Gp Silverstone : Resoconto del Gran Premio - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Gp Silverstone : Resoconto del Gran Premio



Lewis Hamilton vince il quinto Gran Premio stagionale e riapre il campionato grazie al ritiro di Rosberg. Secondo un grande Bottas, davanti al solito bravissimo Ricciardo. 

In terra Britannica, l'idolo di casa riapre il campionato riportandosi a soli 4 punti dal compagno di squadra che è incappato (mi verrebbe da dire finalmente) in un ritiro.
La fortuna gira si sa, e un weekend in cui stava girando tutto a favore di Rosberg, si è trasformato nel peggiore degli scenari disponibili per il Tedesco. Dopo 29 giri la Mercedes di Rosberg ha accusato problemi al cambio e l'ha lasciato a piedi per la prima volta in questo campionato. 
La gara è iniziata tragicamente con un brutto incidente che ha visto coinvolti Kimi Raikkonen, Massa e Kobayashi. Il finlandese è quello che ne è uscito più malconcio con dolori alla caviglia sinistra. L'incidente ha fatto uscire la bandiera rossa, con Rosberg 1° ed Hamilton 4°. 




Alla ripartenza Rosberg ha subito impresso un ritmo impressionante alla gara, allungando ad oltre 4 secondi il suo gap su Button. Al 5° giro Hamilton è riuscito a conquistare la seconda posizione e a mettersi alla caccia del Tedesco. 
Nel frattempo nella zona centrale della classifica Fernando Alonso iniziava la sua rimonta passando prima Gutierrez, poi Sutil e poi Bianchi per prendersi subito una posizione a punti, Alonso che però dovrà scontare un 5 seconds stop and go a causa della errata posizione in partenza.  
Al primo round di pit stop Hamilton aveva ridotto il gap a soli 3 secondi, mentre Bottas e Alonso risalivano la china rispettivamente in 3° e 5° posizione. Le due Red Bull leggermente indietro a causa di una sosta anticipata per entrambi i piloti. 
Rosberg compie il suo pit stop e rimette le Medium, mentre Hamilton allunga il suo stint e monta le Hard. Nei primi giri dello stint Hamilton guadagna 9 decimi al giro, riportandosi a ridosso del Tedesco, che accusa i problemi al cambio. 
Al 29° giro il ritiro, e l'inizio della cavalcata trionfale di Lewis Hamilton. 
La zona intermedia della gara vede il pit stop di Button, Alonso, Bottas e successivamente Vettel. 
Dopo i pit stop Hamilton guidava comodamente la gara, davanti a Bottas, Ricciardo, Button, Alonso e Vettel. 
Proprio lo spagnolo e il tedesco hanno dato vita ad una battaglia meravigliosa fatta di sorpassi e controsorpassi che ha vinto trionfare il Tedesco dopo svariati tentativi. Questa lotta è stata la prima vera lotta in pista dei due rivali che si sono contesi 2 titoli mondiali negli ultimi 4 anni. La lotta per il quinto posto si è trasformata in una lotta per l'onore, Alonso da una parte cercava una rivincita per i mondiali persi, Vettel dall'altra cercava di ribadire la sua "serie vincente" contro Alonso. 
E in tutto questo Ricciardo? Ricciardo è riuscito a far durare le sue gomme medie per circa 30 giri, riuscendo a chiudere sul podio, davanti ad un grandissimo Jenson Button, che forse lo meritava, se non per lui in se, per dedicarlo al papà John. 

Gianmarco Fiduci

About Gianmarco Fiduci

Subscribe to this Blog via Email :

6 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
7 luglio 2014 10:44 delete

Seguo la F1 dagli anni settanta.
Una cosa così non s'era MAI vista.
Forse solo il leggendario duello Villeneuve-Arnoux.
alla faccia di chi critica le scelte progettuali attuali.
L'unico problema di quest'anno è la mercedes troppo superiore al resto.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 luglio 2014 11:51 delete

Mi sa che non le seguivi tutte le gare,in particolare negli anni 70-80-90.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 luglio 2014 12:07 delete

ROTFL...
A dir la verità molte non riuscivo a seguirle perché sai, dopo pranzo la domenica davanti a quei magri spettacoli mi veniva spesso sonno.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
7 luglio 2014 12:08 delete

E comunque ora si trova quasi tutto su youtube: rinfresca la memoria va...

Reply
avatar
7 luglio 2014 17:13 delete

Si trova tutto su Youtube, però non farti ingannare dai video tipo Arnoux-Villeneuve, la maggiorparte delle persone prende quei duelli come esempi per far credere che gli anni 70-80-90 erano anni fantastici.. Certo quel duello è stato bellissimo, ma la maggiorparte delle gare di quegli anni (Che trovi su youtube anche) sono gare mediocri così come quelle moderne e dei primi anni 2000. Detto questo ieri è stata veramente una gran gara... ovviamente grazie al duello Alonso - Vettel, che ha messo pepe alla gara, forse proprio come Arnoux e Villeneuve avevano dato pepe a Digione.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
8 luglio 2014 08:06 delete

Gianmarco,
i post 1,3 e 4 sono tutti miei.
Sono d'accordo con te, ho detto youtube prorpio perché si vede benissimo il livello dei "duelli" che abbiamo visto per trent'anni.
Per dire, se vai su circus f1 c'é la lista dei 10 "migliori" duelli della F1 e pensa, durano TUTTI una decina di secondi, poi c'é un episodio a Zandvoort in cui Prost butta fuori Piquet alla prima curva come un Maldonado qualsiasi...ecco, questi erano la maggior parte dei duelli epici...go figure!

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.