Test Silverstone: Mercedes collauda un nuovo monkey seat - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Test Silverstone: Mercedes collauda un nuovo monkey seat



Dopo il Gp di Ungheria che si disputerà a fine mese il circus di Formula 1 andrà in vacanza per circa un mese. Dopo la sosta si correranno due Gp storici: Spa e Monza. Circuito da basso carico aerodinamico in cui la potenza delle Power Unit e l'efficienza aerodinamica la faranno da padrone.
La Mercedes è già proiettata avanti, infatti, quest'oggi ha collaudato una versione rivista del proprio monkey seat destinata, visto la forma, ai circuito come Spa e Monza.


Se osservate attentamente il posizionamento del monkey seat noterete che è ancorato sui piloni di sostegno dell'ala posteriore in una posizione più rialzata rispetto al consueto. Il posizionamento di questa appendice ricorda molto quello della Lotus E22.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

5 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
8 luglio 2014 14:50 delete

C'è l'Ungheria dopo Hockenheim

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
8 luglio 2014 14:51 delete

Ok l'avete corretto

Reply
avatar
8 luglio 2014 14:52 delete

sono già "sotto l'ombrellone" con la testa.

Reply
avatar
Kris
AUTHOR
8 luglio 2014 14:53 delete

Ma non è un controsenso se sono piste da basso carico aerodinamico, la dichiarazione che c'è bisogno di "molta" efficienza aerodinamica e motore?
A me verrebbe da pensare che l'efficienza aerodinamica serve sempre, ma soprattutto nei tracciati lenti e non veloci. Anche il motore, serve sempre, nelle piste lente, per l'accelerazione, nei veloci per la velocità massima, che a sua volta può essere poi "limitata" aumentando il carico aerodinamico, che mi aiuta pure nelle poche curve. Insomma per chi come mercedes ha quel surplus di potenza, si può pure permettere di sacrificare pure l'efficienza aerodinamica (compensata dal motore) avendo però una macchina incollata a terra! :-D

Reply
avatar
8 luglio 2014 15:03 delete

L'efficienza aerodinamica indica il rapporto tra deportanza e la resistenza all'avanzamento. Piu carico riesco a generare con il fondo e estrattore meglio è. In questo modo non ho bisogno di "caricare" le ali per generare downforce e non vado ad incrementare il drag. Quindi avere un'ottima efficienza aerodinamica serve anche nei circuiti veloci.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.