GP Belgio Analisi Prove Libere: Le Mercedes dettano il passo - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
FUNOAnalisitecnica fa parte del network di

GP Belgio Analisi Prove Libere: Le Mercedes dettano il passo


Finalmente dopo tre, lunghe, insopportabili settimane il circus della F1 è tornato a far rombare i motori per le prove libere dello storico GP Belga.
La storica pista di Spa ha sempre presentato una sfida per i piloti, nella fatidica curva dell'Eau Rouge dove quest'anno era presente un grande interrogativo: Riusciranno a farla in pieno con meno carico aerodinamico? Beh la risposta è positiva. Nonostante l'inferiore carico aerodinamico rispetto agli anni precedenti i piloti riescono a compiere l'Eau Rouge senza alzare il piede, uscendo anche con velocità superiori rispetto agli ultimi anni.

Nico Rosberg ha chiuso al comando la prima sessione di prove libere valida per il Gran Premio del Belgio. Il tedesco della Mercedes, sfruttando la grande potenza della sua W05 Hybrid, è riuscito a staccare il miglior tempo della sessione in 1.51.577, precedendo Lewis Hamilton e Fernando Alonso. Inizio molto positivo per il pilota spagnolo della Ferrari, inizio più problematico per Kimi Raikkonen (5°) che ha avuto dei problemi all'impianto frenante. Da sottolineare, inoltre, l’esordio positivo per Andre Lotterer a bordo della Caterham, che ha concluso la sessione davanti ad Ericsson di un decimo. 

La seconda sessione ha visto primeggiare Lewis Hamilton davanti a Nico Rosberg e Fernando Alonso ancora una volta primo inseguitore delle Mercedes. Hamilton ha fatto segnare un tempo di 1.49.189 ben 6 decimi più rapido del compagno di squadra. I primi tre sono stati anche gli unici piloti a scendere sotto l'1.50. Infatti Massa, 4°, ha fatto segnare un tempo di 1.50.3 molto staccato da Hamilton. 
Williams che ha leggermente deluso le aspettative che la davano come grande favorita del weekend insieme alla Mercedes. Certo, siamo solo alle prime due sessioni del weekend, domani magari andrà molto più forte. 
Ancora problemi per Kimi Raikkonen, che non ha praticamente girato nella FP2 per problemi alla power unit, sfortuna anche nella sua pista preferita per il Finlandese. Red Bull in difficoltà con Ricciardo solo 8° dietro anche a Kvyat, e Vettel fermo ai box tutta la sessione a causa di problemi alla power unit Renault. 

Come di consueto la FP2 è stata la sessione per verificare i tempi sul giro dei vari piloti con un carico di benzina elevato. Le Mercedes rimangono le vetture da battere anche sul passo gara, con un ritmo di 1.54 inarrivabile per la concorrenza. Williams e Ferrari si dividono il ruolo da inseguitori con tempi di 1.55 e mezzo/ 1.56 rendendo così la lotta per il terzo gradino del podio (Problemi alla Mercedes permettendo) molto interessante. Appuntamento a domani alle ore 11 per le Prove Libere 3! 

@GFiduci 

Gianmarco Fiduci

About Gianmarco Fiduci

Subscribe to this Blog via Email :
Powered by Blogger.