La Ferrari F14T che vedremo a Monza - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

La Ferrari F14T che vedremo a Monza

Ala anteriore Ferrari F14T - GP.Belgio
La Ferrari F14T  che vedremo a Monza dovrebbe essere quella provata per l'intera sessione di sabato mattina durante le prove libere di Spa da Fernando Alonso. Gli ingegneri di Maranello hanno deciso, giustamente, di portare in pista le nuove componenti aerodinamica già in Belgio per poterle testare e ricavarne dati utili per la gara di casa.
All'anteriore verrà utilizzata l'ala priva dei flap a sbalzo collegati all'enplate, flap supplementari con corda molto ridotta e due vistosi deviatori di flusso per convogliare l'aria nella zona esterna dello pneumatico anteriore.   
Questa configurazione ricorda molto quella già utilizzata dalla Ferrari su questa pista durante la scorsa stagione.
Ala anteriore Ferrari F138 - GP. Monza

Al posteriore verrà utilizzata l'ala da basso carico dotata di un mainplane molto ridotto con minore curvatura mediana e  corda ridotta. Sulla parte alta della paratia laterale sono presenti tre soffiature di dimensione molto ridotta. Se gli aerodinamici ridurranno ulteriormente la curvatura mediana del profilo principale per ridurre ulteriormente la resistenza all'avanzamento è molto probabile che le soffiature sulla paratia aterale diventino due.

ala posteriore basso carico GP.Belgio

Promossa la coibentazione dei terminali di scarico introdotta per la prima volta sul motore Ferrari durante il recente Gp del Belgio. Lo scopo di questo cappotto termico è quello di limitare la dispersione dei gas caldi massimizzandone così l'energia cinetica e aumentando le prestazioni della turbina e il recupero dell'energia attraverso MGU-H.

Grazie a questo sistema e per l'utilizzo di strategie elettroniche diverse da Mercedes e Red Bull (Renault), la Ferrari ha accusato durante le fasi di gare di minor clipping rispetto ai diretti rivali.






Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

10 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
29 agosto 2014 13:57 delete

sara sicuramente rossa

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
29 agosto 2014 15:46 delete

"la Ferrari ha accusato durante le fasi di gare di minor clipping rispetto ai diretti rivali" anche quella che aveva meno velocità in rettilineo.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
29 agosto 2014 19:27 delete

Aveva più carico!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
29 agosto 2014 20:40 delete

quell'isolamento agli scarichi serve solo a non disperdere calore all'interno della "carrozzeria" evitando accumuli di calore quindi per poter mettere sù la "carrozzeria stretta.
I cavalli in più sono un mito

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
29 agosto 2014 21:45 delete

Falso, se si vanno a vedere le velocità alla speed trap, ma se si vede la vbelocità assoluta Alonso era il più veloce, per la precisione Hulkenberg: 344,6 km/h Alonso secondo con 343,8, quindi l'affermazione che aveva meno clipping è esatta.

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
29 agosto 2014 21:48 delete

Osservazione del tutto condivisibili, laddove tutti cercavano la velocità, la Ferrari ha preferito caricare un po di più, ciò ha evidentemente pagato in qualifica, ma poi in gara se ne sono scontate le conseguenze, molto probabilmente speravano in una partenza sprint per Alonso, per poi mantenere la posizione con il passo gara, invece oltre a dover scontare la penalità, dice di aver persino avuto problemi all’unità ibrida, già la penalità, un guaio, visto che poi non aveva la “forza” sufficiente per sorpassare e recuperare quei 5 secondi fatali.

Ma se da un lato questo susseguirsi di eventi lascia l’amaro in bocca perchè non si è raggiunto un target più elevato a SPA, dall’altro è un segnale più che incoraggiante per Monza, dove la Ferrari, oltre ad aver già provato il pacchetto aerodinamico, può ancora “scaricare” la vettura, cosa che non vedo ad esempio sulla Red Bull, che faranno??? Metteranno un alettone posteriore completamente piatto???

Resta poi da vedere l’incidenza sulla prestazione dei presunti problemi patiti da Alonso.

Tutto sommato a Monza ci sarà da divertirsi e lo spero, visto che sto facendo di tutto per esserci.

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
29 agosto 2014 21:49 delete

Quell'isolamento è stato prima provato sulla Marussia, che ha mantenuto le stesse fiancate ed in quella occasione andava molto meglio, quindi non è solo una questione di aerodinamica.

Reply
avatar
wendur
AUTHOR
29 agosto 2014 23:14 delete

anonimo 20:40 i calavi in più ci stanno è ti spiego subito:
1) isolare gli scarichi significa disipare meno energia quinti benefici aerodinamici
2)ma tenere i gas di scarichi più carichi significa far girare di più la turbina (perchè hanno più energia) e quindi recuperare più energia e metterle nella batterie e quindi alla fine hai più cavalli

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
30 agosto 2014 12:46 delete

un calcolo termodinamico teorico è possibile e quei 40cv non ci stanno proprio

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
30 agosto 2014 17:26 delete

per l'anonimo 12:46

Ma veramente non si è mai parlato di 40 cv, al massimo si è arrivati a 20 i più si accordano per 12/15 cv

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.