Gp Suzuka: le pagelle - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Gp Suzuka: le pagelle



A Suzuka, in una gara drammatica e sotto la pioggia, Lewis Hamilton è il vincitore. Seguono l’inglese Nico Rosberg e Sebastian Vettel. Tantissima apprensione per le condizioni di Jules Bianchi, il pilota della Marussia è andato a sbattere contro la gru che stava spostando la macchina incidentata di Sutil. Di seguito i voti ai protagonisti.
LEWIS HAMILTON  Voto 9
Il pilota Mercedes sta vivendo un periodo di forma pazzesco e sembra che non soffra più la pressione. Il compagno di squadra parte in pole ma, grazie ad un ritmo gara ottimo e il suo talento, si mette dietro Rosberg con un sorpasso capolavoro. Sbaglia nel giro prima di rientrare a fare la sosta, sicuramente senza questo errore avrebbe superato Rosberg con la strategia. Ora sa benissimo che ora il mondiale è nelle sue mani, e solo lui può perderlo. Spregiudicato.
NICO ROSBERG  Voto 8
Il tedesco non brilla, accusa in gara tantissimo sovrasterzo e non riesce ad avere il passo del compagno di scuderia. Limita i danni ma va via da Suzuka con 10 punti da recuperare e le gare a disposizione sono solo quattro. Sicuramente con una Mercedes così veloce anche sul bagnato poteva fare molto di più. Remissivo.
SEBASTIAN VETTEL  Voto 8 e mezzo
Il ventisettenne della Red Bull, proprio nel weekend dove annuncia il suo divorzio dalla scuderia anglo-austriaca, conduce una buonissima gara. Ha un buon passo e a suon di bellissimi sorpassi, su Massa e Bottas entrambi al tornantino, coglie un’inaspettata terza posizione. Concreto.
DANIEL RICCIARDO  Voto 7 e mezzo
Una buona gara quella dell’australiano, che non è in una delle sue domeniche di grazia, ma si fa notare per due sorpassi pregevoli all’esterno sulle due Williams. Chiude quarto dietro il suo compagno. Presente.
JENSON BUTTON  Voto 8 e mezzo
Conclude quinto ma non si può rimproverare niente a Jenson. Il pilota inglese quando ci sono queste condizioni metereologiche si esalta e, con un’eccellente strategia che lo porta a cambiare prima le gomme da bagnato per quelle intermedie mentre la pista stava per asciugarsi, si ritrova nelle prime posizioni. Naturalmente la Mclaren non ha il passo gara di Red Bull e Mercedes ma chiude comunque con un prezioso quinto posto. Temerario.
MERCEDES  Voto 10
Le vetture di Stoccarda sono semplicemente di un altro pianeta. Sono velocissime in qualunque condizione e quando non hanno problemi di affidabilità concludono la gara con una doppietta. Comunque vada a finire questo campionato, il team tedesco partirà sicuramente il prossimo anno con un bel vantaggio. Vedremo se gli altri team riusciranno a recuperare.


Forza Jules!
di Antonino Giampaolo

Alfonso Di Filippo

About Alfonso Di Filippo

Subscribe to this Blog via Email :

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.