GP Belgio Qualifiche : Doppietta Mercedes, terzo Vettel. - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP Belgio Qualifiche : Doppietta Mercedes, terzo Vettel.


Una qualifica bagnata quella del GP del Belgio che ha incoronato Nico Rosberg poleman davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton. Un giro apparentemente perfetto ha consentito al Tedesco di conquistare la settima pole stagionale, ai danni di un Hamilton che ha commesso due errori nel giro buono, ciò fa presumere che senza quei due errori la pole sarebbe andata all'inglese.

Sorprendente terza posizione per Sebastian Vettel che durante il weekend ha accumulato pochissimi giri a causa dei problemi alla Power Unit che gli hanno fatto saltare la FP2. 
Quarto un ottimo Fernando Alonso a pochi millesimi da Sebastian Vettel, il pilota spagnolo non è mai andato oltre il terzo posto nella pista Belga, da sempre ostica per lui.

Ricciardo segue lo spagnolo davanti a Bottas e Magnussen. Ottavo Kimi Raikkonen che questa mattina sull'asciutto aveva fatto vedere segni di ottimo adattamento alla pista considerate le prime due sessioni saltate quasi per intero. Domani ci si aspetta una gara in rimonta per il Re di Spa.
Male Massa nono a poco meno di un secondo da Bottas davanti a Button.

Ancora una volta le qualifiche odierne hanno regalato la sorpresa di Jules Bianchi che è riuscito nuovamente a portare la sua Marussia in Q2. Qualifica deludente per uno dei miglior piloti del circus Nico Hulkenberg. Il tedesco è stato eliminato in Q1 a causa di qualche problema ai freni che non andavano in temperatura.
A domani per la gara, ore 14 su Sky Sport F1 HD!

@GFiduci

Gianmarco Fiduci

About Gianmarco Fiduci

Subscribe to this Blog via Email :

5 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
23 agosto 2014 18:58 delete

Resto sempre più sbalordito dalla fortuna di alonso

Reply
avatar
23 agosto 2014 19:50 delete

Dopo quello che si è visto oggi, sono sempre più convinto che sulla Mercedes ci sia qualcosa che non va. E penso che si tratti di un controllo della trazione "sotto mentite spoglie". Francamente mi sembra IMPOSSIBILE che a parità di motore ci siano oltre 2 secondi di differenza tra due scuderie top. Stiamo pur sempre parlando di Mclaren e Williams, non venitemi a dire che il vantaggio è aerodinamico e telaistico. Non ho MAI visto in difficoltà i piloti della Mercedes. La macchina non si è quasi mai scomposta, a parte rare volte in frenata (qui la W05 ha sempre dimostrato di avere qualche difficoltà). Sembrano quasi girare sull'asciutto, eppure la pista era bagnata e tutti guidavano al limite. A parte i due piloti Mercedes.
Spero che entro la fine dell'anno si scopra come fanno, altrimenti ci sarà tantissimo da aspettare per vedere una scuderia diversa dalla Mercedes al vertice.

Reply
avatar
stefano brachino
AUTHOR
24 agosto 2014 08:50 delete

Concordo perfettamente con questa analisi. Il vantaggio delle Mercedes sul bagnato aumenta( si era gia' visto a Budapest) invece che diminuire e questo fa pensare che non siano i cavalli a fare la differenza.Hanno trovato qualcosa tipo quello che aveva trovato la Red Bull l'anno scorso, un sistema che riesce ad emulare il traction control. Rosberg che dà piu' di due secondi sul bagnato ad Alonso e' pura fantasia...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
24 agosto 2014 09:54 delete

Sono d'accordo anche io sul controllo di trazione. Dall'inizio della stagione quello che mi ha sopreso di più in mercedes non è tanto la tanta acclamata potenza superiore della PU, quanto invece la trazione in uscita dalla curve. I piloti mercedes possono accelerare molto prima degli altri e le prestazioni sorprendenti con pista umida, non fanno che confermare lìipotesi che in mezzo a tutte quelle centraline e software, i tecnici mercedes abbiano occultato un eccellente controllo di trazione.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.