FERRARI a Melbourne senza ERS? Dubitiamo, ma la Malesia ci darà tante risposte!

Clamorosa l’indiscrezione proposta da Omnicorse in cui viene messo in risalto un grosse problema che ha coinvolto le scuderie motorizzate con la Power Unit Ferrari. Secondo le informazioni raccolte, i motorizzati Ferrari non hanno potuto utilizzare la potenza ibrida durante le prime fasi della gara. La potenza “raccolta” dai generatori (MGU-K + MGU-H), per regolamento la si può utilizzare a partire dalla partenza quando la vettura ha raggiunto i 100 Km/h. Questo non è successo per la prima fase di gara e le vetture equipaggiate con la P.U realizzata a Maranello non hanno usufruito dell’extra potenza.
Se la cosa fosse vera sarebbe molto grave. Però, se fosse vera (faccio fatica a crederci), la Ferrari avrebbe disputato una super gara a Melbourne e senza questa problematica avrebbe potuto lottare per la vittoria. Perché dico questo? Andiamo ad analizzare i riscontri cronometrici di Rosberg e Alonso nelle prime fasi di gara. 

Come potete vedere la differenza media di tempo sul giro tra il pilota tedesco e quello spagnolo è di “soli” 1,5 s.
Sappiamo con una precisione abbastanza buona, grazie al sistema Wintax di Magneti Marelli, che l’ERS (MGU-K + MGU-H) a Melbourne equivaleva, in gara, a circa gara 2”08 al giro (con un aumento di 12 km/h di velocità massima) mentre in qualifica il margine era di ben 3”5 con un incremento di velocità massima di 20 km/h.
Se tutto questo coincide con la verità perché allarmarsi a Maranello? Avevano un gap di oltre 2 s al giro e sono riusciti a girare dalla Mercedes a soli 1,5s. Quindi vorrebbe dire che hanno recuperato ben mezzo secondo sul gap stimato e senza questi problemi avrebbero potuto lottare per vincere e/o salire sul podio.

Allora perché c’è preoccupazione a Maranello? Io personalmente fatico a credere a questa tesi e credo che la Ferrari abbia avuto dei problemi ai motori ibridi per colpa del proprio software che ancora non funziona correttamente. Avete notato che la Ferrari, a differenza delle motorizzate Mercedes e Renault, fatica a fare il giro veloce in qualifica al primo passaggio? Perché vengono fatti due giri lenti prima di sparare il tempo? Perché non si riescono a fare due giri veloci consecutivi? 
Se così fosse, credo che il problema principale sia proprio nel software sviluppato dalla Ferrari e non della Federazione in quanto quest'ultima invia sicuramente dei segnali di sblocco alla propria centralina installata su ogni vettura. Sta poi ai vari team, "raccogliere" questo segnale e inviare lo sblocco alle centraline che gestiscono i motori elettrici.

Comunque aspettiamo le risposte sulla pista per cercare di trarre le giuste indicazioni. 

Share this

Related Posts

Previous
Next Post »