Test Bahrein: Red Bull cerca di risolvere i problemi di surriscaldamento ... - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Test Bahrein: Red Bull cerca di risolvere i problemi di surriscaldamento ...

In casa Red Bull la situazione sta diventando ogni giorno sempre più grave in quanto sembra non essere stati risolti i problemi sulla Power Unit della Renault. Gli ingegneri stanno cercando di lavorare molto duramente per cercare di risolvere i problemi di surriscaldamento delle componenti interne della P.U. I problemi sono di difficile soluzione e non basta aprire qualche feritoia sulla carrozzeria per eliminarli. Sembrano essere molto più gravi. In ogni caso, come potete vedere dall'immagine, è stato collocato, nella parte bassa delle fiancate, in prossimità del fondo, un piccolo tubo che preleva aria fresca dalle pance e sfoga aria calda verso il retrotreno della vettura. Non credo che, la Red Bull, possa risolvere tutti i suoi problemi, grazie a questa soluzione posticcia realizzata dagli uomini di Milton Keynes.


Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

6 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
28 febbraio 2014 13:08 delete

ma gli altri team motorizzati renault hanno lo stesso grave problema?..perchè non mi sembra che gli ingegneri della Lotus, ad esempio, siano così preoccupati...anzi...dicono che quando avranno settato per bene la loro macchina andranno fortissimo.(sarà un siluro...parole loro)

Reply
avatar
Pj
AUTHOR
28 febbraio 2014 13:30 delete

Il problema è più importante sulla RedBull per come è stata concepita o meglio per come sono stati concepiti i componenti interni che sembrerebbero dare problemi. E' la disposizione di essi che crea surriscaldamenti interni, anche se resto dell'idea che aprire un pò il cofano nella zona posteriore non farebbe sicuramente male alla RedBull!

Reply
avatar
28 febbraio 2014 15:38 delete

Probabilmente aprire sfoghi danneggia la fluidodinamica interna così pesantemente che la resa areodinamica ne viene danneggiata .. .

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
28 febbraio 2014 15:40 delete

adrian newy è ossessionato dall'aerodinamica, non sacrificherà mai le sue idee per raffreddare il motore. è la sua forza ed il suo limite

Reply
avatar
gedeone182
AUTHOR
28 febbraio 2014 16:01 delete

Proprio in quella zona sotto la scritta Platform Computing nei primi test a Jerez si era letteralmente fusa la carrozzeria, segno che là c’è un componente che scalda molto e non è raffreddato a sufficienza (io penso a componenti del ers/kers), Newy aveva perfino abbandonato i test spagnoli per ridisegnare le correzioni, adesso dopo ormai un mese ne escono con questa…..
Io proporrei un impianto a goccia …..
Caro Adrian sei sicuramente un genio dell’aerodinamica, riesci a intravedere possibili miglioramenti anche con l’olfatto, in poche parole hai l’istinto della fluidodinamica, tuttavia hai goduto di un prolungato periodo di tempo con regolamenti drogati dove solo i tuoi pregi erano esaltati, mentre oggi dove la parola motore torna a contare qualcosa, dopotutto si chiama MOTORSPORT, ti risvegli su di un mondo più difficile.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.