Gp. Melbourne: confermate le modifiche viste sulla Mercedes W05 nei test del Bahrein

In casa Mercedes, oltre alla novità che abbiamo precedentemente analizzato, ci sono molte conferme sugli interventi aerodinamici che sono stati introdotti durante le sessioni invernali di test. E' stata mantenuta l'interessantissima pinna sotto il muso della W05 che avevamo già analizzato durante i test. Questa soluzione ricorda molto quella utilizzata sulla Brawn Gp nel 2009. La vettura ex Honda e questa Mercedes W05 hanno parecchie cose in comune, soprattutto entrambe le monoposto sono caratterizzate da un muso relativamente basso. Gli ingegneri stanno valutando, soluzioni già conosciute,come questo deviatore di flusso, per far lavorare al meglio l'aerodinamica intorno alla chiglia che è una delle zone nevralgiche proprio per il campo di alta pressione che si genera al crescere della velocità.

Confermati i nuovi deviatore di flusso a ponte sulla parte iniziale delle fiancate. Questi particolari deviatori di flusso a ponte sono collegati alla pinna più esterna presente sulla fiancata. Grazie a questi affinamenti aerodinamici gli ingegneri Mercedes stanno cercando di migliorare l'andamento dei flussi verso la zona posteriore della vettura cercando una miglior sigillatura del flusso ai lati delle pance.In questo modo si ottiene un miglior flusso d'aria nella zona posteriore in special modo sul fondo vettura. 


Abbinato ai nuovi deviatori di flusso a ponte sono state confermate le modifiche al fondo che prevede una doppia svergolatura per massimizzare la sigillatura del flusso ai lati delle fiancate. 

Mercedes W05
vecchia soluzione
Mercedes W05
nuova soluzione
Confermato il diffusore introdotto negli ultimi giorni dei test del Bahrein che si contraddistingue dal modello precedente per le migliorie introdotte nella zona centrale dove come potete osservare dalle immagini in basso, sono state allungate le due paratie messe sulll'Y100. Modifiche che dovrebbero permettere una miglior estrazione del flusso d'aria e quindi porterebbero un incremento del carico aerodinamico.
 Mantenuta, inoltre, la doppia deriva con soffiatura sul fondo in prossimità delle ruote posteriore per il fenomeno del tyre-squirt.

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »