Gp Montecarlo: Mercedes con un inedito Monkey Seat

elaborazione grafica monkey seat W05

Per cercare di massimizzare il carico deportante al retrotreno la Mercedes si è presentata alle verifiche tecniche con un inedito monkey seat di dimensioni piuttosto grandi rispetto a quanto visto nelle prime gare stagionali.
Grazie a questa soluzione gli ingegneri anglo-tedeschi voglio spostare verso l'alto il flusso d'aria che investe il monkey seat, compresi i gas di scarico in uscita dal terminale. In questo modo viene massimizzare la deportanza creata dall'ala posteriore in quanto si cerca di accelerare il flusso d'aria nel dorso della'ala posteriore. Quindi avere un flusso più veloce implica una diminuzione di pressione. Avere un deltaP più elevato tra ventre e dorso implica una maggior spinta verticale verso il basso (teorema Bernoulli).
E' una soluzione molto sofisticata che potrebbe dare grossi vantaggi in un circuito lento come Montecarlo in cui il carico verticale e la trazione sono fondamentali per essere veloci.
Se siete interessati ad una spiegazione scentifica i questo fenomeno vi invito a leggere il post dell'ing. Aimar Alberto a seguente link: http://www.newsf1.it/analisi-tecnica-delle-novita-montecarlo-66/

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »