Gp Spagna: le scelte aerodinamiche fatte dalla Ferrari - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Gp Spagna: le scelte aerodinamiche fatte dalla Ferrari

Dopo le prove comparative fatte dai piloti della Ferrari nella giornata di ieri, questa mattina è stato utilizzato su entrambe le vetture il cofano motore con apertura maggiorata al posteriore.
Confermato il mono-pilone con il monkey seat collegato proprio sopra lo scarico. 

Nessuna delle due vetture ha utilizzato il mozzo soffiante che era stato utilizzato sulla vettura di Alonso e Raikkonen nell'ultimo Gp della Cina. E' stata scelta la soluzione provata durante le libere da Raikkonen che prevedeva piccole modifiche alla presa di raffreddamento dei freni anteriori.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

7 commenti

Write commenti
10 maggio 2014 19:42 delete

VELOCITA' DI PUNTA :

al primo intermedio dopo curvone in salita , le ferrari sono sorprendentmente le piu veloci. Lareodinamica della ferrari pur sorprendentemente semplice, funziona alla grande sui curvoni veloci ( la macchina di raikkonen ha leggermente piu carico delle altre)...come si era visto nelle passate stagioni la ferrari è adatta per i curvoni veloci con parte meccanica probabilmente molto rigida. Anche nel secondo intermedio le ferrari non sembrano messe male, qui la velocità è misurata in un punto di frenata, quando la frenata è presubibilmente già iniziata ; la ferrari con raikkonene ma anche con alonzo è avanti,(frenano poko piu tardi degli altri)..quindi la frenata sembra buona...il gap si vede sul rettilineo, già sulla linea di partenza , la ferari paga parecckkio, e in fondo ancora di piu'...

se conforntiamo alonzo e hamilton si nota questo , sulla line di partenza hamilton +4,9 km , alla speed trap +6,4 km.....la ferrari non perde molto nella parte rettilnea ( tra partenza e speed trap), quindi carico e motore a pieno sembrano piu' o meno sullo stesso livello....

il gap sembra tutto nell'accelerazione ( ma si sapeva già) ma sopratutto nella percorrenza delle curve lente e uscite dalle curve lente...ma ce ne è veramente tanto di gap... li la mercedes sembra di un altro pianetà ( un qualche traction control lo devon oavere per forza).....tutto accentuato dalla concezione di macchina della ferrari che sembra sempre andare andare nella direzione opposta delle scuderie di vertice come redbull e mercedes ( macchina morbida per privilegiare le curve lente e accelerazione)

PRIMO INTERMEDIO:
1 7 K. RAIKKONEN 284.0
2 14 F. ALONSO 281.9
3 44 L. HAMILTON 280.7
4 6 N. ROSBERG 279.7
5 8 R. GROSJEAN 276.7
6 21 E. GUTIERREZ 276.5
7 22 J. BUTTON 275.0
8 1 S. VETTEL 274.8
9 3 D. RICCIARDO 274.8
10 25 J. VERGNE 274.8
11 99 A. SUTIL 274.6
12 27 N. HULKENBERG 274.3
13 26 D. KVYAT 272.9
14 11 S. PEREZ 271.8
15 77 V. BOTTAS 270.6
16 4 M. CHILTON 269.5
17 19 F. MASSA 268.1
18 10 K. KOBAYASHI 267.4
19 20 K. MAGNUSSEN 265.4
20 9 M. ERICSSON 265.0
21 17 J. BIANCHI 262.7
22 13 P. MALDONADO 225.7

SECONDO INTERMEDIO


17 J. BIANCHI 273.6
99 A. SUTIL 270.8
3 D. RICCIARDO 270.8
7 K. RAIKKONEN 268.5
8 R. GROSJEAN 267.8
6 N. ROSBERG 267.5
21 E. GUTIERREZ 265.8
44 L. HAMILTON 265.8
77 V. BOTTAS 264.1
14 F. ALONSO 263.8
1 S. VETTEL 262.8
27 N. HULKENBERG 261.1
11 S. PEREZ 261.1
10 K. KOBAYASHI 260.6
26 D. KVYAT 260.6
22 J. BUTTON 258.6
25 J. VERGNE 258.3
20 K. MAGNUSSEN 254.4
19 F. MASSA 251.5
4 M. CHILTON 251.2
9 M. ERICSSON 247.5
13 P. MALDONADO 223.6

LINEA DI PARTENZA
19 F. MASSA 286.9
44 L. HAMILTON 286.2
77 V. BOTTAS 285.7
6 N. ROSBERG 284.2
27 N. HULKENBERG 283.0
11 S. PEREZ 281.9
14 F. ALONSO 281.3
3 D. RICCIARDO 281.3
25 J. VERGNE 280.7
7 K. RAIKKONEN 280.0
21 E. GUTIERREZ 279.9
22 J. BUTTON 279.7
26 D. KVYAT 279.4
99 A. SUTIL 277.8
1 S. VETTEL 277.4
8 R. GROSJEAN 277.2
17 J. BIANCHI 276.0
10 K. KOBAYASHI 274.9
9 M. ERICSSON 274.8
13 P. MALDONADO 273.1
20 K. MAGNUSSEN 272.7
4 M. CHILTON 271.9

SPEED TRAP

1 26 D. KVYAT 337.7 14:46:53
2 25 J. VERGNE 335.8 14:24:35
3 44 L. HAMILTON 334.4 14:14:46
4 11 S. PEREZ 334.0 14:46:47
5 19 F. MASSA 332.4 15:10:48
6 6 N. ROSBERG 331.3 14:15:58
7 77 V. BOTTAS 329.9 14:14:26
8 10 K. KOBAYASHI 328.7 14:23:36
9 22 J. BUTTON 328.5 14:46:45
10 9 M. ERICSSON 328.3 14:16:05
11 14 F. ALONSO 328.0 14:46:51
12 27 N. HULKENBERG 327.7 14:22:26
13 8 R. GROSJEAN 326.1 14:22:42
14 99 A. SUTIL 325.3 14:23:27
15 7 K. RAIKKONEN 325.3 14:46:41
16 17 J. BIANCHI 324.4 14:23:33
17 21 E. GUTIERREZ 324.0 14:16:02
18 4 M. CHILTON 322.6 14:24:02
19 3 D. RICCIARDO 320.9 15:10:40
20 1 S. VETTEL 320.4 14:24:16
21 20 K. MAGNUSSEN 317.5 14:15:27
22 13 P. MALDONADO 315.6 14:03:29

Reply
avatar
10 maggio 2014 20:27 delete

Bella ed esaustiva analisi Nicola.
Ti volevo fare due domande:
Prima domanda: perchè dici che nelle scorse stagioni la ferrari andava bene nelle curve veloci? Io ricordavo che erano invece il loro tallone di Achille.
Seconda domanda: in che modo una macchina con delle sospensioni morbide ti aiuta nelle curve lente e in accelerazione?
Io sapevo che un set-up morbido non aiuta a scaricare bene tutti i cavalli a terra perché il "molleggio" maggiore delle sospensioni rende la catena cinematica meno efficiente.
Mentre concordo sulle curve lente, poichè da una parte mi penalizza nel cambio di direzione, ma giustamente posso passare di più sui cordoli.
Ciao

Kris

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
10 maggio 2014 20:46 delete

Per il Sig. Pio Cristian,

la verità è tutta al contrario di quello che hai scritto e pensi . . . ti hanno farcito male !

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
10 maggio 2014 23:51 delete

Ferrari sempre piu' tragicomica.Progetta e porta in pista i mozzi forati.In Cina vengono provati nelle libere,comparati e promossi per la gara.Evidentemente si adattavano bene all'ala anteriore e a come trattava i flussi.A Barcellona viene portata un'ala anteriore nuova (nei dettagli) e a quanto pare i mozzi forati non funzionano piu' come prima,visto che é improbabile che la loro scomparsa dipenda dal mono pilone dell'ala posteriore,che ha fatto la sua comparsa al posto del doppio pilone.
Ma come si fa a studiare per mesi una soluzione (i mozzi forati) che sembravano essere il caposaldo di un nuovo sviluppo,di un nuovo trattamento dei flussi,se poi la nuova ala portata in pista sembra seguire un principio ispiratore diverso?Perche' la nuova ala non perfeziona il lavoro dei mozzi forati?Il punto cardine sono i mozzi o l'ultima ala portata in pista?
Sembra quasi che qualcuno abbia sviluppato la soluzione che permette lo scarico dell'aria attraverso i mozzi e qualcun altro invece l'ala.E che non ci sia comunicazione fra i due responsabili/gruppi di lavoro.
Se i mozzi forati non verranno portati piu' in pista,quante ore di lavoro,studio,progettazione,sperimentazione,saranno buttate via per nulla?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
11 maggio 2014 00:32 delete

Sviluppo fermo da mesi,praticamente.Quando il team abbozza qualche cosa,ecco che praticamente non funziona.L'ala anteriore dalle micro differenze rispetto alla precedente,l'ala posteriore con le nuove paratie,il monopilone (sai che robonona...) il monkey seat oggi hanno permesso di peggiorare rispetto alla Cina,invece che migliorare.I mozzi forati adottati in Cina,che avevano anche permesso il podio,chissa' perche' ,non vanno piu' bene,cestinati!
La F14-T sembra l'auto preferita dai bambini del dopoguerra italiano:un asse,4 ruote in legno e una fune per tirarla.Ad ogni strattone,va via di anteriore ma soprattutto (nel caso specifico di questa pseudo monoposto) di posteriore.Una F.1 uscire dal curvone che porta al rettilineo,in derapata,quasi fosse un rally,non l'avevo mai vista.Non per nulla la stava guidando Raikkonen.
Sui cordoli l'asse con le ruote in legno si esalta:salta come una cavalletta.Non trasmette potenza al suolo nemmeno a caricarci sopra 20 sacchi di cemento.Trazione tendente al nullo.Domani,secondo me,la F14-T massacrera' i pneumatici,molto piu' rispetto a varie concorrenti,a meno che i piloti non facciano le curve strette in 4a,tirando il motore a 10000 giri massimi..
Se l'attuale Ferrari fosse un team serio,Mattiacci (che durera' poco,forse meno,visto che serve uno con sia esperienza che pelotas) dovrebbe cacciare in tempo zero Fry e Tombazis (che ha veramente stufato).Mattiacci potrebbe farlo,Montezemolo non lo farebbe mai di persona pero' potrebbe dimettersi.
La cosa piu' assurda é che a quanto pare (secondo Antonini di Autosprint) la Ferrari 2015 viene gia' testata in galleria!!!
Ma siamo pazzi??Questo significa che gli studi sono iniziati sotto la guida della stessa persona che l'ha progettata,senza che si sia capito che problemi assillino la vettura 2014 e,soprattutto,senza che dei correttivi siano stati pensati e messi alla prova dei fatti,ovvero senza che delle parti nuove siano scese in pista,dando dei risultati.
Ma che maniera di procedere é questa?In Ferrari sono dei folli senza controllo.
Evidentemente vogliono essere sicuri di riuscire a perdere anche nel 2015....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
11 maggio 2014 12:02 delete

Completamente d'accordo con te.
Vorrei sapere dove è finito Maxleon che vedeva una Ferrsri competitiva e a breve al livello della Mercedes grazie alle novità in arrivo.
Invece è a 2" e le novità non ce ne sono, quelle poche vengono puntualmente tolte e occhio che oggi, salvo safety car, assisteremo al replay 2011, vale a dire che vedremo l'umiliazione del doppiaggio !!!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
12 maggio 2014 17:06 delete

Per anonimo delle 12:02
CI HAI PRESO IN PIENO!!!!per poco non venivano doppiati entrambi.
Le novità ferrari sono state poco e niente....dettagli aerodinamici che hanno fatto ben poco se non rimanere ancora più indietro rispetto alla concorrenza. Dove sono il nuovo musetto,la nuova ala ant. e posteriore, il diffusore e gli aggiornamenti per addolcire l'erogazione della PU????
PIETOSI!!!!

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.