Gp. Monza: configurazione aerodinamica scelta dalla Ferrari - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

sabato 6 settembre 2014

Gp. Monza: configurazione aerodinamica scelta dalla Ferrari

La Ferrari per il Gran Premio di casa ha scelto una configurazione da medio basso carico. L'ala anteriore è quella già vista in Belgio, priva di upper flap ma con due vistose pinne verticali che hanno il compito di indirizzare meglio il flusso d'aria attorno alle ruote anteriori. 

Come ala posteriore sia Alonso che Raikkonen hanno scelto la soluzione intermedia; delle due versioni portate a Monza è stata scelta quella più carica, ma senza il nolder sul trailing edge del flap mobile. Scegliendo l'ala posteriore più "carica" (seppur non nella configurazione di massimo carico) si è dovuto poi optare per il vecchio diffusore. La nuova versione è stata studiata per generare più carico grazie al fondo piatto, necessario nel caso Kimi e Alonso avessero scelto una ala posteriore più scarica. 

foto Sutton
Accoppiato all'ala posteriore più carica si sono scelti poi gli endplate con 3 feritoie, necessarie per far "sfogare" i vortici di estremità creati dallo strato limite sulle pareti. 


di Piergiuseppe Donadoni


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

Powered by Blogger.