Fabiano Vandone spiega i segreti della sospensione "butterfly" della Mclaren Mp4-29 - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Fabiano Vandone spiega i segreti della sospensione "butterfly" della Mclaren Mp4-29

Fabiano Vandone ci spiega tutti i segreti della nuova sospensione posteriore della McLaren MP4-29 che tanto a fatto discutere nei primissimi test di Jerez.

Noi di F1Analisitecnica abbiamo già trattato l'argomento in un precedente post http://www.f1analisitecnica.com/2014/01/mclaren-mp4-29-con-uninedita.html?refresh

Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

5 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
25 febbraio 2014 17:46 delete

ma se non dice niente....

Reply
avatar
25 febbraio 2014 17:48 delete

mostra una bella animazione. il funzionamento è descritto in un precedente post.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
25 febbraio 2014 21:21 delete

Cristiano,vuoi per cortesia spiegarmi una cosa?Ho letto del sistema butterfly della Mclaren,vari articoli postati su vari siti e riviste.Non ricordo chi,ha spiegato che il "muro" delle carenature delle sospensioni dovrebbe,ad alta velocita',grazie allo "schiacciamento" (riporto testuale) ridurre la propria resistenza all'aria.Ma grazie allo schiacciamento di cosa?Suppongo che le carenature butterfly siano nominalmente rigide,quindi non subiscano deformazioni ad alta velocita'.Lo stesso schiacciamento verso il suolo della vettura,dato dalla deformazione degli elementi elastici,dovrebbe dare una rotazione trascurabile dei bracci di sospensione che,oltrettutto,essendo a parallelogramma,dovrebbero mantenere una luce fra gli elementi a farfalla non lontana da una costante virtuale.
Anche pensando a variazioni di assetto dovute ad anteriore/posteriore morbido,ci sarebbe un relativo aumento o diminuzione del carico dato dalle butterfly dovuto alla variazione della neutralita' complessiva dei profili stessi.Nulla pero' spiega l'ipotizzata (erroneamente?) diminuzione della resistenza aerodinamica del dispositivo alle alte velocita'.
Che ne pensi al riguardo?

Reply
avatar
25 febbraio 2014 21:42 delete

Caro Anonimo, non si tratta, secondo me di uno "Schiacciamento" perche, come dici anche tu, le sosp sono rigide e non di deformano con l'impatto dell'area. Non avendo dati certi del CFD della zona, posso ipotizzare che anche se le "Ali" della farfalla sono posizionate verticalmente, l'aria che le colpisce effettua un movimento dal basso verso l'alto, avendo un angolo di impatto non perpendicolare ma acuto, facendole comportare proprio come un profilo alare (sostituendo egregiamente il beamwing)

Reply
avatar
Michele
AUTHOR
25 febbraio 2014 22:22 delete

Forse è più probabile che l'aumento di carico aerodinamico non venga generato direttamente da queste sospensioni, bensì la loro iterazione con il diffusore fa lavorare meglio quest'ultimo.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.