Descrizione del volante della Ferrari F14 T - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Descrizione del volante della Ferrari F14 T

I pulsanti sono analizzati in senso orario


DIF IN – Differenziale: regola la regolazione indipendente dei pneumatici e la trazione in curva
BB- Brake balance: distribuisce la frenata tra anteriore e posteriore
P – Pit Limiter: regola la velocità ai box a 60 km/h
K1 – Interviene nella regolazione della Power Unit
Selettore centrale - Multifunzione: seleziona varie strategie legate alla gestione motore, sistema ERS e bilanciamento di frenata
SOC – State of charge: gestisce lo stato di carica/scarica del pacco batterie
K2 – Interviene nella regolazione della Power Unit – simile al K1
FUEL: gestione strategie consumo carburante e aumento prestazioni motore endotermico
+10/-10 : permette di scorrere alcune funzioni visualizzabili sul display
BP/OK : gestisce automaticamente il punto di stacco della frizione
WET: impostazione per la guida sul bagnato
START: Selezione mappa motore per partenza e per i pit stop
BO – Burns out: serve a far pattinare le gomme per mandarle velocemente in temeratura
RF – Recovery RF: reset sistema elettronico ala mobile
PUMP :Permette di aumentare la lubrificazione del motore endotermico
D – Detonation: permette di migliorare la detonazione e viene usato soprattutto in qualifica
Strat: gestione strategie dei due motori elettrici (MGU-K e MGU-H) per regolare l’erogazione della potenza
RADIO: Comunicare con l’ingegnere
TRQ – Torque: selezione delle mappe di coppia per migliorare l’accelerazione in uscita curva
RF – Rear Flap: attiva l’ala mobile posteriore
N – Neutral: disinnesca le merce/folle


In qualifica i piloti usano principalmente tre pulsanti:  il pulsante K1 regola le strategie di utilizzo della power unit, il pulsante D aumenta la detonazione e le prestazioni del propulsore termico e il manettino Soc gestisce la ricarica completa delle batterie prima di un giro veloce
In partenza  si usano le due leve posteriori della frizione: si molla quella a destra, tenendo quella a sinistra tirata a metà, per evitare il pattinamento delle ruote. Poi si molla anche la seconda. C'è poi un tasto (Burn Out) per scaldare le gomme nel giro d'allineamento. E uno (BP) che regola l'attacco della frizione
In gara il pilota utilizza ognuno dei 5 manettini principali al centro: oltre alla ricarica delle batterie, il Multi Function ha ben 12 mappature per gestire assieme strategie di motore, sistemi elettrici e bilanciamento della frenata; il Torque regola l'erogazione della coppia in uscita di curva, fondamentale con il turbo; il Fuel gestisce i consumi e lo  Strat che modifica l'interazione dei due motori elettrici.
.

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

4 commenti

Write commenti
Simone
AUTHOR
16 aprile 2014 19:12 delete

Cristiano, comunque il display non è quello delle F14 T dalle immagini del camera car è molto diverso!!

Reply
avatar
16 aprile 2014 19:15 delete

sul sito della ferrari ho trovato queste. se tu ne hai di migliori puoi inviarmele e sarò lieto di pubblicarle

Reply
avatar
Simone
AUTHOR
16 aprile 2014 19:32 delete

Le sto cercando, stavo riguardando il gp del bahrain e dal camera car il display è molto simile a quello di Mercedes. Cristiano, ma perchè secondo te quest'anno non si riescono a trovare foto dei particolari Ferrari che non facciano parte della carrozzeria esterna naturalmente!!

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.