GP. Ungheria: Power Unit Ferrari "allergica" al caldo? - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

GP. Ungheria: Power Unit Ferrari "allergica" al caldo?

La Power Unit della Ferrari è "allergica" al caldo. La dimostrazione la abbiamo avuta analizzando le monoposto viste quest'oggi ai box. Anche per questo fine settimana son previste temperature intorno ai 30 °C nonostante per domenica sia attesa la pioggia.
La Sauber ha mostrato, durante le verifiche tecniche di quest'oggi,  un cofano motore con grossi sfoghi nella parte terminali. Questa soluzione ricorda quella utilizzata nella scorsa gara dalla Ferrari.Questa soluzione sta a significare che bisogna aprire dei grossi sfoghi per riuscire a smaltire il calore che viene a generarsi nella zona interna della carrozzeria e per permettere al motore endotermico ed elettrico (MGU-H + MGU-K) di lavorare nel range ottimale di temperatura.

Sauber GP. Budapest

Ferrari GP. Germania - differenti configurazioni - alto prove libere in basso qualifiche e gara
Qui in basso potete vedere un piccolo confronto di carrozzeria posteriore rispetto alle vetture motorizzate Mercedes. Osservate come quest'ultime siano chiuse nella parte posteriore.
foto AMuS - McLaren 

foto AMuS - Mercedes

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

10 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
24 luglio 2014 21:53 delete

E la Red Bull é ancora piu' chiusa.Da far paura a confronto con la Ferrari.Da questo punto di vista si capisce ancora meno la scelta di Fry e Tombazis di sacrificare gli ingombri motore per avere vantaggi aerodinamici (che non ci sarebbero mai stati comunque,nemmeno col freddo) :che senso ha stringere stringere se poi rispetto ad istallazioni meno sacrificate o piu' evolute devi aprire delle vere e proprie ciminiere per smaltire il calore?
Mercedes e Renault hanno i recuperi di energia o il motore endotermico che lavorano a temperature superiori?Viene questo dubbio.Ok che grazie alla coibentazione degli scarichi il calore viene usato costruttivamente e non regalato attraverso le aperture della carrozzeria,pero' non credo che cio' basti a spiegare le necessita' di raffreddamento del motore Ferrari.
Semplicemente geniale pensare ad un motore che favorisse la configurazione aerodinamica e non pensare a coibentare gli scarichi,per cui sarebbero state necessarie minori aperture di raffreddamento.La coibentazione (piu' per l'efficienza aerodinamica che per il miglior rendimento della P.U.) sarebbe dovuta essere la prima cosa a cui doveva pensare chi esigeva ingombri limitatissimi.Perche' un telaista/aerodinamico competente non chiede solo un motore che ingombri poco,ma anche e soprattutto un motore che abbia basse esigenze di raffreddamento,nel limite del possibile.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
24 luglio 2014 23:59 delete

Ogni tanto esce una leggenda nuova sul motore Ferrari, per essere poi smentita da Taffin o qualche altro motorista, ora la colpa è dei 6cv persi per la coibentazione degli scarichi. Magari... Solo magari semplicemente consuma troppo, la problematica della temperatura è dovuta al fatto di risparmiare carburante, solo così tanto per dire... ;)
A volte sembra pensiate che i motoristi di F1 siano tutti degli hobbisti, che sbagliano a posizionare scambiatori calore, fanno uso di turbine sottodimensionate, non sanno dove mettere un compressore... Vabbè convinti voi :) .

Reply
avatar
25 luglio 2014 11:43 delete

É imbarazzante il confronto!

Reply
avatar
25 luglio 2014 12:00 delete

Più che altro mi chiedo perchè la Ferrari non estremizzi il monkey per deviare i flussi dei gas di scarico e far lavorare meglio l'estrattore. E' palese che una delle grandi mancanze Ferrari è nel carico aerodinamico posteriore.....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
25 luglio 2014 12:19 delete

Hai trovato un nuovo rapporto di conversione per passare dai Kw ai Cv?12Kw=6 cavalli?Teniamo ben presente che i 12 Kw guadagnati da Ferrari deriverebbero da una coibentazione "posticcia" per dover rispettare il regolamento.Se gli scarichi fossero coibentati da progetto (e corti come i Mercedes,non con il giro di accordatura...) la potenza recuperata sarebbe ben superiore ai 12 Kw.
Quanta ricarica in piu' da parte della MGU-H permetterebbero gli almeno 12Kw recuperati.Di quanto calerebbero i consumi?
Se il motore consumasse solo troppo,le prestazioni con i migliori si avvicinerebbero in qualifica,essendo il comportamento telaistico/aerodinamico della monoposto migliorabile di molto,non i consumi.
Invece spesso il distacco si fa piu' imbarazzante in qualifica che in gara.
Ancora un'annotazione:ritieni veramente che i motoristi della Mercedes siano degli hobbisti??Visto che ritieni trascurabile la potenza aggiuntiva dovuta alla progettazione ad hoc di lunghezza scarichi e coibentazione degli stessi...
Io direi semmai,visto che ne ha proposto il termine,che siano i motoristi Ferrari ad essere piu' hobbisti di quelli Mercedes,visti i risultati in pista.Senza errori di valutazione e di progettazione un motore non sarebbe peggiore di un altro.
Parli di consumi come se cio' dipendensse dall'elettronica o dalla fluidodinamica interna delle unita' endotermiche (visto che i materiali speciali sono vietati e le iniezioni discretamente disciplinate) come se la P.U. fosse data da un motore a scoppio e basta.
Invece ci sono i recuperi dell'energia e l'efficienza degli stessi,della MGU-H in particolare che é il vero bonus del regolamento 2014,é direttamente proporzionale allo sfruttamento dell'energia dei gas di scarico,che é direttamente proporzionale alla temperatura alla quale gli stessi giungono alla turbina.
Dire che il motore Ferrari puo' avere problemi solo per consumi superiori,senza correlare cio' al mancato recupero totale delle energie in gioco é piuttosto incoerente.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
25 luglio 2014 12:27 delete

E' vero anche che un fuso con la parte frontale quadrata non tratta i flussi come il piu' classico dei fusi.E' la parte inziale della monoposto,dall'ala al muso sino alle prese d'aria delle pance e la forma delle stesse,ad influenzare il lavoro del posteriore.Quindi:grande carico generato al posteriore=grande lavoro del trattamento dei flussi all'anteriore.Tutti stanno lavorando pesantemente ad ogni gp per ottimizzare le funzioni di trattamento dei flussi dell'avantreno,la Ferrari fa lavoro di dettaglio con i deviatori a ponte,mentre per l'ala anteriore é come se dicessero,senza parlare:"l'ala di febbraio é la miglior ala possibile per le funzioni che deve svolgere.Non é migliorabile".
Sara',ma tutti i migliori,esclusa la Red Bull che lo fa solo parzialmente,fanno girare l'aria esternamente alla carreggiata anteriore.In Ferrari continuano a preferire l'ingorgo fra le due ruote,o peggio,il direzionamento proprio addosso al pneumatico.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
25 luglio 2014 13:06 delete

I problemi di temperatura la ferrari li ha avuti fin dai test. E mi pare evidente che non sono risolti ne probabilmente risolvibili... La PU scalda molto complessivamente... per quest'anno rimane così, il prossimo anno vedremo se riusciranno a migliorare il progetto e ad ottenere qualcosa di gestibile..

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
25 luglio 2014 13:30 delete

Senti battere a mezzanotte 6 anzichè 16 puo' capitare dovresti capirlo da solo senza ironizzare, per il resto fatti una domanda da solo e datti una risposta, ma come mai anche i Renault hanno scarichi "accordati" come mai anche loro hanno problemi di consumi, non sarà che, tanto per far finta che non lo so, la Mercedes usa un brevetto della casa madre per ridurre consumi e attriti interni, non sarà che tutto il vantaggio è dato dal fatto che consumano poco? ;)

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
25 luglio 2014 14:22 delete

Il motore Renault é molto piu' influenzato nelle prestazioni e nei consumi dai problemi di affidabilita' che ha/ha avuto rispetto al Ferrari.Comunque siamo partiti dal (tuo dire) che 12 e passa Kw in piu' rispetto agli avversari sono un'inezia.Guarda caso sono circa il 2.5% della potenza stimata di 650 cv delle unita' termiche.E,sara' un caso,le grafiche in gara mostrano che il motore Ferrari consuma circa il 4% in piu' rispetto a quanto consuma Hamilton,mentre Rosberg generalmente, consumando piu' di Hamilton almeno nei primi 6 gp dell'anno,si attesta attorno al 2.5-3% in meno.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
26 luglio 2014 13:55 delete

la mancanza di potenza si ripercuote sulla configurazione aerodinamica infatti la Ferrari soffre di carenza di carico al posteriore.
Il problema principale della Ferrari è quello schifo di motore

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.