Test Bahrein: La Ferrari prova i portamozzo "soffianti" all'anteriore - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Test Bahrein: La Ferrari prova i portamozzo "soffianti" all'anteriore

Oggi si è disputata la prima giornata di test sul tracciato del Bahrein che ha visto svettare, tanto per cambiare, la Mercedes di Rosberg. La Ferrari ha realizzato con Fernando Alonso il terzo tempo staccato dal tedesco di 929 millesimi. 


Chi si aspettava una F14 T con molte novità aerodinamiche sarà rimasto senza dubbio deluso. Le novità ci sono state soprattutto a livello di configurazione elettronica della Power Unit che è senza dubbio il punto debole della Rossa. Sono stati, inoltre, raccolti parecchi dati in quanto la F14 T ha girato con parecchi sensori per effettuare misurazioni aerodinamiche.
La Ferrari ha collaudato durante questa prima giornata di prove anche delle prese d'aria dei freni anteriori con un'apertura molto vistosa che non sono state usate durante lo scorso fine settimana. 
La novità più interessante è senza dubbio l'uso all'anteriore del portamozzo "soffiante" che va ad espellere l'aria calda che si genera all'interno del cerchio. Tutto questo, se ben tarato, potrebbe andare a ridurre le turbolenze generate dal rotolamento dello pneumatico che disturba l'efficienza aerodinamica della monoposto. Per testare nel migliore dei modi la soluzione, sono state effettuate prove comparative usando sia la soffiatura nel portamozzo che il portamozzo senza soffiatura. 
foto @PiusGasso 
Questa soluzione non è completamente inedita in quanto la si è già vista nel 2012 sulla Red Bull (bocciato dalla Federazione in quanto i fori applicati al mozzo per espellere l'aria ruotavano insieme alle ruote e quindi erano considerati dispositivi aerodinamici mobili) e lo scorso anno su varie vetture in primis sulla Williams FW35.

mozzo "soffiato" Williams FW35
Il sistema utilizzato dalla Williams nella scorsa stagione e dalla Ferrari in questi test, viene considerato legale dalla Federazione in quanto per espellere l'aria utilizza un apposito collegamento (tubo) ancorato al portamozzo e quindi viene considerato come corpo in movimento. Questo sistema cerca di ricreare lo stesso effetto dei copri cerchi che la Federazione ha proibito nella stagione 2009.

Come già citato, questo sistema, se ben tarato porta senza dubbio dei vantaggi aerodinamici ma potrebbe creare qualche problema ai meccanici durante i pit stop in quanto la filettatura del dado è molto corta.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

41 commenti

Write commenti
maxleon
AUTHOR
9 aprile 2014 00:11 delete

Finora le soluzioni del genere viste sulla Red Bull e sulla Williams non prevedevano delle prese d'aria così generose, mi chiedo se oltre ad alimentare il soffiaggio ed a raffreddare i freni possano servire a qualcos'altro.

Reply
avatar
robindoh
AUTHOR
9 aprile 2014 02:00 delete

E chi si aspettava, come mè, un nuovo muso, nuovo diffusore, nuovo fondo piatto, si becca una soluzione provata e riprovata e poi sempre bocciata.......
Mi sa che son tempi grami ancora a lungo.....

Reply
avatar
madmax
AUTHOR
9 aprile 2014 09:30 delete

interessante, una soluzione provata con un anno di ritardo su chi l'ha già bocciata.
Uno specchietto per le allodole per far vedere che qualcosasi muove
non ci resta che sperare su una versione B x girare a soli 7 decimi dalla prima.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 09:49 delete

L'avevo scritto io che la Ferrari si sarebbe ripresentata nei test con tubi di Pitot e griglie di rilevamento varie!A cosa servono lo sanno solo loro,visto che la monoposto a parte i mozzi é aerodinamicamente identica rispetto a quella di un mese e mezzo fa.Stanno per caso cercando di spiegarci che nei 12 giorni di test di febbraio non ci hanno capito un tubo (di Pitot e non....)??Sembrerebbe proprio cosi'.

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
9 aprile 2014 10:01 delete

Io non capisco, ma possibile che ci si debba sempre lamentare???

Ora sono in tanti che continuano ad essere delusi dal fatto che la Ferrari non ha portato aggiornamenti, ma, di grazia, veramente pensate che avessero degli aggiornamenti già belli e pronti??? Ma se li avessero avuti non credete che li avrebbero provati durante il fine settimana???

Ma Poi, a parte la Mclaren che ha provato delle sospensioni posteriori diverse dalle “butterfly” (il che mi fa pensare più ad una regressione), mi dite quali altre novità hanno introdotto gli altri team???

Siamo onesti la Ferrari ha bisogno di questi test per rimettere un po a posto le cose perchè evidentemente i risultati dei test invernali si sono dimostrati al di sotto delle reali necessità.

Infine, viste le dimensioni delle prese d’aria che sono fin troppo generose, chi vi dice che non abbiano qualche altra funzione oltre quella di alimentare il soffiaggio e raffreddare i freni???

Tutti si aspettavano una rivoluzione, ma per favore siate obiettivi, gli aggiornamenti programmati per la Cina e la Spagna sono già stati deliberati, ora devono andare avanti e la Ferrari non è stata la sola scuderia ad utilizzare griglie e sensori. Non vi aspettate che di punto in bianco diventiamo superiori alle Mercedes, loro hanno fatto un ottimo lavoro con più capitali, più personale e soprattutto più tempo a disposizione, dobbiamo solo sperare che si progradisca più degli altri per non rimanere indietro anche nel prossimo futuro e per chi va predicando la cacciata dei c.d. responsabili faccio notare che in quel caso il fallimento della Ferrari sarebbe doppio, quindi meglio sperare in un rapido miglioramente ed in un "eventuale" reimpasto graduale.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 10:21 delete

Maxleon hai un atteggiamento tipico da tifoso.Che novita' hanno introdotto gli avversari?Vai a rivederti tutte le analisi tecniche dei primi tre gp e poi ne parliamo."Veramente pensavate che avessero degli aggiornamenti gia' belli e pronti??":magari anche si,visto che la monoposto é la stessa da un mese e mezzo,che poi esordissero nel gp o nei test,poco importava,importava che esordissero e basta.Dai per scontato che almeno 200 ore lavorative per tecnico specializzato (esclusi i turni) moltiplicate per il numero dei tecnici non abbia prodotto nemmeno un profilo alare,un pezzo di carrozzeria nuova.Io invece no e penso di non essere il solo.E' chi si accontenta di cosi' poco che permette a Ferrari di vivacchiare nel limbo senza reazioni da anni.Senza sostituire i (veri) responsabili di questo sano sonnecchiare.
La ripeto a te la domanda che ho gia' posto,a cui nessuno ha voluto ancora rispondere:
Perche' Sanchez alla Mclaren verso il 2010 sfornava ali anteriori eccellenti a ripetizione,che si potevano considerare nuove,ad ogni gp,ed arrivato in Ferrari non ha prodotto niente (ammesso che sia lui a produrre...) se non ali convenzionali con pochi sviluppi e affatto ricercate nel trattamento dei flussi?Non tiriamo fuori il fatto che il budget non lo consente.Semmai:CHI E' CHE NON LO HA LASCIATO LAVORARE LIBERAMENTE?
Cosa stanno facendo i tecnici aerodinamici a Maranello?C'é una situazione per la quale non possono rendere produttiva tutta la loro creativita'?Maurizio Voltini nel suo twit scrive che la Ferrari avrebbe un terzo del budget che aveva con Todt.Ammesso che sia vero,per quale motivo?E per quale motivo (visti i fatturati e gli utili della produzione che marciano alla grande) stanti i notevoli problemi delle ultime stagioni tale budget non viene aumentato?Forse (dubito) perche' FIA non vuole?Ma chissenefrega di FIA,se Red Bull e Mercedes a loro volta se ne sono fregate?O Vogliamo pensare che fra la Germania e Brixworth,per sviluppare quel popo' di P.U. Mercedes sia rimasta entro i limiti di budget consentiti?
Ultima annotazione:Ferrari deve recuperare e chiede test in pista.Ieri,montando la novita' dei mozzi forati e facendo qualche passaggio con le griglie,ha sommato la bellezza di 67 giri totali.In 8 ore di test.Della serie:2 ore a girare in pista e...le altre sei ore?Occasione d'oro sfruttata male,mi sa...
Replay oggi:dopo 2 ore di test Hamilton 35 giri compiuti,Alonso 15.Non so se rendo:15 giri in 2 ore.....Ma che vuoi recuperare girando nei (limitati) test cosi' poco?Centesimi?Decimi?Forse decimi,forse.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 10:28 delete

E comunque a proposito di "sempre lamentare"....Beh,sei vuoi esultare per la situazione attuale nessuno te lo vieta.Esultare per come la Ferrari,con il suo popo' di budget,abbia dimostrato in Bahrain di essere la 5a-6a forza del mondiale su certe piste.Se prende la paga da Force India,per fare un nome,si vede che la Ferrari non riesce a recuperare con il telaio e l'aerodinamica cio' che perde con il motore.Non riesce a recuperare su Force India,noto team che detta gli indirizzi da seguire aerodinamicamente parlando,riferimento anche per Newey....Se non lo hai capito lo ripeto:P.U. a parte Ferrari,con il suo budget,le sue risorse,umane e non,non riesce a scavare un solco netto in fatto di prestazioni della monoposto rispetto a un team che in certi anni non si sapeva nemmeno se avesse il budget per finire la stagione.Di certo non per sviluppare la monoposto fino alla fine.Rispetto a un team che in vari campionati ha costruito monoposto che andavano alla grande sui rettilinei,ma appena c'era da svoltare il volante...
Pero' non ci si deve lamentare!Mah....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 10:30 delete

Mi potresti spiegare cosa intendi con questa frase? "..ali convenzionali con pochi sviluppi e affatto ricercate nel trattamento dei flussi.."

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 10:32 delete

Rettifico:dopo 2 ore di test Alonso ha sommato 12 giri,non 15...Eh,c'é tanto da provare,veramente tanto.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 10:37 delete

Con tutto il rispetto per le vostre opinioni, credo che la maggior parte dei commenti tecnici che postate siano visioni un po' superficiali della realtà, nonchè un filo presuntuose. Pensate veramente di poter capire tutto quello che sta succedendo semplicemente guardando foto e leggendo qualche commento dei giornalisti?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 10:43 delete

Spiegare,e cosa ci sarebbe da spiegare?Quanto flettevano di piu' le ali Red Bull negli ultimi anni?Quante soffiature hanno utilizzato ultimamente le ali Red Bull,Mercedes,Mclaren?Quanti deviatori di flusso quelle di Lotus e Mercedes?Quante nuove ali ha presentato la Red Bull la passata stagione?E la Lotus?
Red Bull mi pare 7.Ferrari forse 2 piu' quella vista a Monza.Ferrari ha lavorato quasi unicamente sulle feritoie della paratia laterale.
Tutti gli avversari piu' importanti hanno ali anteriori piu' complesse,con piu' soffiaggi,piccoli flap o nolder,deviatori di flusso.Le loro ali sono piu' curate,c'é un lavoro dietro di micro aerodinamica (e i risultati si vedono,per come in India la condensa faceva vedere come i flussi rimanevano aderenti alla monoposto,mentre per la Ferrari...e i risultati si vedevano anche per Lotus,per come é andata per 3/4 di stagione,non avendo nemmeno i soldi per pagare Raikkonen...) e lo sviluppo é continuo portando novita' ad ogni gp o quasi.
Guarda invece l'ala della F14 T.Quanti pochi elementi presenta,quanto é stata modificata negli ultimi 3 gp (zero) quanto é semplice e simile all'ala che Ferrari ha adottato alla presentazione delle ultime 3 monoposto almeno.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 10:47 delete

Anonimo delle 10.37. No:credo di capire basandomi sui risultati.Risultati pessimi=progetto e gestione (per non parlare degli sviluppi..) della monoposto pessimi.Difficile dire che questa considerazione sia sbagliata...A meno che i risultati in F.1 non siano un aspetto secondario...
Se gli avversari modificano aerodinamicamente monoposto ottime (Mercedes pure) perche' secondo te pensare che la Ferrari dovrebbe muoversi di piu' é una considerazione superficiale e presuntuosa?Io direi semmai che é presuntuoso non toccare per un mese e mezzo una monoposto che definire mediocre é poco...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 11:04 delete

Deduco dai suoi commenti che lei sia un grande esperto di aerodinamica. Dal mio punto di vista però non è detto che ad una maggiore complessità geometrica corrisponda una maggiore efficienza aerodinamica della vettura.
Un'ala più "semplice" produce probabilmente meno perdite, e quindi disturba meno la parte posteriore della vettura.
Con questo non voglio dire che l'ala Ferrari sia migliore o peggiore di quella dei concorrenti, ma solo che probabilmente nasce da una linea di sviluppo differente, mirata magari a massimizzare l'efficienza piuttosto che il carico.

Riguardo al suo commento "..é presuntuoso non toccare per un mese e mezzo una monoposto che definire mediocre é poco.." credo ci si debba porre un paio di domande:
1. quali sono i tempi necessari per lo sviluppo e la realizzazione di un'ala (o di qualsiasi altro componenete della vettura)?
2. quali sono le ragioni principali della mancanza di prestazione della vettura? quanto si può guadagnare in termini di lap-time nelle varie aree di sviluppo (aerodinamica, motore, eletronica..)?
Credo che per avanzare dei commenti tecnici sia necessario avere conoscenze di questo tipo.
Lei cosa ne pensa?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 11:05 delete

I point out that f1-direct copy paste your articles without mention! and respect your copyrights!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 11:07 delete

http://www.f1-direct.com/formule1-ferrari.php?info-f1=16211

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
9 aprile 2014 11:25 delete

Riguardo al mio commento "da tifoso" faccio presente che non ho assolutamente osannato la Ferrari, io non so se saranno o meno in grado di evolvere con questi test, ma volevo solo porre l'accento sul fatto che "RISPETTO ALLE MACCHINE VISTE NEL FINE SETTIMANA" le uniche che hanno effettivamente provato qualcosa di nuovo sono la Ferrari e la Mclaren, ma mentre per la rossa si tratta di una vera e propria novità, per la Mclaren è più un ritorno al passato, perchè evidentemente la sospensione butterfly non ha dato i risultati previsti.

Detto questo, io voglio capire la delusione di tutti e la frustrazione, ma da qui ad andare a criminalizzare i tecnici Ferrari senza sapere il tipo di lavoro che stanno facendo mi sembra un tantino presuntuoso, a maggior ragione che ancora non sono stati presentati gli accorgimenti tecnici prodotti, niente vieta che da Barcellona in poi possano rivelarsi più che efficaci, quindi di cosa si parla????

Premesso che, a mio avviso si possono criticare i risultati complessivi e non formulare delle ipotesi campate in aria, prima di bocciare tutto e tutti credo sia opportuno aspettare e darsi una calmata, io per primo ho detto che il cammino della Ferrari è in salita e che probabilmente non sarà in grado di recuperare il gap, da qui a dire che ragiono solo da tifoso ne corre.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 12:54 delete

Dopo la resa senza condizioni di Montezemolo durante il GP dire che bisogna essere cauti e fiduciosi non è più possibile.
Qua abbiamo da diversi anni gente che non ha vinto purtroppo nulla e quest'anno era chiamata all'ultima occasione.
I risultati dopo tre GP sono sotto gli occhi di tutti: Ferrari passata in scioltezza in rettilineo.
E'ora che vengano presi provvedimenti adeguati.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 13:18 delete

Maxleon, ma basta dai difendere una squadra indifendibile.
Visto che tu ancora speri in novità e riscossa a partire dalla Cina o da Barcellona, t'informo che i tuoi cari tecnici che difendi neamche se fossero tuoi familiari, hanno avuto la brillantissima idea di fare i test con il telaio danneggiato venerdi da Raikkonen.
Risultato? Test già finiti per Alonso dopi solo 13 giri mentre gli altri macinano km.
Direi che dono proprio dei geni questi ingegneri Ferrari a partecipare ai test con una macchina danneggiata e buttare via 1 giornata intera !!!
Complimenti a tutti, penso che oggi si sia veramente toccato il fondo. È una squadra proprio allo sbando che non sanno cosa fare per migliorare la vettura e come fossero dei dilettanti allo sbaraglio si presentano in pista nei test col telaio rotto !!!!!!!
Assurdo, vediamo Montezemolo se continua ancora a tenere sti tecnici !

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
9 aprile 2014 13:52 delete

Dopo gli ultimi due commenti ho avuto l'illuminazione, la Ferrari è spacciata, non riescono a fare assolutamente nulla, si devono solo ritirare dal mondiale e devono mandare tutti a casa....

Ma ci rendiamo conto di quello che si scrive? Ma veramente credete che in Ferrari siano così "terra terra"????

Guardate che nel mio ultimo commento ho scritto:

"Io per primo ho detto che il cammino della Ferrari è in salita e che probabilmente non sarà in grado di recuperare il gap"

Ma vi sembra che sono stato poco obiettivo??? Secondo voi si risolve tutto mandando a casa Domenicali Fry e Tombazis??? Davvero lo credete???

Bhe, io vi dico solo che se dovesse succedere una cosa del genere ORA sarebbe un danno enorme per la Ferrari, non solo perderebbe tutta la sua credibilità, ma perderebbe qualsiasi speranza di lottare anche per gli anni futuri, almeno fino al prossimo cambio regolamentare, chi volete che si assuma la paternità del progetto di questa PU fallimentare???? (Almeno secondo il parere dei più esperti frequentatori di questo e di altri blog).

Detto questo, mi asterrò dal formulare altri commenti di questo tipo fino a Barcellona, ma se le cose dovessero andare come credo, mi aspetto che almeno qualcuno dei commentatori anonimi, faccia ammenda, ammettendo di essere stato troppo precipitoso, da parte mia se avrò sbagliato lo faccio già da adesso, FIRMANDOMI.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 14:38 delete

Per anonimo delle 11.04

-Come gia' scritto,sono i risultati in pista a dire che una soluzione é migliore rispetto ad un'altra.Red Bull,Lotus e Mercedes hanno ali anteriori (e non solo) piu' complesse rispetto a Ferrari:mi pare abbiano fatto tutte e tre meglio della rossa nel 2013,Lotus in particolare,visto il budget a disposizione.
-Se con queste ali semplici Ferrari volasse,credi che mi permetterei commenti critici?Dove sono i risultati Ferrari negli ultimi anni,incluso questo?
-La Ferrari almeno fino alla passata stagione massimizzava l'efficienza a discapito del carico?Ma non era proprio il carico a mancare?Non si é visto in India,grazie alla condensazione dell'umidita',che i flussi non rimanevano aderenti alle fiancate ma se ne andavano per conto loro?Non si é detto da piu' fonti e commentatori che la Ferrari alla fine ha rinunciato agli "scarichi lunghi" perche' non riusciva a correlare un aumento del carico all'anteriore con quello,ottenuto proprio grazie agli scarichi,al posteriore?
-Quali sono i tempi di sviluppo di un ala anteriore?Mercedes dagli ultimi test di Jerez,compresa l'ala che porto' in quegli ultimi test,ha portato in pista 3 ali anteriori,piu' un muso che sarebbe gia' esordito se non avesse problemi col superamente dei crash test.Ferrari 0 ali,perche' quella dei test di fine febbraio era gia' stata portata in pista precedentemente.La domanda dovrebbe essere:quali sono i tempi di sviluppo di un'ala anteriore per Mercedes?E per Ferrari?
Alla seconda domanda si risponde che,siccome una monoposto all'esordio é tutto fuorche' non migliorabile,per migliorare le prestazioni si deve agire in tutti i settori,aerodinamico compreso (in questo e in quello meccanico,in particolare se la power unit é plafonata endotermicamente) .Difatti Ferrari aerodinamicamente parlando é ferma,immobile.Per tacere dell'immensa figura,in mondovisione,di oggi.....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 14:50 delete

Oggi é la giornata per chiedere delle dimissioni immediate.Sicuramente di Fry,se é il responsabile di pista,magari pure di Domenicali.
12 giri di pista e fine dei test.Bene,applausi,continuate pure a difenderli,cosi' magari possono pure puntare a fare peggio.Sommati ai 67 di ieri fanno 80 scarsi.-40 da quelli percorsi da Mercedes solo ieri.Dal punto di vista aerodinamico,un mozzo forato testato.Fine delle trasmissioni.Ripeto:nemmeno un nolder in piu' portato in pista.
C'é da chiedersi se i test con le griglie e con i mozzi forati sono sempre stati fatti con la vettura danneggiata di Raikkonen,perche' se cosi' fosse,dal punto di vista aerodinamico i giri percorsi in questo test sarebbero 0,non 80,visto come un telaio danneggiato puo' falsare la raccolta dati.
-Sono state utilizzate le auto di Alonso e Raikkonen,una per giornata?
-Se si,perche',visto che comunque per la situazione veramente delicata attuale,dovevano essere prese tutte le precauzioni del caso,per poter fare piu' giri possibili?
-Se no,significherebbe che l'auto danneggiata é stata usata per tutti i test...
-Possibile che nessuno si sia accorto del telaio danneggiato in 3 giorni almeno,forse 4,di utilizzo?Al minimo é stato usato nelle libere di sabato,in qualifica e oggi.
-Se il danneggiamento é stato cosi' grave da ritenere pericoloso e inutile per la raccolta delle informazioni l'uso dello stesso,come mai nessuno si é accorto di nulla?
-E' stato Alonso a porre la questione sentendo strana la monoposto rispetto alla sua?
-Mi stupirei se la fine del test non fosse stata decretata dalla pericolosita' della scocca danneggiata:e il collaudo della P.U. dell'ers,del software di gestione dello stesso,non si poteva continuare?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 15:34 delete

clima pesantissimo

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 15:35 delete

Maxleon:di certo i problemi non si risolvono tenendo Domenicali,Fry e,soprattutto,Tombazis.Hai memoria di qualche mondiale vinto con una certa facilita' sotto la direzione dei tre citati?Ti ricordi di stagioni dominate perse per sfortuna?Qui si sta trattando la dirigenza Ferrari come se fosse un'azienda statale.Anzi,forse lo é!Se un dirigente o un progettista non porta vittorie,mi spieghi a cosa serve la sua permanenza,se non al suo status?
Le cose si risolvono mandando via questi,ma pure Montezemolo.Che meriti ha dimostrato di avere?Uno solo:la scelta di Todt al quale poi ha delegato tutta le gestione sportiva.Cosa ha vinto la Ferrari dal 90 e rotti,in piu' di vent'anni,senza Todt?Nulla!Quindi i meriti erano di Todt non di Montezemolo.Ergo Montezemolo se ne puo' pure andare tranquillamente.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 15:48 delete

Dominicali ereditato una squadra sul posto dal 2007 e aveva 2 titoli produttore e il titolo di uno piloti con Raikkonen , compreso il 2008. Il 2009 è stato un cambiamento con l'introduzione del KERS troppo pesante Ferrari e Brawn squadra che ha dominato con il suo doppio diffusore . 2010 ferrari ha fatto un back up con l'arrivo di Alonso e riuscì a car presto. il punto debole era strategie fallite soprattutto nell'ultimo sviluppo course.et di bassa qualità .... 2011 arriva la supremazia RBR con soffia e poi inizia la lunga discesa della Scuderia . questa discesa coincide con la partenza del dipartimento di ingegneria francese di motore Scuderia Gilles Simons e l'arrivo di Luca Marmorini fine del 2009 . motori Ferrari succede a evolversi più . colpo mancato nel 2011 Coanda esaurisce perso nel 2012 e 2013 ... e tutta la tecnologia da tagli cilindro non è mai riuscito . 2.014 debolezza ricorrente della Scuderia e ancora mettere sul motore di crediti! e parti elettroniche , software ed energia ! tranne le preoccupazioni correlazione con il ventilatore , la mancanza di idee e di rapido sviluppo Scuderia soffre nel cuore della sua storia e leggenda "Motore " ! anni di Gilles Simons ha dato notorietà al reparto motore degno della Scuderia . Rory Byrne è il grande pensatore di questa F14 T ! Pat Fry ha avuto l'idea di tirare la sospensione sulla parte anteriore che sembra portare nel 2014 , ma il suo motore lato reale beneficio treno Marmorini Scuderia dal 2010 .golosetti

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 16:10 delete

Gentile Anonimo delle 14:38, devo riconoscere che la sua preparazione tecnica è veramente vasta e profonda. La prego di mandare il suo curriculum in Ferrari, sono certo che suciterà il loro interesse..
Peccato non lo abbia ancora fatto, probabilmente in questo momento staremmo commentando una Formula 1 differente.
detto ciò, non credo che in Ferrari sia pieno di stupidi, come si evince dai suoi commenti, al contrario credo vi siano persone che stanno facendo del loro meglio per tornare a vincere il mondiale.
Quando succederà, sarebbe buon costume che lei non esulstasse insieme a loro, perchè lei mi sembra tutto fuorchè un tifoso.
Forza Ferrari!!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 16:16 delete

Anonimo delle 16.10,

la ringrazio delle belle parole,di certo non si puo' non notare come non le siano sfuggite le splendide prestazioni Ferrari degli ultimi tempi.E' evidente come non abbiano sbagliato nulla,ne che abbiano qualche cosa da riprendere o sviluppare a partire da quello che hanno presentato gli avversari.
Una solo appunto:non le sembro un tifoso perche' non lo sono.E proprio non essendo tifoso penso di essere piu' obiettivo rispetto a chi si ritiene,a torto o a ragione,tifoso.

Distinti saluti

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 16:28 delete

Non é in tema,ma lo cito qui per visibilita'.Interrogato al riguardo di un possibile ritiro Mercedes a fine 2013 se non fossero cambiate le motorizzazioni,da aspirate a turbo,Thomas Weber,responsabile ricerca sviluppo Daimler ha risposto:
“Ne abbiamo dovuto discutere con il consiglio di supervisione della Daimler. Abbiamo avuto discussioni dure. Ed era sempre più difficile, soprattutto negli ultimi anni, spiegare perché stavamo usando motori aspirati. Ora, con queste regole, posso chiaramente convincere il board che il team di Formula 1 sta facendo esattamente quello che ci serve: downsizing, iniezione diretta, riduzione del peso, massima efficienza nei consumi, nuove tecnologie e combinazione di motore termico e motore elettrico ibrido"
Non mi stupire se l'ultimo regolamento,fosse stato suggerito alla FIA,magari sempre attraverso la "volpe" Ross Brawn.
L'attuale P.U. ha una tale superiorita' che sembrerebbe quasi che fosse gia' stata progettata e in via di collaudo sugli appositi banchi,ancor prima che il nuovo regolamento venisse presentato.Chiaro che se cosi' fosse l'attuale vantaggio sarebbe spiegato come spiegato sarebbe il fatto che tale divario sarebbe incolmabile.
Una cosa é certa:a livello commerciale la Ferrari non aveva interessi al downsizing,al turbo in particolare.Gia' non si capisce perche' Montezemolo abbia accettato un regolamento del genere.Ancor meno si capirebbe se avesse accettato un regolamento che dal momento dell'attuazione avrebbe gia' decretato un vincitore.

Reply
avatar
9 aprile 2014 17:08 delete

La faccia di Alonso, dopo i Gp, la dice tutta...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 21:36 delete

Credo sia giusto porre l’accento sulla questione progettazione e sviluppo telaistico.
La progettazione di una monoposto, oltre che alle intuizioni del team di ingegneri in relazione ad una nuova soluzione e alla interpretazione di una nuovo regolamento tecnico, si basa anche sulle conoscenze acquisite nel corso degli anni per “rapporto diretto”, ovvero su ciò che prima si progetta, poi si realizza e in fine si manda in pista.
Sappiamo quello che è successo negli ultimi anni, un cambiamento epocale; l’abolizione delle prove private in pista. Ferrari si è mossa in ritardo nell’attuare questo cambiamento (“diluendo negli anni” l’adeguamento); passare dalla verifica reale a quella virtuale, simulata, e come? Non aver potuto usufruire di una galleria del vento affidabile (tanto per questioni tecniche che morfologiche, in funzione dei regolamenti che cambiavano), e non potendo contare su un simulatore all’altezza di quello di altri (almeno fino a due anni fa, se non fino allo scorso anno). Pare ovvio a questo punto che l’ing. Costa non fosse “colpevole” allora di un telaio non competitivo come probabilmente non lo sia l’ing. Tombazis adesso. Quello che voglio dire e che se ho a disposizione una piattaforma tecnologica all’avanguardia e affidabile (oltre agli investimenti economici) ho la possibilità di riuscire nel corso di due-quattro stagioni (al di là di cambiamenti/intuizioni/furbate tecniche es. “doppio diffusore” o “scarichi soffiati”) di sviluppare un telaio che possa esprimersi ai vertici della categoria. Acquisendo conoscenze in maniera programmatica e sviluppando le migliori scelte effettuate. (assetto rake è un esempio, soprattutto quest’anno senza “scarichi soffiati” oppure, aggiustare il tiro sul consumo gomme durante il Gp quando si è capito che la monoposto è veloce)
L’ing. Costa e l’ing. Newey (al di là delle capacità creative) pare abbiano potuto contare su piattaforme tecnologiche di prim’ordine rispettivamente alla Mercedes e alla Red Bull.
Non mi pare che ciò sia accaduto in egual misura alla Ferrari e pure lo scorso anno fino al “cambio in corsa” dei pneumatici la monoposto di Maranello pareva piuttosto competitiva, senza dimenticare che Alonso nel 2010, ha perduto il mondiale all’ultima gara per cause non imputabili a suoi errori né al telaio e neppure al motore.
Credo che senza volersi schierare a favore o contro di tecnici/progettisti o DT bisognerebbe chiedersi come mai la Ferrari abbia tardato ad adeguare il proprio asset strumentale.
E’ possibile che dopo il dominio dell’era Shumacher/Byrne/Brown/Todt si sia pensato più a raccogliere (il brand Ferrari grazie a quel periodo, negli ultimi anni è all’’apice della sua storia) che a continuare a seminare? …

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 22:07 delete

l'unica vera ragione per non aver usato la vettura di Alonso nei test , è che probabilmente le modifiche che devono essere apportate in vettura sono davvero sostanziali...
pertanto richiedono tempo che non è possibile avere per entrambe le vetture , oppure , tentano di modificarne soltanto una e vedere il raffronto con l'altra , che ne sapete se questi si presentano in cina con un passo più lungo di 5/7 cm ? e magari rapporti al cambio più lunghi ?Davide

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 22:11 delete

se e dico se , la Ferrari non ha modificato quasi nulla , è perchè le modifiche sarebbero inutili e dispendiose , in una vettura base totalmente inadeguata , è quindi meglio fare una vera vettura B e presentarsi con un corposo step evolutivo , i piccoli miglioramenti dio 2 , 3 , 5 ali sono soltanto per affinare e perfezionare , la ferrari al momento deve lavorare moooolto meno di fino !!! Davide

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
9 aprile 2014 22:39 delete

Credo che la Ferrari stia attuando "la tattica del finto babbeo"....ci si finge babbei così l'avversario ti sottovaluta e al momento opportuno,quando meno se lo aspetta, gli dai la fregatura...
alla Ferrari sta riuscendo benissimo la fase1.....adesso si tratta solo di aspettare la fase2....

ps: sono tifoso Ferrari...ridiamo un po'...c'è troppo pessimismo.....(e fastidio).

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
10 aprile 2014 11:04 delete

Per anonimo delle 22.39.Eheheheheh e al momento opportuno come da Ferrari la fregatura a Mercedes?Gli tende una bella fune di traverso alla pista? ;-)

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
10 aprile 2014 12:01 delete

Per me il problema lo ha centrato l'anonimo delle 22:11, è inutile curare il cancro con l'aspirina, i problemi Ferrari sono tanti e gravi.

Visto che l’ho scritto altrove, credo di poter riportare il tutto anche qui:

In molti ipotizzano che il maggior consumo delle gomme dipenda dalla sospensione anteriore pull rod eppure anche l’anno scorso avevano la stessa sospensione ma la Ferrari trattava abbastanza bene le gomme, anzi azzarderei a dire che dopo la Lotus era la migliore, quindi credo che gravino diverse componenti sul maggior consumo:

- Il primo è sicuramente una questione di gestione della coppia assolutamente troppo aggressiva in uscita curva, con conseguente aumento del pattinamento e consumo delle posteriori;

- il secondo problema è che le Ferrari, per le note deficienze, si trova sempre in scia e questo, se da un lato agevola i consumi di acrburante, dall’altro fa diminuire il carico aerodinamico in modo consistente;

- anche in ingresso curva la F14T si è dimostrata piuttosto scomposta con tantissimi bloccaggi che testimoniano una evidente carenza aerodinamica oltre che ad un altrettanto evidente problema di gestione del BBW ed anche questo non giova certamente alle gomme.

Venendo all’aspetto gestione elettrica, a mio avviso, si tratta proprio di una questione “hardware”, infatti su un circuito come quello del Bahrain con due lunghi rettilinei ed altri due meno lunghi ma altrettanto impegnativi, l’unità elettrica era fondamentale e, sembrerebbe proprio che la Ferrari non riusciva ad utilizzare la MGU-K per il tempo necessario, quindi la domanda nasce spontanea: non è che la Ferrari non riusciva a ricaricare le batterie per gestire tutti i rettilinei??? Certo gli indizi ci sono tutti, quindi se così fosse è ovvio che c’è un difetto di base nella MGU-H, non è solo una questione di gestione software.

Il tutto, chiaramente nuoce gravemente anche ai consumi, non è solo la questione elettrica, ma tutto il complesso ad influire, perchè:

- se si deve utilizzare di più l’unità a combustione, affinchè si rimanga nei limiti imposti dal regolamento, questa deve essere opportunamente ricalibrata (leggasi depotenziata);

- se le unità elettriche contribuiscono di meno, aumentano anche i consumi;

- se si gestisce male la coppia, il pattinamento gomme determina un aumento dei consumi;

- utilizzare delle gomme al 100% vuol dire avere anche meno aderenza e maggiori consumi;

- non avere l’energia sufficiente ad utilizzare la famosa doppietta elettrica è un altro elemento che contribuisce a far lievitare i consumi.

.............................................................................segue

Reply
avatar
maxleon
AUTHOR
10 aprile 2014 12:02 delete

Alla fine anche se è vero che i problemi sono gravi e tanti, è anche vero che se hanno individuato dove sono gli errori questi possono essere fissati e fortunatamente investono aree ancora libere e suscettibili di sviluppi, per cui altrettanto grandi sono le possibilità di incremento delle prestazioni, soprattuto se si pensa che in un settore, praticamente la Ferrari non è ancora intervenuta (quello aerodinamico).

Sono sicurissimo che questo mio intervento sarà criticato per la mia troppa fiducia nella squadra, eppure vi assicuro che non è così, io sono convinto di quello che dico, ma d’altra parte non credo proprio che esautorare la classe dirigente ora, serva a qualcosa, anzi sarebbe controproducente, tra l’altro non è questa la politica della Ferrari, i panni sporchi sono sempre stati lavati in famiglia e non in maniera troppo traumatica, per cui gli scenari che si potrebbero presentare sono essenzialmente due:

- O la Ferrari recupera e si porta dietro la Mercedes;
- oppure il recupero ci sarà ma sarà insufficiente agli occhi di chi è chiamato a giudicare (dove non sono certamente presi in considerazione i tifosi);

Quindi c’è poco da dire o da fare occorre aspettare e vedere l’evolversi della situazione, per cui non criticatemi, sono pronto a crocifiggere Domenicali Fry e Tombazis se veramente dovessi vedere delle loro responsabilità.

Volendo fare un raffronto con la Red Bull, che al momento appare la più diretta concorrente, direi che ciò che mi ha lasciato sconcertato è la mancanza di trazione per la rossa, quello che era il problema principale della Ferrari è rimasto tale, anzi sembra amplificato, l’anno scorso avevamo problemi di trazione, ma quanto meno trattavamo bene le gomme, ma quest’anno sembra che in Ferrari non abbiano imparato nulla anzi……

La Red Bul per contro, invece in uscita curva era perfetta ed a mio avviso ciò era possibile grazie alla possibilità di tagliare dei cilindri in fase di rilascio dell’acceleratore che comportava anche una migliore e più dolce erogazione della potenza, quest’anno la Red Bull sembra aver mantenuto questa caratteristica, per cui sono del parere che l’esperienza degli anni passati sia stata riversata nelle mappature usate quest’anno, per cui in fase di rilascio dell’acceleratore, non solo risparmiano carburantema ma riescono anche ad avere più trazione, e forse grazie all’introduzione di aria non combusta hanno anche migliorato il raffreddamento, (cosa che, evidentemente, non sono riusiti a fare in Lotus).

Detto questo, credo che pur mantenendo un indubbio vantaggio in curva, poi si ritrovano a dover fare i conti con il motore Renault che è leggermente più basso di cavalleria e parlo proprio del motore endotermico dove non possono aumentare la pressione di sovralimentazione, perchè poi non potrebbero rispettare i limiti di consumo regolamentari, per cui per non perdere troppo nel dritto sono costretti a sforare il limite dei 100 kg/h di carburante.

Non so se questa potrebbe essere una ipotesi plausibile, ma vi lascio riflettere.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
10 aprile 2014 17:03 delete

Vi prego sfogate la vostra frustrazione su altri siti, qui una volta si parlava di tecnica tra persone competenti e curiose.. E i commenti erano costruttivi.. non ci interessa dare la colpa a qualcuno, ci piace capire come funzionano le cose.. tristezza...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
10 aprile 2014 19:41 delete

E dove starebbe scritto che chi si interessa di tecnica non si interessi anche al fatto che un certo gruppo di lavoro non sarebbe all'altezza della situazione?Del resto sempre di tecnica si tratta,fra i team di F1:chi la maneggia meglio e chi,per i piu' disparati motivi,continua a cannare con una precisione svizzera.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
11 aprile 2014 01:10 delete

Qui: "La formula 1 vista sotto l'aspetto tecnico, meccanico e aerodinamico.Verranno analizzate tutte le modifiche tecniche di ciascun team e verranno spiegate dettagliatamente e con un linguaggio semplice i concetti aerodinamici e meccanici applicati alle vetture da corsa" Per criticare i vertici della Ferrari (e non credere che non sia in parte d'accordo) esiste f1passion. Dai ragazzi cerchiamo di distinguerci!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
11 aprile 2014 10:48 delete

a me è giunta voce che le prove aerodinamiche di sakir hanno dato pessimi riscontri...

Reply
avatar
11 aprile 2014 15:14 delete

ma uno dei punti di forza della Ferrari quest'anno non doveva essere la miniaturizzazione dei pacchi radianti( sfruttando la sinergia con un'azienda americana) che ha permesso una rastremazione eccellente delle pance?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
11 aprile 2014 18:55 delete

Anonimo delle 10.48:ma di nuovo c'erano probabilmente solo i portamozzi forati.Non mi pare di aver visto dalle foto set up stravolti,tipo assetto Lotus 2013 con il posteriore che tocca terra o un rake estremo.Se cosi' fosse significherebbe che i pessimi riscontri di questa settimana dovevano essere conosciuti gia' a febbraio.A me sembrerebbe strano,perche' il team avrebbe fatto finta di niente per quasi 3 mesi.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.