Sulla Ferrari F14 T di Alonso è stato provato un nuovo diffusore - FUNOANALISITECNICA F1ANALISITECNICA
Questo sito contribuisce alla audience di

Sulla Ferrari F14 T di Alonso è stato provato un nuovo diffusore

Sulla Ferrari F14 T gli aerodinamici hanno già iniziato a comparare due versioni diverse di diffusore. Raikkonen nei primi due giorni di test ha utilizzato quella caratterizzata da una struttura a forma di "U" rovesciata nella parte centrale. Alonso, invece, ha utilizzato un diffusore con una zona centyrale molto più squadrata. Entrambi gli estrattori montati sulla F14 T erano dotati di un doppio gurney flap su tutta la parte alta compresa la zona esterna. Gli ingegneri stanno valutando quale versione di estrattore è in grado di aumentare l'estrazione d'aria dalla parte bassa del fondo in modo da massimizzare il carico aerodinamico. Questo permette di avere un diffusore a tre piani in modo da aumentare l'estrazione d'aria.
Confronto diffusore usato da Raikkonen (OLD) e quello usato da Alonso (NEW)



Cristiano Sponton

About Cristiano Sponton

Subscribe to this Blog via Email :

12 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 10:17 delete

Sembra che abbia lo starting hole tappato con del nastro

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 11:12 delete

Sara',ma io mi concentrerei di piu' sull'affidabilita'.Che serve essere veloci,avere downforce,se poi magari nei primi 4 gp non vedi il traguardo?Mercedes e Mclaren stanno girando in pista di continuo,collaudando certamente meglio le power unit.Una grossa mano la da la Williams.La Ferrari cincischia con installation laps,stint di 2 giri,ricerca del set up di base.E il motore?E il recupero di energia?Troppi pochi giri secondo me fatti in questa prima esperienza di Jerez,in funzione della ricerca dell'affidabilita'.Se poi teniamo conto che,a differenza di Mercedes,a dare una mano (scarsa) per ora c'é solo Sauber...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 11:37 delete

In due ore di prove oggi il motore Mercedes ha percorso 111 giri,quello Ferrari 43,il Renault36.Ricordo che c'é solo un mese di tempo ancora per modificare l'unita' sia dal punto di vista prestazionale che da quello dell'affidabilita',anche se per questa voce mi pare ci saranno delle deroghe.Se in Ferrari non iniziano a fare dei simil long run tipo Rosberg non potranno sapere se il motore+ers sono affidabili o meno.In piu' non iniziando a tirare almeno un po' non sapranno nemmeno se la potenza é sufficiente.Se arrivi a marzo con la stessa affidabilita' e gli stessi consumi di Mercedes ma con 60-100 cv in meno,dove vuoi andare?Nessuna maggior down force ti puo' salvare,anche perche' sospensioni,diffusori,pance e musetti potranno essere comunque modificati per aumentare la deportanza.I motori no,per aumentare la potenza.
Ripeto,non capisco questo andar a cercare il pelo nell'uovo (paragone fra 2 diffusori,come se fossimo al venerdi' di un gp di maggio) senza aver prima sgrossato e verificato la meccanica.A meno che non esista un serio problema di deportanza creata,che il team tiene ben nascosto.
Allison dopo il secondo giorno di prove,in cui Ferrari giro' per circa poco piu' di una trentina di giri,aveva detto che il giorno seguente sarebbe stato importante fare almeno il triplo se non il quadruplo delle tornate.Ieri ne hanno fatto una cinquantina...Ok,hanno avuto un problemino,ma oggi invece di mettersi ad inanellare giri,cincischiano.
Mah...

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 17:50 delete

se provano diversi diffusori vuol dire che sono certamente sicuri di cosa hanno tra le mani al riguardo del propulsore. sono tranquilli. poi 111 giri di alonso parlano chiaro direi....

Reply
avatar
31 gennaio 2014 20:09 delete

la rossa è forte sia nei tempi che in affidabilità e il suo motore gira bene e rotondo! vai FERRARI W l'ITALIA!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
31 gennaio 2014 22:50 delete

Ciao Cristiano,hai sentito il rumore della Ferrari in staccata?Che ne pensi?Non si sente la scalata e nemmeno una minima variazione di giri del motore.Sembra quasi che la F14T stacchi completamente il motore dal cambio lasciando tutto il carico della frenata all'impianto frenante e al kers,come se il brake by wire simulasse anche il freno motore.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
1 febbraio 2014 10:20 delete

cristiano su auto motor und sport ho letto che la ferrari avebbe dei radiatori innovativi rispetto alla concorrenza che hanno quelli convenzionali .. e sempre li ho letto che la mercedes avrebbe una gestione dei consumi migliore delle altre monoposto e che la ferrari avrebbe qualche problema di surriscaldamento provato dal fatto che nel posteriore ha messo due fori nell'ultima giornata ... ci sai dire qualcosa su questo ??? grazie il tuo sito è fantastico !!

Reply
avatar
1 febbraio 2014 12:39 delete

I radiatori 2014 sono inediti in quanto composti da dei tubi di diametro millimetrico in modo da diminuire la superficie;
Il motore sembra avere poco freno motore e la frenata è completamente gestita dal motore elettrico MGU-K e dal brake by wire (elettronico). In questo modo potrebbero massimizzare l'energia immagazzinata e potrebbero gestire completamente la frenata con il sistema elettronico.
Problemi di surriscaldamento? Potrebbero esserci ma credo siano normali in questa fase della stagione. Ora ragazzi è ancora presto per avere delle certezze. Ci sono troppe variabili in gioco. Aspettiamo almeno i test del Bahrein per trasformare qualche variabile in una costante.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
1 febbraio 2014 16:43 delete

Vorrei implementare l'ultimo commento di Cristiano,che é corretto ma potrebbe essere interpretato male.I tubi di diametro millimetrico aumentano la superficie di contatto con l'aria,diciamo a parita' di liquido di raffreddamento usato,per cui i radiatori hanno bisogno di una minore estensione.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
1 febbraio 2014 17:03 delete

Cristiano vorrei mettere in risalto anche un'altra questione che secondo me é sfuggita a molti.
E' vero che siamo solo all'inizio dei test invernali e,soprattutto,dello sviluppo delle monoposto,ma queste,attualmente,stanno girando attorno a 1.23,quando negli anni passati giravano in 1.17 alto e il record dei test mi pare che sia ancora piu' basso.Ora,se é vero che le prestazioni miglioreranno da qui all'Australia,non é detto che i consumi verranno ottimizzati gia' in un mese e non é detto che il ritmo tenuto da Magnussen l'altro giorno sia in realta' mantenibile costantemente in gara,per cui immaginando che un gp venga corso a Jerez,il tempo medio di percorrenza di un giro potrebbe essere anche superiore al sopra citato 1.23.Quanto tempo in piu' impiegheranno a finire i primi gp le monoposto 2014,rispetto agli anni precedenti?E quanto ancora di piu' se dovessero palesarsi problemi di consumo?
In sintesi:
-E' prevista una riduzione dei numeri di giri da percorrere di tutti i gp?Non mi pare.
-Quelle gare che,spesso,per motivi ambientali o quant'altro,si avvicinano alla durata delle due ore,nel 2014 verranno probabilmente interrotte alla scadenza del termine.Quante saranno?
-Tutte le volte che entrera' in pista la safety car,avendo meno margine rispetto agli anni passati,le gare avranno un'alta probabilita' di terminare con la scadenza del tempo.Basteranno pochi giri in regime di sc e,soprattutto,la disorganizzazione e la lentezza dimostrata da alcuni circuiti (taciamo per quanto riguarda la Corea) nello sgomberare e rimettere a posto la pista,per far terminare "arificialmente" la competizione.
Qualcuno alla FIA ci ha pensato?Mi sa di no...
Me lo immagino uno dei primi gp,magari con 4 classificati finali non ritirati,con n monoposto rotte o incendiate durante la gara a provocare n interventi di sc,per cui quei 4 miracolati in pista non vedranno nemmeno la fine naturale del gp...

Reply
avatar
1 febbraio 2014 22:23 delete

Io non mi preoccuperei tanto della durata ed affidabilità del motore che tra l'altro credo continuerà a girare montato su LaFerrari e già ha fatto parecchi giri... mi preoccuperei di più dell'aerodinamica e dei consumi dei pneumatici...
Comunque speriamo bene per il prossimo anno e tu Cristiano salutami tanto la Winkaus (si scrive così? Non ricordo) ;)

Reply
avatar
1 febbraio 2014 22:24 delete

Ehm per prossimo anno intendevo il 2014... scusate.

Reply
avatar

FUnoAnalisiTecnica. Powered by Blogger.