOT29,13523,35235,23887,72588,0870,362
RIC29,38823,62335,31788,32888,3290,001


ANALISI VELOCITÀ'
Analizzando le velocità nei singoli settori è possibile notare quanto, in un solo anno, siano migliorate queste Power Unit. Sole le velocità rilevate nel settore 2 sono risultate inferiori ma questo potrebbe essere dovuto alla modifica del punto di rilevamento da parte della FIA. 

La Williams si dimostra anche nel 2015 come una vettura molto veloce sui dritti per merito della Power Unit Mercedes e della poca resistenza all'avanzamento anche della FW37. 
La Mercedes, invece, sembra che abbia cambiato filosofia progettuale con la W06 rispetto alla W05. Lo scorso anno nei rettilinei spesso erano tra i più veloci, invece, in questo primo GP della nuova stagione sembra abbiano optato più per un assetto con tanto carico aerodinamico sacrificando, in parte, la velocità di punta. 

La Ferrari conferma i progressi mostrati in quel di Barcellona, riducendo il gap accusato allo Speed Trap dalla Williams: 3,5 Km/h contro i circa 7 Km/h del 2014. Anche la velocità dimostrata dalla SF15-T sulla finish line è interessante per farci capire come la trazione di questa vettura sia migliorata (ma ancora da migliorare rispetto alle migliori del lotto) rispetto alla disastrosa F14-T. La velocità in questo punto è superiore anche a quella della W06 a dimostrazione che il telaio è buono e che la Power Unit ha recuperato cavalli (circa 30) rispetto a Mercedes.

Continuano i problemi in casa RedBull per la mancanza di potenza della PU francese (aggiunti solo 20-30 CV rispetto al 2014). Nei tratti guidati, Ricciardo e Kvyat riescono a difendersi egregiamente ma sul dritto il gap accusato rispetto a Mercedes e Ferrari è notevole (circa 9 Km/h sia in speed trap che in finish line). Resta comunque il fatto che dall'analisi dei dati GPS si vede che la vettura progettata da Newey non risulta essere più la migliore nemmeno in trazione. Nelle prossime settimane è probabile che i numerosi aggiornamenti proposti da Renault (a detta dei tecnici francesi "strabilianti") verranno testati sui banchi di AVL a Graz. Marko & Co stanno ormai perdendo la pazienza. 

Molto deludenti invece le prestazioni del motore Honda. Per cercare di essere affidabili, i giapponesi, hanno deciso di limitare la propria Power Unit girando con  motore endotermico e sistema ERS depotenziato. I giapponesi hanno avuti problemi di temperature, a detta di Honda troppo elevate (nemmeno 30°C, in Malesia che faranno?) e soprattutto di software non adatto a sfruttare la già "poca" potenza recuperata dei due motori elettrici. Il motore giapponese è stato limitato di circa 180-200 CV tra endotermico ed ERS per cercare di finire il primo GP 2015.  

cliccate sopra per ingrandire la tabella
cliccate sopra per ingrandire la tabella

Qui in basso potete controllare il numero delle componenti della Power Unit utilizzate da ciascun pilota

COMPONENTI POWER UNIT
PILOTA
TEAM

MOTORE
ICE
TC
MGU-K
MGU-H
ES
CE
CAMBIO











HAMILTON
MERCEDES

MERCEDES
1
1
1
1
1
2
AUS
ROSBERG



1
1
1
1
1
1
AUS
RICCIARDO
RED BULL

RENAULT
2
2
2
2
1
1
AUS
KVYAT



1
1
1
1
1
1
AUS
MASSA
WILLIAMS

MERCEDES
1
1
1
1
1
1
AUS
BOTTAS



1
1
1
1
1
1
AUS
VETTEL
FERRARI

FERRARI
1
1
1
1
1
1
AUS
RAIKKONEN



1
1
1
1
1
1
AUS
ALONSO
McLAREN

HONDA
1
1
1
1
1
1
AUS
BUTTON



1
1
1
1
1
1
AUS
HULKEMBERG
FORCE INDIA

MERCEDES
1
1
1
1
1
1
AUS
PEREZ



1
1
1
1
1
1
AUS
VERSTAPPEN
TORO ROSSO

RENAULT
1
1
1
1
2
2
AUS
SAINZ



1
1
1
1
1
1
AUS
GROSJEAN
LOTUS

RENAULT
1
1
1
1
1
1
AUS
MALDONADO



1
1
1
1
1
1
AUS
ERICSSON
SAUBER

FERRARI
1
1
1
1
1
1
AUS
NASR



1
1
1
1
1
1
AUS
STEVENS
MANOR

FERRARI 2014
1
1
1
1
1
1
AUS
MERHI



1
1
1
1
1
1
AUS

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

3 commenti

Write commenti
14 marzo 2015 14:44 delete

La Ferrari e' migliorata ovunque,bene..serve una gran partenza sulle Williams e se capita qualcosa alle Frecce d'Argento 🏁🏆

Reply
avatar
14 marzo 2015 18:22 delete

contentissimo per il recupero della Ferrari anche se un secondo e mezzo di distacco mi fa pensare che la mercedes corra' in un'altra categoria. Quello che mi stupisce di piu' e' come la williams, a parita' di motore, si prenda sempre 1.5 secondi. quanto cavolo sono indietro in aerodinamica e telaio questi qui, peggio di Ferrari e RedBull mi vien da pensare.

Reply
avatar
14 marzo 2015 19:34 delete

Col motore mercedes è tornata ad andare la lotus.....

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.