Le modifiche Ferrari secondo Autosprint - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Le modifiche Ferrari secondo Autosprint

La Ferrari, secondo Autosprint, si presenterà al Gp del Canada con parecchie evoluzioni tecniche sia a livello aerodinamico sia a livello software nella gestione della Power Unit. Si tratta del famose ste evolutivo annunciato dal Presidente Montezemolo in Spagna e confermato anche dall'attuale D.T James Allison a Montecarlo. Dalle voci che mi giungono, come ho scritto in un precedente post, alcuni interventi che erano previsti per il Canada saranno provati sulla F14 T in Austria in quanto ci sono stati dei ritardi, comprensibili visto la grande mole di lavoro che c'è in questo periodo in fabbrica. Quindi, nei prossimi apopuntamenti vedremo sulla F14 T tantissimi interventi per cercare di avvicinare le prestazioni di Mercedes e Red Bull. Personalmente credo che il vero obiettivo della Ferrari sia lottare con la Red Bull per la seconda posizione nel mondiale costruttori visto che la scuderia anglo-tedesca è troppo avanti a livello prestazionali.
Vedendo gli interventi migliorativi citati dal settimanale Autosprint non definirei la F14 T come versione B in quanto non ci saranno degli stravolgimenti progettuali ma dei semplici interventi migliorativi che vengono fatti da tutti i team.
Andiamo ad analizzare gli sviluppi che probabilmente vedremo a Montreal.
- vista la natura del circuito (basso-medio carico)  ci saranno degli interventi alle ali per migliorare le velocità massime nei lunghi rettifili.
- nuovo fondo e nuovo estrattore per risolvere i problemi di instabilità aerodinamica che la F14 T ha accusato in queste gare della stagione 2014. Dalle analisi fatte dagli ingegneri di Marnello sembra che l'estrattore in alcune condizioni particolari "stallasse" facendo perdere tantissimo carico aerodinamico al posteriore.
- i freni saranno molto sollecitati su questo tracciato in quanto ci sono parecchie decelerazioni molto significative che sollecitano tantissimo l'impianto frenante. Verranno fatti degli interventi alle prese dei freni per massimizzare il raffreddamento e migliorare l'efficienza dell'impianto. Secondo me, verranno riproposti i mozzi soffianti che su un circuito come quello del Canada, potrebebro dare alcuni vantaggi aerodinamici.

andamento dei flussi - foto Salvatore Asero www.newsf1.it
- lo sviluppo più importante è stato concentrato sulla Power Unit.Grazie a delle nuove mappature ed una nuova benzina prodotta dalla Shell è stata migliorata la potenza massima della Power Unit e massimizzato il recupero di energia della MGU-H che aveva creato qualche problema in queste prime gare stagionali.


Ora starà alla pista decretare se gli aggiornamenti portati dalla Ferrari in Canada faranno fare il tanto atteso salto prestazionale alla F14 T.



Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

3 commenti

Write commenti
Fabio
AUTHOR
4 giugno 2014 14:36 delete

Ciao a tutti, concordo con te Cristiano, sembrano più interventi finalizzati per circuito a basso/medio carico che la tanto acclamata versione B. visto che anche gli altri non staranno con le mani in mano in questo settore penso non ci saranno cambiamenti. Sul fronte PU però spero che il miglioramento sia maggiore, ritengo che il 75% del deficit Ferrari sia accelerazione e recupero energia . dato per scontato che sul telaio si riesca a risolvere ben poco il recupero maggiore può essere ricavato da una gestione ad hoc della PU.

Reply
avatar
Fabio
AUTHOR
4 giugno 2014 14:36 delete

Ciao a tutti, concordo con te Cristiano, sembrano più interventi finalizzati per circuito a basso/medio carico che la tanto acclamata versione B. visto che anche gli altri non staranno con le mani in mano in questo settore penso non ci saranno cambiamenti. Sul fronte PU però spero che il miglioramento sia maggiore, ritengo che il 75% del deficit Ferrari sia accelerazione e recupero energia . dato per scontato che sul telaio si riesca a risolvere ben poco il recupero maggiore può essere ricavato da una gestione ad hoc della PU.

Reply
avatar
condor
AUTHOR
4 giugno 2014 17:04 delete

a mio parere se non si cambia, e rapidamente, la sospensione anteriore, n on si levano quei freni aereodinamici all'inizio delle fiancate, non si rendano le stesse piu' squadrate e con andamento maggiormente lineare, e non si aumenti il flusso sotto/intorno al muso non si andra' da nessun parte.
Anche e parita' di PU.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.